Home » Articoli per l'Infanzia » Baby Monitor: guida all’acquisto

Baby Monitor: guida all’acquisto

I migliori Baby Monitor
I migliori Baby Monitor: vediamo come scegliere il modello giusto



I neo genitori devono tenere sempre il bambino sotto controllo: chiamatela pure “esigenza”, “mania” o addirittura “fobia”, fatto sta che questa operazione, relativamente facile di giorno, diventa oggettivamente più impegnativa di notte. Una soluzione è far dormire il bambino in camera con i genitori, ma in realtà la tecnologia viene decisamente in aiuto della privacy di papà e mamma…

Stiamo parlando dei Baby Monitor, composti da una coppia di ricetrasmittenti che permettono di controllare in diretta i rumori del bambino, anche se è in un’altra stanza. Per capire meglio il loro utilizzo, vediamo cosa sono e come funzionano, e soprattutto quali sono i modelli migliori da comprare.

Cos’è il Baby Monitor

Il Baby Monitor consiste in una coppia di ricetrasmittenti (tipo “radioline”) utili per poter controllare il bambino quando non è sotto il diretto controllo degli occhi del genitore. Nella maggior parte dei modelli, un dispositivo è creato soltanto per ricevere (per l’adulto) e l’altro soltanto come microfono in ascolto (per il bambino).

Le opzioni presenti nei modelli più nuovi sono molteplici: dalle radio che trasmettono e ricevono in entrambi i sensi, a quelle che trasmettono una ninna nanna per calmare il bambino, fino a quelle dotate di display.

I migliori Baby Monitor
I migliori Baby Monitor: vediamo come scegliere il modello giusto

I Baby Monitor servono soprattutto durante la notte quando tutti riposano e diventa più difficile supervisionare il bambino.

Consiglio: sono accessori utili per monitorare anche anziani e ammalati!

Funzionamento

E’ come il gioco del telefono che facevamo da bambini: uno ascolta e l’altro trasmette. Il dispositivo che ascolta è quello che viene sistemato nella camera del bambino per controllarne i movimenti. L’altro, quello che trasmette, è quello dedicato ai genitori, che possono controllare tutto ciò che succede nell’altra stanza. Tutti e due i dispositivi sono alimentati con la presa di corrente, anche se la radiolina dei genitori può essere alimentata anche a batteria in modo da poterla portare sempre con se, da una zona all’altra della casa.

Per farle funzionare non occorre premere tasti particolari: il loro funzionamento è immediato, senza impostazioni che possano creare confusione. Basta solo prestare attenzione che il segnale sia presente e che il livello acustico sia quello adeguato per ascoltare il proprio bambino.

Anche se, come abbiamo detto, la ricezione di queste radioline varia da 150 a 300 metri, vi consigliamo di posizionare il dispositivo molto vicino al luogo che vorrete ascoltare, come il lettino o il luogo dove gioca il bambino, in modo da avere un segnale e una ricezione migliori.

I Modelli Consigliati

Baby Monitor  Motorola – “Solo Ascolto”

I Baby Monitor più semplici in commercio: essi sono composti da due radioline, una che trasmette e una che riceve. Proprio per la loro tecnologia non troppo elaborata, sono i più economici in commercio, adatti ai genitori che si accontentano di ascoltare il proprio bambino.

Questo tipo di radio è dotato di un sistema Dect, che protegge il segnale ed evita che qualcun altro possa intercettarlo, offrendo massima sicurezza di privacy. Ha una portata massima di 300 metri e viene emesso un segnale al momento in cui la connessione tra le due radio viene a mancare. La radiolina per i genitori è alimentata a batteria ricaricabile: essendo libera da ogni tipo di impedimento, è possibile portarla sempre con sé grazie al gancio di cui è dotata.

Questo set di Baby Monitor è molto leggero e alquanto compatto: non si superano i 100 grammi di peso con una dimensione di 12 cm di altezza, 5,8 cm di profondità e 8 cm di larghezza. Poco più grande di uno smartphone. E’ creato in materiale plastico e alcuni modelli possono essere dotati di un display che indica la carica della batteria, il livello acustico e la corretta accensione.

Oggi in Offerta

Baby Monitor Motorola – “Non solo ascolto”

Questo Baby Monitor permette sia di ascoltare che trasmettere, in entrambe le direzioni. A nostro avviso, tale caratteristica può essere interessante quando la mamma vuole provare a calmare il bambino senza andare nella sua stanza: in effetti molti bambini si calmano e si riaddormentano sentendo la voce della mamma!

Questo modello è dotato di un piccolo schermo che permette di visualizzare la temperatura della cameretta del bambino, il livello di batteria e il livello acustico della radiolina stessa. Inoltre è dotato di una piccola luce notturna, utile per fare compagnia al bambino mentre prende sonno e di una serie di ninne nanne preimpostate per cercare di calmarlo o riaddormentarlo. Questo tipo di radio è poco più grande di uno smartphone, e grazie alla sua leggerezza, è facilmente maneggevole.

Oggi in Offerta

Baby Monitor Chicco – “Video”

Ecco l’ultima generazione di radioline presenti sul mercato e consigliate ai genitori più “apprensivi”. Utili anche nel caso di una casa grande o su più livelli. Ma qual’è l’innovazione?

Il dispositivo che riceve è dotato di uno schermo da 3 pollici che, oltre all’audio, trasmette le immagini del bambino: tale dispositivo è a batteria e può essere spostato in qualsiasi zona della casa, per tenere sempre il bambino sotto controllo. Una vera video-sorveglianza! E’ possibile conservare e scaricare le immagini o alcuni brevi filmati trasmessi.

E’ dotato anch’esso di tecnologia a due vie, trasmissione e ricezione in entrambe le direzioni. In caso di bisogno, il dispositivo installato nella camera del bambino può trasmettere fino a 6 diversi tipi di ninna nanna oppure è possibile attaccare all’unità un lettore mp3 per trasmettere le canzoni preferite del bambino.

Veniamo alle altre funzioni: si possono impostare data e ora, rilevare la temperatura della camera del bambino e memorizzare alcuni numeri utili da tenere a portata di mano in caso di bisogno. La portata è leggermente inferiore alle precedenti radioline, infatti si ferma a 150 metri.

I due dispositivi funzionano sia a batteria che a corrente e sono facilmente adattabili in qualsiasi zona della casa: oltretutto la tecnologia digitale evita che si creino delle interferenze durante la trasmissione delle immagini.

Oggi in Offerta

Conclusioni

Quale acquistare? Sicuramente i modelli con video garantiscono una sorveglianza più accurata. Se il bambino dorme silenziosamente e in pace, infatti, il semplice audio non darà grandi informazioni; se però abbiamo anche il video, sarà piacevole e rassicurante vedere il bambino che dorme beatamente!
Per quanto non siano oggetti particolarmente costosi, va da se’ che maggiori funzionalità significano maggiori costi, quindi valutate anche in base al vostro portafoglio. Dal canto nostro, vi abbiamo segnalato i modelli più validi in ogni categoria e a prezzi di reale offerta, che potete avere in 24/48 ore a casa e con eventuale restituzione gratuita.


Vuoi chiederci qualcosa?

La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
Inserendo un messaggio, accetti la nostra privacy policy.
(* richiesto)