Home » Cura della Persona » Epilatore a luce pulsata: meglio Braun o Philips?

Epilatore a luce pulsata: meglio Braun o Philips?

Epilatori luce pulsata: Braun o Philips?
Epilatori a luce pulsata: guida ai modelli migliori per un risultato definitivo


Per chi vuole risolvere i problemi di peli superflui, c’è un’ottima soluzione, indolore, definitiva e decisamente innovativa. Stiamo parlando degli epilatori a luce pulsata IPL (Intense Pulsed Light) che grazie all’azione degli impulsi luminosi contribuiscono alla definitiva scomparsa dei peli.

Si tratta di un sistema professionale che da poco è disponibile anche per il mercato consumer, che sta riscuotendo un successo pazzesco nonostante i prezzi non proprio economici, ma pur sempre vantaggiosi rispetto alla depilazione laser dell’estetista, che necessita di più sedute e della seccatura di doversi recare ogni volta nel salone. E’ vero, gli epilatori domestici non daranno gli stessi risultati di quelli professionali, ma ci si avvicinano molto.

Ci teniamo a sottolineare che per ottenere dei buoni risultati occorre, infatti, utilizzare ed affidarsi ad epilatori “fai da te” di ottima qualità: i prezzi saranno certamente più alti, ma i risultati saranno soddisfacenti.
Tra tutte le aziende sul mercato, abbiamo individuato le due marche top al riguardo, che propongono due prodotti che attualmente sono il riferimento, i più venduti e quelli che danno i migliori risultati. Stiamo parlando del Braun Silk Expert BD 5009, e del Philips Lumea SC 2009/00. Entrambi questi epilatori raggiungono degli ottimi risultati pur con notevoli differenze l’un l’altro. Ma prima di analizzarli, alla ricerca del modello migliore, spendiamo due parole sulla epilazione laser.

Che cos’è la depilazione a luce pulsata

La luce pulsata ad alta intensità elimina i peli superflui sostanzialmente “bruciandoli” con la propria intensità, senza danneggiare i tessuti circostanti. Attraverso un fascio di luce, sistemato dietro un particolare filtro ottico, si può intervenire sulla zona da depilare con versatilità, velocità e sicurezza. L’erogazione della luce non è continua, ma avviene attraverso dei velocissimi impulsi.

Epilatori luce pulsata: Braun o Philips?
Epilatori a luce pulsata: guida ai modelli migliori per un risultato definitivo

Qualsiasi donna voglia avvicinarsi all’utilizzo degli epilatori con luce pulsata, dovrà mettere in conto che i risultati ottenuti cambieranno in base al tipo di pelle. Questo perché la luce pulsata agisce in particolar modo sui peli molto scuri a contrasto sulla pelle più chiara: infatti la luce, come ben sappiamo, tende a “riscaldare” maggiormente le zone scure, quindi i peli a discapito della pelle, ammesso, appunto, che vi sia una certa differenza di colore tra i due.
Chi ha peli chiari o una pelle molto scura, potrebbe faticare ad ottenere dei buoni risultati con l’azione della luce pulsata: i peli saranno certamente indeboliti e si diraderanno, ma ogni tanto sarà necessario intervenire più volte con l’epilatore.

A questo caso particolare (pelle scura o peli troppo chiari) ha pensato la casa tedesca Braun dotando i propri epilatori di una utilissima funzione: il sensore “Senso Adapt” che riconosce la diversa tonalità della pelle, in modo da regolare automaticamente l’intensità per un risultato migliore.

Per un trattamento ancora più sicuro e personalizzato, Philips invece fornisce due tipologie di testine, una specifica per il viso e l’altra per tutte le altre zone, in particolar modo per la zona bikini.

Come si usa un epilatore a luce pulsata?

Prima di utilizzare il prodotto, i dermatologi consigliano di effettuare un test sulla sensibilità della propria pelle. Potete farlo da sole. Prima di passarlo su tutto il corpo, vi consigliamo di testarlo su una piccola zona per osservare eventuali arrossamenti o irritazioni. In caso di esito negativo potrete procedere all’utilizzo del prodotto.

Quindi potrete procedere su ascelle, gambe, braccia, inguine e petto, passando l’epilatore come se fosse un depilatore tradizionale. I modelli della Braun e della Philips hanno una modalità a scorrimento veloce che permette di trattare tutta la zona in meno di dieci minuti. E’ detta a “Impulsi Continui”.

In ogni caso, raccomandiamo di non passare mai l’epilatore sulle zone vicine agli occhi, in quanto la forte luce potrebbe creare dei danni irreversibili!

Braun o Philips: quale scegliere?

Dopo queste breve introduzione, vediamo quali sono le caratteristiche dei due epilatori a luce pulsata che al momento si contendono il mercato, in modo da capire quale può essere il più adatto per le vostre esigenze.

Braun Silk Expert

Braun propone l’epilatore a luce pulsata in abbinamento con la spazzola esfoliante wireless, da passare dopo il trattamento per un risultato ancora migliore e per togliere eventuali peli superflui. Questo modello ha una durata di di 300.000 impulsi di luce, per una durata di oltre 30 anni se usato su gambe e braccia e fino a 15 anni se usato costantemente su tutto il corpo. La particolarità dell’epilatore della Braun è data dal fatto che è dotato di un sensore che permette di riconoscere la colorazione della pelle, adattando automaticamente l’intensità in base a tale valore. Per aree più estese come il petto e le gambe è possibile utilizzare la modalità a scorrimento veloce che aumenta la velocità degli impulsi coprendo aeree maggiori in minor tempo. Per tutti i tipi di trattamento non si deve utilizzare alcun tipo di gel.

Per un trattamento personalizzato oltre che automatico grazie all’azione del sensore, è possibile impostare tre modalità diverse in base alla sensibilità della pelle: la modalità normale, ideale per qualsiasi tipo di pelle, la modalità delicata per pelli più sensibili e quindi con luce meno intensa, fino alla modalità extra-delicata per pelli sensibili o per il primo utilizzo.

Braun ha pensato proprio a tutto, anche a non utilizzare a vuoto la luce pulsata, sprecando così gli impulsi: infatti la luce verrà azionata soltanto quando i due sensori presenti saranno a contatto con la pelle. In questo caso si accenderanno delle luci laterali e l’epilatore comincerà la sua azione. Questo va anche a beneficio della sicurezza, per evitare di emettere luce a vuoto, che potrebbe essere captata dagli occhi!

Forse l’unica pecca che possiamo riscontrare è il fatto che la finestra da dove fuoriesce la luce pulsata è troppo grande per poterla utilizzare su zone piccole come i baffi: capita, infatti, che non riesca ad aderire bene alla pelle e che la luce non fuoriesca.

L’alimentazione del prodotto avviene tramite la corrente: ci teniamo a precisare questo dato in quanto il concorrente diretto, Philips Lumea, è cordless, quindi utilizzabile anche lontano da una presa di corrente.

Oggi in Offerta

Philips Lumea

Passiamo al concorrente diretto. Per quanto riguarda gli impulsi di luce, il Lumea è dotato di oltre 250.000 impulsi, per una durata di oltre 8 anni di trattamento. Un po’ inferiore ma comunque buona. Lumea è altamente efficace sulla pelle chiara con peli chiari, castani e neri, mentre è meno efficace efficace sulla pelle molto scura e/o sui peli rossi, biondi o grigi.

A differenza del modello precedente, dotato di una sola testina non intercambiabile, Philips fornisce tre testine diverse, da utilizzare per esigenze specifiche. Ad esempio per la zona bikini si potrà utilizzare il filtro che permette di far passare più luce, in modo che l’azione della luce sia più efficace anche sui peli più duri e resistenti, come quelli delle gambe e dell’inguine. In alternativa per le zone più sensibili come quelle del viso (ricordiamo di non avvicinarsi alla zona degli occhi, ma soltanto a mascella e mento), è possibile utilizzare il filtro ridotto che fa passare meno luce, riducendo, così, il rischio di alterazioni della pelle. In più possiamo dire che la finestra d’applicazione è più grande di quella utilizzata nell’epilatore Braun: questo permette trattamento più veloce ed a spettro più ampio. Anche in questo caso per qualsiasi tipo di trattamento, non c’è bisogno di utilizzare alcun tipo di gel.

Oltre ai filtri intercambiabili, è possibile scegliere fino a 5 intensità di luce diversa, sempre basandosi sul proprio tipo di pelle. Alla fine di ogni utilizzo è possibile pulire il filtro grazie all’apposito panno in dotazione e riporre il prodotto nella sua pochette.

Conclusioni

Come avrete capito, i due epilatori sono molto simili tra loro. Quindi quale scegliere? E’ molto difficile rispondere questa domanda, visto che i risultati finali variano molto in base al tipo di pelle e di pelo che una persona ha. C’è da dire che entrambi i modelli si adatto molto bene anche alle pelli più sensibili grazie rispettivamente all’intercambiabilità delle testine della Philips, e al sensore utilizzato dalla Braun.

Inoltre, entrambi i prodotti assicurano un trattamento veloce ed indolore grazie alla modalità di scorrimento veloce sulla pelle e, a prescindere da ciò, l’intervallo tra i trattamenti varierà in base alla ricrescita individuale.

In conclusione, se avete una pelle particolarmente sensibile o volete utilizzare l’epilatore anche sul viso, vi consigliamo il modello della Philips che, grazie alle testine intercambiabili, potrà essere personalizzato al massimo per ogni trattamento. Mentre se non avete particolari esigenze in tal senso, il prodotto della Braun è perfetto e versatile grazie al sensore che si adatta ad ogni tipo di pelle.

Un altro criterio di scelta potrebbe essere, più banalmente, il prezzo. Abbiamo riscontrato che su Amazon si trovano a prezzi molto scontati, ed è quindi qui che noi vi consigliamo di acquistarli. Vi facciamo però notare che le offerte sono piuttosto variabili di settimana in settimana, rendendo talvolta più costoso uno, talvolta l’altro. Scegliete quindi anche in base alla migliore offerta che trovate al momento!


Vuoi chiederci qualcosa?

La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
Inserendo un messaggio, accetti la nostra privacy policy.
(* richiesto)