Bicicletta Elettrica Pieghevole – Le migliori

Bicicletta elettrica pieghevole
Scopri le migliori biciclette elettriche pieghevoli per muoversi senza stress

E’ difficile trovare qualche aspetto negativo ad una bicicletta elettrica: probabilmente è per questo che questo mezzo sta rivoluzionando la urban mobility: è economico, non inquina, non ci sono particolari costi di gestione e seppur in minima parte dà anche la possibilità di fare un po’ d’attività fisica e godere dell’aria aperta.

In questo articolo ci soffermeremo in particolar modo sulle biciclette elettriche pieghevoli che oltre ai vantaggi appena elencati annovera anche quello della portabilità. Vediamo tutto quello che c’è da sapere sull’argomento e quali sono le migliori biciclette elettriche pieghevoli da acquistare.

Bicicletta Elettrica Pieghevole: cos’è e come funziona

Se stai cercando informazioni sulle bici elettriche tradizionali, leggi il nostro articolo sulla bicicletta elettrica da uomo, oppure sulla bicicletta elettrica da donna.

Come funziona la “pedalata assistita”

Per bicicletta elettrica si intente una bici dotata di un motore e di una batteria che lo fa funzionare. Queste bici vengono comunemente chiamate anche bici con pedalata assistita (e-bike): il motore si attiva e lavora soltanto quando si pedala.

Ovviamente con termine assistita si intende che la pedalata è molto blanda e leggera e non somiglia affatto ad una vera e propria pedalata di una bici senza motore. Quindi si pedala, ma con uno sforzo leggerissimo. In questi modelli la velocità della bicicletta si può regolare con l’acceleratore, ma non si può mai smettere di pedalare, altrimenti la batteria si scarica velocemente.

Nei modelli di nuova generazione, quelli dotati di sensore di pedalata, il motore si aziona con l’acceleratore che si trova sulla manopola destra del manubrio e continua a lavorare in autonomia, indipendentemente dalla pedalata. Il nostro consiglio è comunque quello di dare qualche pedalata ogni tanto, ma giusto per non scaricare la batteria all’istante.

Bicicletta elettrica pieghevole
Scopri le migliori biciclette elettriche pieghevoli per muoversi senza stress

Che velocità fa una bicicletta elettrica pieghevole

E’ la normativa europea 2002/24 CE a regolamentare la velocità massima delle biciclette elettriche: che sia pieghevole o no, con ruote alte o fat, questa non può superare i 25 km/h (250 W di potenza del motore) altrimenti cadrebbero tutti i benefici che questo mezzo comporta e verrebbero equiparati a ciclomotori (o S-Pedelec).

E’ per questo motivo che vi consigliamo di valutare bene la velocità del mezzo prima dell’acquisto: nel caso in cui superi i 25 km/h occorrerà assicurarlo e targarlo. Fortunatamente le biciclette elettriche sono dotate di una sensore che evita che si superino i 25 km/h quindi non sarete voi a dovervi regolare.

Nella stessa categoria delle biciclette elettriche rientrano anche, dal 1 gennaio 2020, anche i monopattini elettrici.

Che differenza c’è tra una bicicletta elettrica classica e una pieghevole?

Una bicicletta elettrica pieghevole ha le stesse caratteristiche di una bici elettrica, ma in più si può piegare su se stessa e trasportare ovunque si desideri: una volta piegata, infatti, si può trasportare nel bagagliaio di un’auto o in treno, oppure si può imbarcare in aereo.

Tipologie di biciclette elettriche pieghevoli

Ci sono diversi tipi di biciclette pieghevoli:

  • Mini bicicletta elettrica pieghevole: le ruote della bicicletta pieghevole hanno un raggio minore delle bici normali, giusto per occupare meno spazio una volta piegata. A cose normali, senza motore, ruote più piccole significherebbero uno sforzo maggiore, ma in questo caso non influiscono sulle prestazioni del motore e sullo “sforzo” della pedalata assistita. Oltre alle ruote, il corpo della bici pieghevole, quella dove è alloggiato il motore, è sistemato molto più in basso di una normale bici: di conseguenza, spiccano molto il sellino e il manubrio che sembrano molto più lunghi e longilinei di una bici normale.
  • Mountain bike elettrica pieghevole: si chiamano anche i-bike le mountain bike elettriche, perfette per scalare le montagne senza difficoltà e con il minimo sforzo. Sono divertenti, perfette anche per i bambini.
  • Bicicletta a tre ruote pieghevoli: hanno le stesse caratteristiche di una bicicletta a tre ruote, ma sono anche pieghevoli, per riporle in poco spazio dopo l’uso. L’unica cosa è che non ci sono biciclette elettriche pieghevoli a tre ruote. Quindi dovrete contare solo sulla forza delle vostre gambe.

Come si usa la bicicletta elettrica pieghevole

L’uso della bicicletta elettrica ve l’abbiamo già spiegato: dando un giro di pedale si aziona il motore della bicicletta che può essere mantenuto in funzione grazie all’acceleratore o alla pedalata, a seconda dei modelli.

Nella maggior parte dei modelli si possono sfruttare tre modalità di funzionamento: bicicletta normale (anche se ve lo sconsigliamo perché queste bici pesano leggermente di più di una bici normale e non avrebbe senso pedalare con un peso in più), pedalata assistita (si pedala con minor sforzo) e e-bike (non si pedala affatto, ma si utilizza l’acceleratore).

Una volta utilizzata, piegare la bicicletta è molto semplice: di solito si piega su se stessa grazie ad uno snodo presente sul telaio che permette di richiudere anche il manubrio e il sellino.

Quanto costa una bicicletta elettrica pieghevole

Il prezzo di una bicicletta è influenzato da design, dai materiali, dall’autonomia e dalle caratteristiche del motore:

  • Fascia economica: ad un prezzo inferiore ai 400,00 €, si acquistano alcuni modelli di mini biciclette pieghevoli con autonomia di circa 20 km e una velocità massima di 20 km/h
  • Fascia media: dalle 400,00 € alle 900,00 €, la fascia media dove si trovano le biciclette elettriche pieghevoli perfette per un uso cittadino, con una buona autonomia e una velocità di 25 km/h
  • Fascia alta: oltre le 900,00 € ci sono tutte quelle biciclette elettriche (soprattutto i-bike) professionali e di altissima qualità

Come scegliere una bicicletta elettrica pieghevole: cosa valutare prima dell’acquisto

Il prezzo delle biciclette elettriche è molto variabile, quindi prima dell’acquisto è bene valutare alcune caratteristiche.

Peso e trasportabilità

Il peso è una delle caratteristiche principali da valutare per i modelli pieghevoli, visto che vi potreste trovare a doverla sollevare per riporla nel bagagliaio oppure per montarla sul treno: il peso medio di queste bici è di circa 25 kg, anche se è facile trovare modelli che pesano anche 30 kg.

Autonomia della batteria e km percorribili

Le biciclette elettriche sono dotate di una batteria agli ioni di litio che deve essere ricaricata tramite l’apposita presa elettrica: la vita media della batteria è di circa 3 anni e vi renderete presto conto che è da cambiare quando si scaricherà sempre più di frequente.

La distanza percorribile varia in base a diversi fattori, come il tipo di strada, l’intensità della pedalata e il peso dell’utente, ma in media l’autonomia è di circa 30 km: ci sono alcuni modelli che arrivano perfino a 100 km, ma si tratta di modelli professionali e molto costosi.

Motore

La potenza del motore non può superare i 250 W per legge. Oltre alla potenza valutate anche la posizione del motore che può essere anteriore, centrale o posteriore. Il motore anteriore può rendere la bici leggermente meno stabile su strade sterrate (vale soprattutto per le i-bike), il motore centrale dà più stabilità alla bici, mentre quello posteriore è più scomodo da raggiungere e nel caso si debba cambiare la ruota.

La nostra Scelta
F.lli Schiano E-Sky, Bicicletta elettrica pieghevole Unisex...
  • Il telaio in alluminio con un design basso,...
  • Potente motore posteriore SHENGYI DGWH2 da 250W,...
  • Batteria a litio Tian Fu da 36V 10Ah 360 Wh...

Tipologia dei freni

Ci sono diverse tipologie di freni, quindi valutate quello più adatto alle vostre esigenze:

  • A disco, consigliati in particolare per chi sceglie una i-bike perché si comportano meglio in condizioni meteorologiche non buone
  • A tamburo, perfetti per uso cittadino anche se sono soggetti ad usura
  • V-Brake, i migliori per uso cittadino e in condizioni di tempo non buono, si usurano di meno

Presenza di incentivi

Perchè no? Molto spesso le biciclette elettriche rientrano negli incentivi statali che vengono erogati per favorire la mobilità green: quindi prima dell’acquisto, verificate l’eventuale presenza di sconti e incentivi.

E’ facile piegarla?

Si, come abbiamo già detto, la bicicletta elettrica pieghevole è uno dei modelli preferiti da chi ha poco spazio o da chi intende trasportarla: con un paio di semplici gesti si richiude su se stessa e quando occorre di riapre facilmente ed è subito pronta all’uso. Non occorrono attrezzi per questa operazione.

Le migliori biciclette elettriche pieghevoli

Alcune marche di bici elettriche sono conosciute come Atala o Valentini, ma molte fanno anche capo a brand poco conosciuti, ma questo no significa che la qualità ne risenta. Anzi, tante case di produzione di nicchia, spesso commercializzano dei piccoli gioiellini di uso quotidiano.

1° in classifica Bici Elettrica
F.lli Schiano E-Sky, Bicicletta elettrica pieghevole Unisex...
  • Il telaio in alluminio con un design basso,...
  • Potente motore posteriore SHENGYI DGWH2 da 250W,...
  • Batteria a litio Tian Fu da 36V 10Ah 360 Wh...
offerta2° in classifica Bici Elettrica
Revoe 553503 Dirt Vtc Bicicletta Elettrica Pieghevole 20',...
  • REVOE Dirt VTC Bicicletta Elettrica Pieghevole 20'...
  • Velocità massima 25 Km/h - Fino a 40 km di...
  • Motore 250W - Batteria agli ioni di litio 36V-10...
offerta3° in classifica Bici Elettrica
Coolautoparts Bicicletta Elettrica Pieghevole 350W/500W...
  • 【Telaio in alluminio】 - Telaio in lega di...
  • 【Design pieghevole】 - Faro a LED super...
  • 【Lunga durata batterica】 - Le bici da città...
4° in classifica Bici Elettrica
REVOE Fly, Bicicletta Elettrica Pieghevole 20' Misto Adulto,...
  • REVOE FLY Bicicletta Elettrica Pieghevole 20'...
  • Velocità massima 25 Km/h - Fino a 40 km di...
  • Motore 250 W - Batteria agli ioni di litio 24 V-8...
5° in classifica Bici Elettrica
Windgoo Bicicletta Elettrica, E-Bike, Bicicletta Elettrica...
  • Il disegno di buona qualità, la bici elettrica...
  • Batteria al litio, batteria al litio 36V / 6.0 AH...
  • Impermeabile IPX5, adatto a tutti i tipi di...
6° in classifica Bici Elettrica
Fangteke Bicicletta elettrica, Bicicletta elettrica...
  • BICI ELETTRICA PIEGHEVOLE: NOTA: PER FAVORE...
  • 3 MODALITÀ DI GUIDA SWITHABLE: C20 ha sia la...
  • MIGLIA ELETTRICA DA CICLOMOTORE 80KM: 100 km...
offerta7° in classifica Bici Elettrica
Nilox Doc X2, Bicicletta Elettrica, E-bike, Bicicletta a...
  • Bicicletta a pedalata assistita, velocità massima...
  • Ruote da 16'', motore da 36V 250W
  • Con una ricarica di 3-4 ore percorre dai 20 ai...
offerta8° in classifica Bici Elettrica
Bicicletta Elettrica Pieghevole, Bici Elettrica Adulto...
  • Aspetto--il telaio pieghevole per biciclette...
  • Chilometraggio Massimo--23 chilometri, velocità...
  • Illuminazione e Cruise Control--Fari e fanali...

Altre domande frequenti

Normativa biciclette elettriche e codice della strada

Le biciclette elettriche rientrano nella Normativa Europea 2002/24 CE e per il Codice della Strada devono seguire le stesse regolamentazioni delle normali biciclette, vale a dire l’uso del caso al di sotto dei 14 anni, l’uso di pista ciclabile e il divieto dell’uso del marciapiede.

Per rientrare nella categoria delle biciclette elettriche, occorre che il mezzo non superi i 25 km/h e che il motore non sia più potente di 250 W. E’ necessario, inoltre, che siano dotate di campanello e di luci nel caso si circoli di sera. Le biciclette che rientrano in questa categoria sono chiamate anche Pedelec.

Ci vuole la targa?

Per le biciclette elettriche la targa non serve, così come non serve l’assicurazione: nel caso, invece, si faccia l’uso di un ciclomotore (chiamate anche S-Pedelec), mezzi simili alle biciclette elettriche che superano i 25 km/h occorrerà targarli e assicurarli.

Quali documenti servono per guidare la bici elettrica?

Oltre alla normale carta di identità, non serve alcun tipo di documento specifico, visto che, secondo il codice della strada, sono equiparate ai normali velocipede senza motore.

A che età si può guidare una bicicletta elettrica?

Rientrando nel gruppo delle normali biciclette, non c’è un’età minima per poter guidare una bicicletta elettrica. Per le S-Pedelec, invece è richiesta un’età minima di 16 anni.

Si può rendere elettrica una bicicletta normale?

La risposta è si: è possibile trasformare una bici normale in una bici elettrica. Basterà utilizzare uno dei tanti kit a disposizione che si adattano alla maggior parte delle biciclette normali. Si anche a quelle pieghevoli.

E voi, come vi trovate con la vostra bici elettrica pieghevole?

Vuoi chiederci qualcosa?

Nome e Commento saranno pubblicati. La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
I tuoi dati sono trattati nel rispetto della privacy.
(* dato richiesto)