Home » PC e Accessori » Migliori Mouse e Tastiera per lavoro, uso professionale

Migliori Mouse e Tastiera per lavoro, uso professionale

Mouse e tastiera da lavoro
L'uso business, che sia intenso o meno, richiede sempre mouse e tastiera di qualità e con caratteristiche specifiche



Questo articolo è rivolto a chi sta cercando una soluzione di mouse e tastiera da pc di alta qualità, per un uso orientato al lavoro. Stiamo parlando di:

  • webmaster, sistemisti
  • fotografi, grafici
  • ingegneri che lavorano al cad
  • scrittori, blogger e giornalisti
  • impiegati che lavorano al terminale

Il mercato offre una scelta davvero ampia di periferiche di input, ma sembra esserci una lacuna clamorosa di prodotti orientati agli utenti “business”. D’altro canto, abbiamo riscontrato una scarsa attenzione ai mouse e tastiere di fascia alta da parte degli stessi utilizzatori professionali e questo, come vedremo in seguito, è un errore!
In effetti con questo articolo, prima ancora di consigliarvi gli apparecchi giusti per un uso professionale, vi vogliamo spiegare che è davvero importante investire in un mouse e tastiera di qualità e mirati all’utilizzo business.

Perchè usare Mouse e Tastiera specifici

Riflettete e pensate ad un paragone con il trapano di un montatore di mobili (giusto per fare un esempio): se un trapano di qualità, benché costoso, permette di fare gli stessi fori in minor tempo rispetto ad un trapano economico, all’utilizzatore professionale saranno risparmiate qualche ora di lavoro e fatica a fine mese, ovvero denaro. Pensate a quanto costa un’ora di lavoro e moltiplicate per la durata del trapano… è facile riscontrare come il maggior costo venga ampiamente ripagato e anzi sia un investimento che rende.
Al contrario, per l’utente amatoriale ed occasionale, un trapano costoso non sarebbe ammortizzato: a lui nulla cambia fare i suoi 5 fori mensili in 5 minuti anziché in 3!

La stessa dinamica la abbiamo con chi lavora al pc. Abbiamo visto molti utenti professionali utilizzare mouse economici e tastiere “giocattolo” e perdere così un sacco di tempo nel semplice click di icone, senza neanche rendersene conto! Questo è assurdo per una persona che ha solo questi come strumenti di lavoro!

Vi facciamo notare che queste considerazioni valgono sia per l’imprenditore che per il dipendente, in quanto lavorare bene e spensierati è alla base della produttività e dunque dei buoni risultati. Ma questo il capoufficio dovrebbe saperlo… dovrebbe…

Cosa c’è sul Mercato, le Caratteristiche importanti

Mouse e tastiera da lavoro
L’uso business, che sia intenso o meno, richiede sempre mouse e tastiera di qualità e con caratteristiche specifiche

Le fasce di mercato dei dispositivi di input presso i principali produttori in genere sono tre: economica, medio/buona e alto di gamma orientata al gaming (videogiocatori). Nei cataloghi dei principali produttori mancano dunque linee specifiche di periferiche pensate per chi con il PC lavora tutto il giorno, bisogna quindi andarsele a cercare e noi lo abbiamo fatto per voi!

Ma vediamo quali sono le caratteristiche che dovrebbero avere queste periferiche. Secondo noi:

  • Elevata precisione
  • Wireless affidabile e con batterie ricaricabili ad elevata durata
  • Ergonomia abbinata ad un’estetica sobria
  • Affidabilità e durata

La prima caratteristica, quella della precisione, è a nostro avviso la più importante nonché la più sottovalutata negli uffici di tutto il mondo. Questo è un errore gravissimo! Una tastiera o un mouse dalla scarsa risoluzione comportano infatti piccolissime ma costanti imprecisioni che si traducono in perdite di tempo, refusi ed errori che, messi tutti insieme, costituiscono un deficit di produttività davvero elevato. Investire in precisione permette di lavorare con meno errori e frustrazione… in una parola: meglio.

Anche l’affidabilità e la durata dei dispositivi hanno la loro importanza. Prendiamo ad esempio l’ormai obsoleta pallina dei vecchi mouse: tutto sommato precisa, nell’uso intenso questa doveva essere continuamente smontata e pulita, altrimenti la precisione ne risentiva pesantemente. Questo è inaccettabile per una persona che usa il mouse 8 ore al giorno (e infatti negli uffici si vedono tutt’ora mouse a pallina quasi bloccati dallo sporco!).

Mouse e tastiera in bundle con il PC

Semplicemente, non usateli e teneteli al massimo di scorta. Questo vale praticamente per tutti i pc: economici o top di gamma, di marca e non di marca; perfino le workstation professionali vengono vendute con mouse e tastiera veramente basici. Possiamo capire i motivi economici ma, almeno nei computer di fascia alta, i produttori non si rendono conto che un mouse di bassa qualità pregiudica l’utilizzo dell’intero sistema, sminuendolo?
Non cascateci e lasciateli nella scatola!

E per il “Mac”?

Attenzione, questo vale anche per le periferiche degli iMac: stupende e di qualità, non c’è dubbio, ma assolutamente inadeguate all’uso intensivo. In effetti gli articoli che andremo a suggerirvi funzionano per lo più anche con i sistemi di Apple (verificate comunque nelle rispettive caratteristiche tecniche). Certo, l’estetica non sarà la stessa, ma si deve dare la precedenza all’efficienza!

I dispositivi consigliati

Caratteristiche del Mouse professionale

Per chi lavora tutto il giorno al Pc o con il Mac, il mouse è lo strumento principale e merita il massimo dell’attenzione. Il mouse giusto per lavorare deve essere necessariamente senza fili e dotato di una batteria a lunga durata e possibilità di ricaricarsi anche durante l’uso (per non rischiare di rimanere “a piedi”). La nostra preferenza va ai mouse con batterie tipo AA sostituibili, ma va anche detto che batterie dedicate consentono performance migliori.

La precisione deve essere molto alta; questa viene data sia da una sistema di ricezione/trasmissione di qualità ed esente da interferenze, sia da una parte di puntamento ad alta risoluzione. Ovviamente ottico, la nostra preferenza va sui puntatori laser con luce scura (dark laser) che funzionano bene su ogni superficie.

Per un uso ottimale anche l’ergonomia è importante. Il mouse ideale è ampio e permette un comodo appoggio della mano. I tasti devono essere la’ dove servono e, soprattutto, non devono essere troppi! La rotellina deve avere un movimento fluido e magari un sistema di sblocco per il “lancio”, una caratteristica che una volta provata non vi farà più volere un mouse senza. La seconda rotellina è utile solo per certi tipi di programma, in genere quelli di grafica e fotoritocco, o lavoro con grandi fogli di calcolo.

Ed eccoci al paradosso: i mouse che rispondono ai requisiti “business” di precisione dal punto di vista ottico sono per lo più i mouse per videogamers, un genere di dispositivo inventato dalla mitica Razer e oggi presente a catalogo di ogni produttore di periferiche per Pc compresi alcuni produttori specializzati. I “gaming mouse” hanno infatti caratteristiche di precisione elevate, impensabili per un mouse “normale”, si tratta di una caratteristica indispensabile soprattutto nei gioco “sparatutto” ma che, vi assicuriamo, torna molto comoda anche nell’uso office!

Usare un mouse da videogiocatori per un uso business non è però ottimale in quanto: l’ergonomia è pensata per un uso da videogiochi, quindi veloce; hanno molti pulsanti e funzioni programmabili del tutto inutili, hanno una estetica inaccettabile in un ufficio, ivi comprese (spesso) luci a led e amenità del genere. Ma soprattutto, la quasi totalità dei mouse da gioco è con il filo, perchè altrimenti la velocità di risposta sarebbe limitata dalla trasmissione! I prezzi inoltre sono elevati per gli articoli di marca e, come dicevamo, si pagano funzioni inutili in un ufficio.

Un modello che va sempre guardato quando si cerca un mouse di alta qualità da lavoro è il top di gamma di Logitech, ma anche in questo caso non sempre si arriva ad una qualità sufficiente per l’uso da ufficio intenso. Per fortuna il modello attuale è eccellente, vediamolo nel paragrafo seguente.

I modelli di mouse da acquistare

A nostro giudizio un mouse spicca tra tutti come articolo di riferimento per l’uso business, il Logitech MX Master. Ovviamente wireless, ha una ergonomia quasi perfetta: tutto è al suo posto, migliorabili solo i pulsanti posizionati sul pollice, poco intuitivi. La rotellina ha un sistema a sgancio automatico elettromagnetico con regolazione automatica della velocità di scroll davvero ben pensato e realizzato, ci si abitua in poco tempo e non si torna più indietro! E’ anche presente un pulsante per l’uso classico a scatti.

Grazie al laser Darkfield la precisione ovviamente è ai massimi livelli: non vengono dichiarati i dpi ma siamo a livelli di un discreto mouse da gioco, solo che questo è wireless e per di più funzionante in due modalità: Logitech Unifying oppure Bluetooth. Funziona su ogni superficie (anche il cristallo!) ma noi vi suggeriamo sempre di abbinarvi un buon tappetino.

La sua batteria è integrata al Litio e assicura una durata dichiarata di ben 40 giorni di lavoro per 6 ore al giorno: abbiamo riscontrato che i dati dichiarati sono corretti e comunque è possibile ricaricare il mouse semplicemente collegandolo con il sottile cavetto USB e continuandolo ad usare! Certo, ci sono dei mouse che garantiscono una durata batterie di un anno e più, ma hanno performance ben inferiori!

Oggi in Offerta
Logitech MX Master Mouse Wireless
Mouse Logitech per Windows e Mac con Bluetooth e Unifying, Nero+Oro, con batteria al litio, rotella sbloccabile automaticamente, laser Darkfield e profilo ergonomico

Lo ripetiamo: questo è in assoluto il migliore mouse mai prodotto per un uso professionale!
Se per risparmiare qualcosa vi venisse in mente di acquistare il modello subito inferiore, ovvero il Logitech Marathon M705, non fatelo! Trattasi di mouse di vecchia concezione davvero pessimo nella precisione, tra i peggiori mouse che abbiamo provato. Al confronto, è meglio un modello base!

Caratteristiche della Tastiera professionale

Una premessa è doverosa: a differenza del mouse, che è una periferica basilare per ogni tipologia di utilizzatore di computer, la tastiera è maggiormente usata solo da alcune categorie di lavoratori, in primis scrittori, webmaster, programmatori. Ma anche da chi ha una fitta vita social e da chi lavora prevalentemente tramite email (ad esempio tutti i manager). Non sono comunque poche le categorie di lavoratori che fanno un uso intensivo della tastiera!
Nonostante i  dispositivi touch ed i tentativi ormai decennali di soppiantare la tastiera con sistemi più avanzati di scrittura (in primis, la dettatura vocale), questa rimane uno dei dispositivi di base dell’informatica contemporanea e, proprio come per il mouse, sarebbe assurdo non investire qualche decina di euro per un dispositivo di qualità.

Un tempo le tastiere facevano “click-click” e pesavano moltissimo. Oggi invece sono leggere e silenziose, perchè si è passati dal sistema a microswitch a quello a membrana. La membrana permette di realizzare tastiere sottili e molto economiche, tuttavia la risposta sotto le dita non sempre è “solida” e la battitura può presentare incertezze ed errori. Tali difetti si amplificano nell’uso veloce, ovvero quello di chi per lavoro scrive tutto il giorno e dei… videogiocatori! Ecco ancora una volta che la tecnologia applicata ai “first person shooter” viene incontro alle esigenze di chi col pc fa un uso intensivo, ma per motivi di lavoro!

Le moderne tastiere per il gaming hanno infatti fatto un ritorno al passato e ri-propongono la tanto amata/odiata tecnologia a microswitch, con tanto di rumore, pesantezza e costi, ma anche con la sua digitazione di livello superiore!
Se nei videogiochi gli switch sono indispensabili per una azione di gioco veloce, usare per lavoro una tastiera “meccanica” ha una piacevolezza ed una precisione nettamente superiori alla migliore tastiera a membrana e non occorre essere dattilografi per apprezzarla: ve la consigliamo anche se lavorate solo qualche ora al giorno con email e office.

Scegliere un modello di tastiera meccanica tuttavia non è affatto semplice in quanto esistono più tipologie di switch e di layout, quindi ogni marca ha almeno una dozzina di modelli di pari livello che si differenziano per tipologia di utilizzo.

Tipologie di micro-switch Cherry MX

I moderni switch sono per lo più fabbricati dalla ditta Cherry che propone più linee di “interruttorini” che si differenziano per durezza e risposta, vediamoli:

  • Cherry MX Blue: è lo switch classico dal doppio scatto: “click” quando si preme e “clack” quando si arriva a fine corsa; ottima risposta alla digitazione (perfetto per scrivere). Tra i suoi difetti: è molto rumoroso e può guastarsi.
  • Cherry MX Brown: è in pratica una versione semplificata del Blue, che manca del tipico scatto a fine corsa e risulta più silenziosa.
  • Cherry MX Red: switch lineare che necessita sempre della stessa forza durante la sua corsa. E’ pensato espressamente per i videogiochi.
  • Cherry MX Black: versione estremizzata del Red, necessita di più forza per essere premuto, caratteristica utile in alcuni videogiochi. Totalmente sconsigliato per l’uso da ufficio.
  • Cherry MX Silent: fate molta attenzione a questi NUOVI microswitch! Sotto questo nome potreste infatti trovare dei “Red” oppure dei “Black” in versione silenziosa. Benchè la silenziosità sia una caratteristica apprezzata nell’uso office, purtroppo questi switch non sono adatti alla scrittura.

I 4 appena descritti sono i più diffusi, ma potete trovare anche:

  • Cherry MX Clear: è una variante del Brown che presenta un punto di pressione più esteso, apprezzato da alcuni gamer e da alcuni utenti office, a noi non piace molto.
  • Cherry MX Green: classico switch come il Blue, ma più duro da attivare.
  • Cherry MX White: classico switch come il Blue, ma più morbido da attivare.

A nostro giudizio l’indecisione è quindi tra i primi due. Se volete una tastiera a switch classica e in ufficio non avete colleghi nella stessa stanza, potete scegliere il classico switch MX Blue, altrimenti lo Cherry MX Brown è il compromesso migliore per l’uso office.

Proseguiamo nella definizione della caratteristiche della tastiera ideale da ufficio. Purtroppo non la troverete wireless, e questo è davvero un grande peccato. Solo da poco stanno affacciandosi sul mercato le prime tastiere a microswitch senza fili, ma riteniamo che sia ancora prematuro acquistarle. In effetti, se usare un mouse con il filo è ormai impensabile, alla tastiera possiamo ancora adattarci, specie se l’uso del filo ci permette di usare un dispositivo qualitativamente migliore.
Ricordando che stiamo cercando tra i modelli gaming, dobbiamo poi trovare un modello abbastanza sobrio, perchè nei prodotti del settore si trova davvero ogni tipo di fronzolo… tastiere dal look spaziale, comandi aggiuntivi di ogni tipo, tasti programmabili, fino all’illuminazione a led dei tasti, che potrebbe anche risultare utile a qualcuno.
Infine, dobbiamo stare attenti al layout di tastiera, dato che è probabile che la vorrete con la classica disposizione dei tasti secondo lo standard Italiano, quindi QWERTY e con le classiche lettere accentate.

I modelli di tastiera da Acquistare

Per fortuna non tutti i produttori di tastiere per videogiochi propongono modelli iper-accessoriati ed è possibile reperire delle tastiere a switch senza troppi fronzoli. Le marche ci convincono di più sono Corsair e Cooler Master e abbiamo optato per le versioni a microswitch MX Brown che è il compromesso migliore tra rumorosità e risposta nell’utilizzo. I modelli che abbiamo selezionato per voi sono ben pesanti, solidi e compatti.
La qualità costruttiva è eccellente e la si nota in primis dall’odiato cavo, che risulta spesso e protetto da treccia. Vi sono alcuni tasti di ricambio ed una pinzetta per rimuoverli. Nell’uso sono fantastiche, permettono una battitura più veloce e con meno errori, ma soprattutto sono piacevoli da usare! Ecco l’apprezzatissimo modello di Corsair:

Oggi in Offerta
Tastiera Corsair Strafe Cherry MX Brown, ITA
Tastiera con microswitch Cherry MX Brown, layout Italiano e retro-illuminazione rossa. Programmabile per singolo tasto. Collegamento a cavo USB

Ecco invece un buon modello di Cooler Master, retroilluminato a led rossi:

Tastiera Cooler Master CM Storm Quickfire Pro, Cherry MX Brown ITA e Led
Tastiera con microswitch Cherry MX Brown, layout Italiano e retro-illuminazione dei tasti a led rosso

Per chi invece volesse provare la classica versione con switch Blue, il modello giusto è il seguente:

Tastiera Cooler Master CM Storm QuickFire XT Cherry MX Blue, ITA
Tastiera con microswitch Cherry MX BLUE, layout Italiano, senza retro-illuminazione. Collegamento a filo USB

Fate molta attenzione alla scelta della tastiera su Amazon, perchè abbiamo riscontrato che vengono pasticciate le caratteristiche e le fotografie e potreste trovarvi con una tastiera tedesca o US al posto di quella Italiana. I modelli che vi abbiamo indicato sono ok e in Italiano.
Qualora il rumore di queste tastiere risultasse fastidioso, per ridurlo esistono in commercio degli appositi gommini ammortizzatori per tastiera a microswitch MX Cherry. Costano poco, ma funzionano!

Sistema mouse + tastiera

I sistemi mouse+tastiera “tutto in uno” sono certamente la soluzione più pratica per un uso business, tuttavia a nostro giudizio nessuno dei sistemi all-in-one in commercio arriva alla qualità che abbiamo posto come target. In particolare, dai sistemi integrati sono sempre esclusi i mouse al top di gamma, mentre le tastiere sono sempre del tipo a membrana (abbiamo visto il perchè non è la scelta giusta). In genere i sistemi più costosi sono tali perchè hanno funzioni multimediali aggiuntive del tutto inutili nell’uso business, se non addirittura di intralcio. Bene invece le durate delle batterie, che stanno migliorando anno per anno nonostante l’aumento di funzioni e di consumi dei dispositivi.

Il primo kit che vi consigliamo è di Microsoft e presenta una tastiera sagomata veramente ottima, tra le migliori tastiere a membrana in commercio. Il mouse abbinato è molto preciso e gode di una durata delle batterie davvero enorme: fino ad un anno con due classiche stilo. Ha una rotella classica a movimento senza scatti e due tasti laterali; usa un led “bluetrack” che soffre poco le superfici lucide.

Oggi in Offerta
Microsoft Wireless Comfort Desktop 5000
Kit mouse+tastiera senza fili codice CSD-00014. Tastiera ergonomica a profilo ricurvo, mouse Blue track che funziona su ogni superficie

Non potevamo poi non inserire un sistema di Logitech, ma non il top di gamma, che costa quasi il doppio del seguente ed ha in più funzioni multimediali inutili. Meglio il MK520 che è pensato per un uso lavorativo ed ha un costo invitante. A nostro giudizio, il kit di Microsoft qui sopra è preferibile come precisione e piacevolezza di utilizzo, consigliamo però questo Logitech a chi proprio non digerisce la tastiera ricurva di Microsoft.

Oggi in Offerta
Logitech MK520 Kit wireless tastiera + mouse
Kit senza fili Logitech composto da tastiera semplice lineare e mouse ottico con rotellina senza fili, ricevitore Logitech Unifying e batterie AA comprese

Precisiamo nuovamente: entrambi questi sistemi senza fili sono di qualità medio/buona, ma un sistema composto da tastiera meccanica a microswitch e mouse Logitech MX Master è nettamente superiore, e la differenza di costo (ampiamente giustificata), lo attesta.

Indispensabile: il mousepad in gel

In chiusura, fate un ultimo sforzo per l’ergonomia e regalatevi un mousepad con poggia-polso in gel. Utile per evitare di affaticare il polso e prevenire la sindrome da tunnel carpale.

JETech Mousepad - Tappetino per mouse con Gel
Tappetino per mouse di forma ergonomica con poggia-polso in morbido gel e superficie ideale per i mouse ottici

E voi quali mouse e tastiera usate per lavorare? Mettiamo a confronto i nostri sistemi! Scrivete pure nei commenti qui sotto.


2016-08-04

Scrivi il tuo messaggio

La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
Inserendo un messaggio, accetti la nostra privacy policy.
(* richiesto)