Come fare lo slime in casa

Come fare lo slime in casa
Come fare lo slime in casa? Ecco alcune ricette con sostanze che si trovano in tutte le case!

Se qualche anno fa veniva chiamato Skifidol, nome di fantasia creato dalla casa di giochi e giocattoli Mattel, adesso il suo nome più generico è slime. Si tratta di una sostanza morbida, allungabile, gelatinosa, ma non appiccicosa, da manipolare come passatempo, diventata ormai a pieno titolo uno dei grandi divertimenti dei piccoli… e anche dei più grandicelli.

Se il modo più veloce per averlo è quello di acquistare uno slime già fatto oppure un kit slime completo di tutto, il modo senz’altro più divertente e coinvolgente è quello di farselo per conto proprio, magari con ingredienti di recupero in casa. Si, si può fare lo slime a casa e i modi per farlo sono davvero tanti. Eccoli!

Componenti degli slime commerciali

Gli slime commerciali migliori sono realizzati mescolando nelle giuste proporzioni 3 sostanze di base, che poi sono quelle che trovate nei kit slime fai da te:

  • Colla – il cuore dello slime è spesso la colla. Per colla si intende la colla vinilica, quindi il “Vinavil” e simili: nei kit trovate colle appositamente formulate.
  • Attivatore – nei kit che vengono venduti già pronti, l’attivatore è una sostanza incolore che va aggiunta alla colla. Per farlo da soli si può mescolare il bicarbonato di sodio insieme al liquido delle lenti a contatto (aggiungendo il liquido poco a poco) oppure utilizzando l’amido di mais liquido o il sapone per le mani o per il bucato liquido. In ogni caso, l’attivatore andrà aggiunto alla colla.
  • Acido Borico – l’acido borico serve per rendere lo slime più morbido e vellutato al tatto e per molti è un componente irrinunciabile! Lo si trova in diverse composizioni, gel, bustine e polvere, e può essere acquistato ad esempio in farmacia.

A questi si possono aggiungere coloranti, decorazioni e molto altro, ma per adesso focalizziamoci sui componenti base.

Come fare lo slime in casa
Come fare lo slime in casa? Ecco alcune ricette con sostanze che si trovano in tutte le case!

Come fare lo slime in casa: ingredienti “casalinghi”

La colla vinilica è di facile reperibilità, e le sostanze da usare come attivatore sono tante in casa, quindi ci si può sbizzarrire!

Potreste avere difficoltà invece per reperire l’acido borico. Peraltro, se pensate di utilizzare l’acido borico per fare lo slime, cercate di seguire tutta la procedura e non lasciate mai il bambino solo. Il boro, infatti, se ingerito, può risultare tossico. Ma, anche in questo caso, si possono trovare sostanze che ne simulano l’effetto.

Ma noi vi faremo vedere ricette nelle quali non è necessario l’acido… e in alcune neanche la colla!

  • Colla: usate quella vinilica. E’ la base per molti slime.
  • Bicarbonato di sodio: utilissimo come attivatore se mescolato al liquido delle lenti a contatto.
  • Amido di mais: utile anch’esso come attivatore (va prima stemperato in acqua) rende lo slime più opaco e compatto. Per questo motivo va dosato bene.
  • Borotalco: come l’amido di mais, si usa direttamente con la colla.
  • Sapone liquido: altro attivatore, utile per rendere lo slime più liscio e profumato.
  • Schiuma da barba: chi non desidera fare in casa propria uno slime “fluffy”? La schiuma è il segreto!
  • Olio per bambini: rende lo slime più liscio e setoso.
  • Colorante alimentare: non volete colorare il vostro slime?

Oltre agli ingredienti per fare la base dello slime, questo può diventare ancora più bello e colorato se si aggiungono alcune cose. Stiamo parlando di perline, sfogliette colorate, ma anche di palline, e tante altre piccole cose che lasciamo alla vostra fantasia!

Come fare lo slime in casa: le ricette

Adesso che vi siete procurati gli ingredienti, ecco alcune ricette per fare lo slime fatto in casa.

Come fare lo slime con la colla

Fare lo slime con la colla è molto semplice e il risultato è quasi sempre assicurato. Ovviamente per mescolare il tutto e lavorarlo è bene che i bambini vengano seguiti da un adulto. Gli ingredienti sono i seguenti:

  • 150 gr di colla vinilica
  • 70 gr di borotalco

Come si lavora? Dopo aver messo la colla in una ciotola si aggiunge poco a poco il borotalco, saggiando di volta in volta la consistenza dello slime. Una volta che questo si stacca facilmente dalla ciotola, significa che il composto è pronto per giocarci.

Come fare lo slime SENZA colla

Abbiamo detto che la colla è l’ingrediente principale, la base per fare lo slime. E allora, come si può ottenere uno slime senza colla? In effetti basta provare ad utilizzare un’altra base:

  • 100 gr di sapone di Marsiglia a scaglie
  • 500 ml di acqua calda
  • 50 gr di amido di mais

Slime fatto con ingredienti naturali

Ecco cosa utilizzare per fare uno slime con ingredienti naturali e assolutamente non tossici. Vi segnaliamo che l’acqua può essere sostituita con successo dall’olio di semi, ma fate poi molta attenzione, perché lo slime potrebbe lasciare aloni sulle superfici della casa! Ingredienti:

  • 140 gr di amido di mais
  • 250 ml di acqua

Mescolate insieme aggiungendo l’amido di mais a poco a poco all’acqua. Quando il composto è pronto e risulta liscio al tatto, allora lo potete mettere qualche ora nel freezer. Non sarà molto allungabile, ma al tatto sarà un’esperienza unica. Lo stesso rapporto si può applicare anche all’amido di mais con il latte.

Come fare lo slime con il dentifricio

Ecco gli ingredienti:

  • 50 gr di dentifricio
  • 50 gr di shampoo

Il dentifricio funge da collante: aggiungendo uno shampoo non troppo liquido si può ottenere un composto abbastanza liscio e certamente molto profumato da mettere nel freezer per una decina di minuti. Dopo di che sarà pronto per la sua funzione: ovvero, essere allungato, schiacciato e allungato di nuovo.

Come fare lo slime Fluffy

Realizzare lo slime fluffy (morbido e liscio) è abbastanza difficile, ma siamo certi che con qualche accortezza riuscirete ad ottenere un buonissimo risultato finale. Ecco gli ingredienti:

  • 50 gr di colla
  • 100 gr di schiuma da barba
  • 1 cucchiaino di bicarbonato di sodio
  • 3 cucchiaini di crema per il corpo

Occorre mescolare la colla con la schiuma da barba, a cui va aggiunto il cucchiaino di bicarbonato e la crema per il corpo che può essere sostituita anche con olio baby.

Come fare lo slime Crunchy

Con crunchy si indica quel rumore croccante che fa lo slime tra le mani. Per crearlo in casa propria occorrono:

  • 100 gr colla
  • 20 ml di soluzione per lenti a contatto
  • 50 ml di acqua
  • 1 cucchiaino di bicarbonato di sodio

La soluzione per lenti a contatto insieme al bicarbonato di sodio faranno da attivatore per la colla. A questo composto va aggiunta l’acqua.

Perché lo slime piace così tanto?

Lo slime è più che altro un’esperienza per i sensi. Iniziando dal tatto: morbido, non appiccicoso, non si rompe e se si sfilaccia si può far ridiventare allungabile e modellabile solo girando e rigirarono tra le dita delle mani. Addirittura, lo slime denominato fluffy regala una sensazione setosa e liscia al tatto.

Oltretutto il tatto è il protagonista durante le fasi di lavorazione: anche se si seguono i giusti accorgimenti e le giuste dosi, sarà solo saggiando la consistenza di volta in volta che si potrà ottenere un slime perfetto come desiderato.

Lo slime coinvolge anche la vista, l’olfatto e l’udito. Non ci credete? Per quanto riguarda la vista, lo slime può essere di tantissime colorazioni diverse e può contenere al suo interno palline, sfoglie o altri accessori che lo possono far diventare piacevole da guardare.

Passiamo poi all’olfatto: basti pensare che lo slime può essere profumato, grazie a sostanze apposite, all’odore di biscotto, gelato e altri ancora. Ed infine l’udito: avete mai sentito parlare dello slime crunchy? E’ quello che scricchiola e schiocca ogni volta che viene schiacciato tra le mani.

A chi è consigliato

La fascia d’età coinvolta non è altissima, ma come potrete capire, neanche troppo bassa. Non è ovviamente adatto per i bambini piccoli che potrebbero ingerirlo e, di sicuro, tende ad annoiare quelli al di sopra dei 12 anni.

Quindi la fascia da 6 a 11 anni è quella perfetta per questo tipo di gioco: non solo saranno coinvolti nella creazione, ma potranno continuare a giocarci nel tempo, inserendo nuovi colori, accessori e profumazioni.

Lo slime è tossico?

Lo slime fatto in casa, soprattutto quello creato con ingredienti naturali non è tossico, però onde evitare spiacevoli situazioni soprattutto con i bambini più piccoli, il nostro consiglio è quello di tenerlo lontano dagli occhi, dalla bocca e soprattutto dai capelli, visto che potrebbe rimanere appiccicato sulle ciocche.

Kit Slime: per avere gli ingredienti ad hoc

Se non volete attingere alle dispense di casa, o se volete creare slime partendo dalle sostanze chimiche più selezionate, allora potete ricorrere aikit slime, ovvero delle confezioni pronte con colla, acido e attivatore che vi permetteranno di ottenere il vostro slime in pochi minuti seguendo il libretto delle istruzioni.

Spesso sono presenti anche coloranti e decorazioni, e il tutto lo potete combinare con gli ingredienti casalinghi per una infinità di esperimenti!

Vuoi chiederci qualcosa?

Nome e Commento saranno pubblicati. La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
I tuoi dati sono trattati nel rispetto della privacy.
(* dato richiesto)