Migliore Latte Artificiale

Miglior latte artificiale
Una graziosa neonata che tiene un biberon pieno di latte

Il latte materno è l’alimento che la natura ha scelto per il neonato, per la sua crescita e per il suo benessere psicofisico, e ovviamente è perfetto per lui. Purtroppo ci sono molti casi in cui l’allattamento materno non è sufficiente o casi in cui la madre non sia in grado di poter allattare il piccolo. O ancora che il piccolo abbia qualche allergia al latte animale.

Ecco, quindi, che interviene il latte artificiale, chiamato “formula” proprio perché si sostituisce al latte materno andando a sopperire al fabbisogno del bambino. Se di latte materno ce n’è uno solo, di latte artificiale ce ne sono davvero tantissime tipologie: vediamo come si sceglie quello giusto, e quali sono i migliori.

Latte artificiale: cos’è e cosa contiene

Il latte artificiale si ottiene a partire dal latte vaccino che viene modificato per renderlo digeribile e adatto alla conformazione dell’apparato digerente del neonato.

Il solo latte vaccino, infatti, sarebbe indigeribile: ecco spiegato il motivo perché fino a qualche secolo fa, in caso di problematiche per l’allattamento materno veniva utilizzato il latte di asina. Per i piccoli che sono allergici al latte animale, tra i latti artificiali si trovano anche altre tipologie come ad esempio il latte di soia a base vegetale.

Miglior latte artificiale
Una graziosa neonata che tiene un biberon pieno di latte

Cosa contiene il latte artificiale

Sempre tenendo conto che il latte materno è completo grazie alla sostanze in esso contenute, vediamo in dettaglio cosa contiene il latte artificiale, anche se tra una tipologia e l’altra ci possono essere alcune differenze.

  • Grassi, acidi grassi saturi e colesterolo
  • Sodio, potassio, magnesio, calcio e ferro
  • Carboidrati, zuccheri e proteine
  • Vitamina C, D e B

In alcune formulazioni è presente anche l’Omega 3, ideale per lo sviluppo neurale. Altre aggiunte possono riguardare altre sostanze utili per la crescita come i probiotici e oligosaccaridi.

Quando usare il latte artificiale

Si può ricorrere al latte artificiale quando il latte materno non è sufficiente. Di solito la formula è adatta anche nel caso di neonati prematuri, ma anche quando la madre abbia dei problemi di salute o difficoltà ad allattare. Può anche capitare che la mamma non abbia mai la montata e di conseguenza non abbia il latte per allattare il suo bambino.

Ci sono vantaggi nell’allattamento artificiale?

Ovviamente se per allattare al seno occorre che la mamma stia ogni momento con il piccolo, ci sono delle situazioni in cui allattare artificialmente può essere vantaggioso. Il latte artificiale, infatti, permette di dare più libertà alla madre e allo stesso tempo può coinvolgere piacevolmente anche altri componenti della famiglia che si possono occupare dell’allattamento del neonato. Inoltre il latte artificiale va benissimo nel caso in cui si debba tenere sotto controllo la quantità di latte assunta dal neonato.

Un altro vantaggio sta negli orari: l’allattamento materno è a richiesta ed essendo il latte più leggero, diciamolo, non ci sono orari. Al contrario, il latte artificiale viene digerito più lentamente e questo permette di avere più tempo tra una poppata e l’altra.

Come usare il latte artificiale

Quante poppate deve fare il bambino?

Se il latte materno viene dato a richiesta e senza orari, di solito, l’allattamento artificiale richiede orari abbastanza precisi. Nei primi tre mesi del bambino, vengono consigliate sei poppate il giorno, mentre si passa a cinque, dopo i tre mesi.

In questo frangente di vita del bambino, può capitare che sia proprio il neonato stesso a saltare una poppata e passare automaticamente da sei a cinque: di solito questo accade la notte, quando il piccolo inizia a seguire i giusti orari sonno/veglia.

Dopo i sei mesi, visto che viene introdotta gradualmente anche un’alimentazione solida, si passa a quattro poppate, se non tre. In linea di massima, il nostro consiglio è quello di essere sempre flessibili con gli orari e di seguire i bisogni del bambino.

Quanto latte per ogni poppata?

Anche in questo caso, la quantità varia in base ai mesi di vita del bambino:

  • Primo Mese: dai 70 ai 100 ml di latte a poppata
  • Secondo Mese: da 100 a 120 ml
  • Terzo e Quarto Mese: da 120 a 150 ml
  • Dal Quinto Mese: da 200 a 250 ml

Come si prepara il latte artificiale per la poppata?

Visto che il latte artificiale non è sterile, è molto importante seguire alcune accortezze durante la preparazione del biberon: questo vale per i primi mesi di vita del bambino o nel caso in cui sia prematuro. Nei mesi successivi, alcune di queste accortezze possono essere tralasciate.

L’importante, infatti, è far bollire l’acqua e aggiungere la polvere di latte quando questa si è leggermente raffreddata fino a 70°C. Il biberon deve essere sterilizzato, così come le tettarelle da dove il bambino succhia il latte. Prima di dare il latte al bambino, accertarsi che sia della giusta temperatura.

Quanto costa il latte artificiale?

Il latte artificiale costa molto di più del latte materno, visto che quest’ultimo è gratuito! Una confezione costa dai 10,00 € ai 25,00 € a seconda della tipologia: la confezione durerà di più i primi mesi quando il latte utilizzato è molto meno rispetto a quando il bambino cresce.

Miglior latte artificiale più Economico

Scelta Convenienza
MAM Milk Box Contenitore Latte In Polvere, Con Scomparti Da...
  • Tre scomparti – ciascuno dei tre scomparti del...
  • Forma triangolare – grazie alla sua forma...
  • Chiusure a scatto – I tappi anti-goccia del...

Come scegliere il latte artificiale giusto

Tipologie in base ai bisogni del bambino

In commercio esistono diverse tipologie di latte artificiale: una prima distinzione riguarda il latte di partenza dal latte di proseguimento. Il latte di partenza è contrassegnato dal numero 1 e viene utilizzato nei primi mesi di vita del bambino, di solito dalla nascita fino a 6 mesi, quando si potrà utilizzare il latte di proseguimento, contrassegnato con il numero 2, adatto fino ai 12 mesi. Il latte di partenza a differenza di quello di proseguimento, è più ricco di ferro e meno di lattosio.

Successivamente si fa ricorso ai latti di crescita contrassegnati con i numeri 3 e 4 adatti rispettivamente fino ai 24 mesi e fino ai 36 mesi. Tutte queste tipologie di latte artificiale hanno una base di latte vaccino addizionato con vitamine e sali minerali. Da un anno in poi, comunque, il bambino può assumere latte vaccino visto che avrà l’apparato digerente adeguato per digerirlo.

Oltre a queste distinzioni, si trovano anche latti artificiali per bambini con esigenze particolari, come per i prematuri e per i neonati che hanno problematiche all’apparato digerente. Si trova anche il latte di riso con proteine di riso idrolizzate da utilizzare nel caso di allergie e altre tipologie specifiche per problemi digestivi come coliche, reflusso, stipsi e diarrea.

La nostra Scelta
Similac Gold Latte per Lattanti, Latte in Polvere per...
  • NUTRIZIONE COMPLETA: Latte in polvere per neonati...
  • FORMULA ESCLUSIVA: Similac è sviluppato da...
  • OLTRE 90 ANNI DI INNOVAZIONE: Nutriamo i bambini...

In polvere o liquido?

Fino a pochi anni fa quando si parlava di latte artificiale si faceva riferimento al latte in polvere. Adesso in commercio si trova quello liquido, spesso più pratico da utilizzare. Il vantaggio sta nella preparazione: niente dosaggi con l’acqua, basta scaldare il latte ed utilizzarlo. Al contrario, il latte in polvere si conserva più a lungo e ha un costo leggermente inferiore di quello liquido.

Miglior Latte Artificiale

Tra le marche top ricordiamo Plasmon che produce anche latti speciali per esigenze particolari, e i brand Nipiol, Aptamil e Nidina.

1 - Similac Gold Latte per Lattanti,

1° miglior Latte Artificiale
Similac Gold Latte per Lattanti, Latte in Polvere per...
  • NUTRIZIONE COMPLETA: Latte in polvere per neonati...
  • FORMULA ESCLUSIVA: Similac è sviluppato da...
  • OLTRE 90 ANNI DI INNOVAZIONE: Nutriamo i bambini...

2 - Suavinex Dosalatte in Polvere,

2° miglior Latte Artificiale
Suavinex Dosalatte in Polvere, Hygge Colore Rosa - 130 g
  • Per trasportare latte in polvere o cereali
  • 4 compartimenti indipendenti
  • Provvisto di beccuccio per evitare fuoriuscite

3 - Tommee Tippee Perfect Prep Macchina

offerta3° miglior Latte Artificiale
Tommee Tippee Perfect Prep Macchina per la Preparazione del...
  • Prepara il biberon alla temperatura giusta in meno...
  • Filtra l’acqua del rubinetto rimuovendo...
  • Il tasto a sfioramento eroga la giusta quantità...

4 - MAM Milk Box Contenitore Latte In

4° miglior Latte Artificiale
MAM Milk Box Contenitore Latte In Polvere, Con Scomparti Da...
  • Tre scomparti – ciascuno dei tre scomparti del...
  • Forma triangolare – grazie alla sua forma...
  • Chiusure a scatto – I tappi anti-goccia del...

5 - BabyBrezza Formula Pro Advanced,

offerta5° miglior Latte Artificiale
BabyBrezza Formula Pro Advanced, Formulatore di Bottiglie...
  • Dosa, mescola e riscalda con il semplice tocco di...
  • Funzione "solo acqua calda" disponibile
  • 3 livelli di temperatura: temperatura ambiente -...

6 - Termichy Dispenser per il latte in

7 - NIDINA Optipro 1 Latte Per Lattanti

7° miglior Latte Artificiale
NIDINA Optipro 1 Latte Per Lattanti Liquido Dalla Nascita 24...
  • Contiene DHA (come prescritto dalla legge per...
  • E' idoneo alla particolare alimentazione dei...
  • Senza olio di palma

8 - Mellin 2 Latte in Polvere di

offerta8° miglior Latte Artificiale
Mellin 2 Latte in Polvere di Proseguimento - 3 Confezioni di...
  • Tre confezioni da 1200 grammi
  • Il prodotto è da intendersi come parte di...
  • Formula con fermenti di origine naturale

FAQ sul latte artificiale

Quanto si può conservare il latte artificiale?

Il latte liquido si conserva in frigorifero fino ad un paio di giorni dopo l’apertura oppure fino alla data di scadenza se ancora sigillato. Al contrario, il latte in polvere ha una data di scadenza molto più lunga, ma una volta ricostituito con l’acqua, va utilizzato o conservato in frigorifero per massimo 24 ore.

Il latte artificiale si può scaldare al microonde?

E’ sempre bene evitare di scaldare il latte nel microonde, visto che all’interno del biberon si possono creare delle disomogeneità di temperatura che possono sfuggire ad un primo controllo, ma che possono ledere la bocca del bambino.

Vuoi chiederci qualcosa?

Nome e Commento saranno pubblicati. La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
I tuoi dati sono trattati nel rispetto della privacy.
(* dato richiesto)