Migliori Asciugatrici

Migliori Asciugatrici
Capi sempre asciutti, morbidi e profumati: ma qual è l'asciugatrice giusta per averli così?

Se fino a qualche tempo fa erano considerate un lusso per pochi, adesso, complice un abbassamento dei costi, le asciugatrici sono diventate un dispositivo utilissimo e quasi irrinunciabile, soprattutto per le famiglie numerose. Permettono di risparmiare tempo e aiutano ad eliminare i cattivi odori che si impossessano dei panni umidi.

Facili da utilizzare ed intuitive, permettono di eliminare la noiosa fase della stiratura. Si, ok. Ma qual è il modello giusto da acquistare? E in base a quale caratteristica sceglierlo? Vediamo in dettaglio tutto quello che c’è da sapere sul mondo delle asciugatrici.

Asciugatrice: come funziona?

Caratteristiche principali

L’aspetto delle asciugatrici è completamente simile a quello delle lavatrici, così come le dimensioni, il display e l’oblò. Non a caso, in una casa dove lo spazio è limitato, la colonna del bucato, con lavatrice e asciugatrice, magari della stessa marca, diventa un must. E neanche troppo brutto da vedere.

La caratteristica principale delle asciugatrici è quella di asciugare i panni, togliere loro l’odore di umido e bagnaticcio, lasciarli profumati, morbidi, pronti per essere riposti senza dover essere stirati.

Se le asciugatrici classiche danno il meglio di sé con i capi di cotone, i modelli di ultima generazione permettono di asciugare piumoni e coperte rendendole morbide e soffici.

Migliori Asciugatrici
Capi sempre asciutti, morbidi e profumati: ma qual è l’asciugatrice giusta per averli così?

Come funziona l’asciugatrice

Passiamo, quindi, al funzionamento. Come in tutti gli elettrodomestici, anche nel campo delle asciugatrici sono stati fatti passi da gigante. I primi modelli, risalenti ormai a qualche anno fa, funzionavano grazie ad una tecnologia ventilata, ovvero grazie ad una serpentina che riscaldava l’aria e di conseguenza i panni.

Ad oggi, il funzionamento è basato sulla pompa di calore che genera aria calda e abbassa notevolmente il consumo energetico. In pratica l’asciugatrice sfrutta lo stesso sistema dei condizionatori: viene pompata aria all’interno dell’asciugatrice, questa viene scaldata grazie ad uno scambiatore di calore e poi immessa all’interno del cestello.

Una volta all’interno dell’asciugatrice, l’aria non viene rilasciata all’esterno dopo essere stata utilizzata, ma viene costantemente riutilizzata per abbattere i consumi e gli sprechi.

Meglio asciugatrice o lavasciuga?

Le migliori lavasciuga funzionano bene sia da lavatrice che da asciugatrice. Ma va detto che non raggiungono mai le performance di un elettrodomestico dedicato ad una sola funzione. E’ consigliata nel caso in cui si abbia davvero poco spazio in casa, non si possa sfruttare la colonna bucato e comunque non si voglia rinunciare all’asciugatrice.

Nel caso non ci siano tutti questi “ostacoli”, noi consigliamo l’acquisto di un’asciugatrice che possa dare il meglio di sé per la funzione per cui è stata progettata, semmai abbinata ad una lavatrice ad ingombro ridotto.

Come usare l’asciugatrice per non stirare

Stirare è sempre un’incombenza che porta via tempo. Per questo motivo, grazie alla presenza dell’asciugatrice è possibile limitare questa attività o addirittura eliminarla del tutto. Ma come si usa correttamente l’asciugatrice per evitare di stirare o tirare fuori i panni sgualciti o pieni di pieghe che, quindi, devono essere passati sotto il ferro? Vediamo quali sono i segreti per una buona asciugatura:

  1. Per prima cosa conviene usare un programma di centrifuga non troppo alto: è vero che la centrifuga rende i panni meno umidi, ma è anche vero che è la prima causa di formazione delle pieghe, soprattutto per i capi di cotone.Per questo lasciarli leggermente umidi per essere poi piegati, è la scelta giusta. La potenza delle centrifuga, inoltre, andrebbe valutata in base ai tessuti lavati. E’ per questo che i capi andrebbero asciugati per tipologia di tessuto e non mischiati.
  2. In secondo luogo è sempre bene evitare di caricare troppo l’asciugatrice: in questo modo lavorerà certamente meglio, svolgendo perfettamente le sue funzioni.
  3. Infine, se avete un buon modello di asciugatrice, probabilmente potrete contare sulle funzioni antipiega specifiche che rendono capi asciutti senza bisogno di essere stirati. Ricordatevi, comunque, che in ogni momento, esattamente come con le lavatrici con oblò grande, potrete controllare le fasi dell’asciugatura attraverso l’oblò.

Quanto costa l’asciugatrice

  • Prezzo asciugatrice: 450,00 € per un modello di fascia intermedia.

Ma cos’è che incide sul prezzo delle asciugatrici? Certamente la marca, i kg di bucato, i programmi e le funzioni (in particolare quelle extra), i consumi energetici. Vediamo in dettaglio le varie fasce di prezzo:

  • Fascia economica: costo inferiore alle 400,00 €, di solito hanno una classe energetica B, kg di carico non superiori ad 8, efficienza di condensazione B, alta durata del ciclo (superiore ai 180 min), programmi essenziali e poche funzioni extra.
  • Fascia media: dalle 400,00 € alle 750,00 €, di solito hanno un carico che arriva a 9-10 kg, con classe energetica A+ o A++, efficienza di condensazione A, durata del ciclo intorno ai 120 min, diversi programmi in più e funzioni extra.
  • Fascia alta: sopra i 750,00 €, efficienza di condensazione A, classe energetica A++/A+++, tanti programmi e funzioni extra. Durata del ciclo inferiore ai 110 min.

Migliore asciugatrice più Economica

Scelta Convenienza
Miele TSF 763 WP EcoSpeed, Asciugatrice T1 a Pompa di Calore...
  • Asciugatura delicata: l'opzione DryCare 40 si...
  • Tecnologia EcoDry: basso consumo energetico e...
  • Bucato sempre fresco: i profumatori FragranceDos...

Come scegliere l’asciugatrice

Capacità di carico

La capacità di carico, esattamente come per le lavatrici, indica la quantità di capi massima che si possono asciugare contemporaneamente. Di solito, per convenzione standard, i kg indicati fanno riferimento ai capi di cotone perchè sono più leggeri e spesso meno ingombranti. I capi in lana, o altri tessuti, hanno un carico massimo minore rispetto a quelli di cotone.

Ovviamente la capacità di carico va da influire anche sui consumi dell’asciugatrice: maggiore sarà il carico e maggiore sarà sforzo, e quindi, maggiori saranno i consumi dell’asciugatrice. In linea di massima, i modelli più economici hanno una capacità di carico intorno ai 7-8 Kg, mentre i modelli migliori arrivano anche a 10 Kg.

Classe energetica e di condensazione

Ma quanto incide l’asciugatrice sulla bolletta? Per rispondere a questa domanda è sempre bene controllare l’etichetta dei consumi, sempre presente sugli elettrodomestici. Per quanto riguarda la classe energetica, l’etichetta indica quanto l’uso dell’asciugatrice inciderà sulla vostra economica domestica.

La maggior parte dei modelli è in classe A+ o A++, ma si trovano ancora modelli in classe B (che consumano di più) e modelli A+++, il top di gamma.

Molto indicativo, assolutamente da considerare al momento dell’acquisto di un’asciugatrice, è la classe di condensazione (da A, più efficiente, a G, meno efficiente). Si tratta della quantità di acqua che viene effettivamente catturata ed espulsa nella vaschetta: questo evita che durante il ciclo di asciugatura si vada a depositare di nuovo sui capi, lasciandoli ancora un po’ umidi.

Da ricordarsi, quindi, che maggiore è la classe di condensazione, migliore e più rapida sarà l’asciugatura. Quasi tutti i modelli di asciugatrici si trovano in classe A (espelle circa il 90% di acqua), raramente in classe B (espelle circa l’85% di acqua).

Oggi in OffertaLa nostra Scelta
Samsung Elettrodomestici DV80TA020TH/ET Asciugatrice Crystal...
  • Prevenzione pieghe: niente più pieghe negli abiti...
  • Filtro 2 in 1: mantenere in buono stato...
  • Quick Dry 35’: questo programma di asciugatura...

Funzioni di base

Ecco quali sono le funzioni che troverete in quasi tutte le asciugatrici. Si tratta di funzioni di base presenti nei modelli di fascia medio/bassa:

  • Livello di asciugatura: permette di selezionare quanto dovranno essere asciutti i capi, se pronti da stirare o da riporre nell’armadio.
  • Asciugatura rapida: permette di avere capi pronti in pochissimo tempo, perfetti per essere indossati.
  • Livello di umidità: sarà l’asciugatrice ad adattarsi al livello dei panni da asciugare e al livello di asciugatura.
  • Evita cattivi odori: grazie alla funzione refresh, i panni saranno rinfrescati se dovessero sostare a lungo all’interno del cestello.
  • Timer: utile per ritardare il programma e avviarlo quando torna più comodo.
  • Memorizzazione funzioni: è possibile memorizzare le funzioni in modo da poterle riusare più velocemente quando se ne ha bisogno.
  • Funzione antipiega: rende capi che non hanno bisogno di essere stirati, ma sono pronti per essere indossati o riposti.

Funzioni extra

Le asciugatrici di fascia medio alta hanno tantissime funzionalità in più, in particolare parliamo delle funzioni smart legate alla gestione della casa domotica. Attraverso le app dedicate potrete gestire in remoto l’asciugatrice programmando l’avvio e le funzioni, oltre a visualizzare ogni momento lo stato di avanzamento del ciclo.

E’ possibile anche gestire eventuali problematiche dovute a malfunzionamento. Le asciugatrici smart inoltre possono gestire in automatico i programmi a seconda dei capi inseriti e regolarsi in base alle condizioni metereologiche esterne.

Sono molto comode anche le asciugatrici che funzionano in sincronia con le lavatrici: sarà proprio quest’ultima a comunicare, attraverso un collegamento Wi-Fi, all’asciugatrice il tipo di tessuti e la quantità del carico, in modo che possa impostare in automatico i programmi adeguati per trattare i panni.

Infine, tra le funzioni extra da menzionare c’è la pulizia automatica del cestello e del condensatore.

Programmi

Non ci sono grandissime differenze riguardo ai programmi, tra un modello e l’altro. Tutte sono dotate di programmi base ideali per trattare e asciugare il cotone, la lana, i jeans, le fibre sintetiche, i capi sportivi, i tessuti misti e i capi delicati, quali la biancheria intima. Ci sono programmi pensati per le camicie e per le lenzuola.

Molto comodi sono i programmi per le coperte e le trapunte, perfetti anche per i giacchetti. Lo stesso vale per i programmi pensati per trattare i capi dei bambini in maniera delicata, igienizzante e anallergica.

Durata del ciclo

La durata del ciclo, come per le lavastoviglie e le lavatrici, è una caratteristica da tenere ben presente e da valutare prima dell’acquisto. Un ciclo standard dura circa 150 minuti, ma ci sono asciugatrici più veloci che possono farlo scendere a 110 minuti.

Sembrano banali 40 minuti, ma in realtà influiscono sul rumore complessivo dell’asciugatrice in azione, sul tempo che dovrete aspettare in più prima di caricarla di nuovo e ovviamente sul carico energetico complessivo della casa.

Rumorosità

Infine, date un’occhiata anche ai decibel. E’ vero che un’asciugatrice non è sempre in funzione come un frigorifero, ma il livello acustico può essere una nota da valutare prima dell’acquisto, soprattutto per i più sensibili di orecchio o per chi ha bambini piccoli in casa o animali che possono spaventarsi.

No, non è un’astronave, ma controllate comunque la rumorosità: le meno rumorose emettono circa 60 dB, mentre quelle più rumorose arrivano a 70 dB. Contate che i decibel sono esponenziali, quindi da 60 a 70 c’è davvero un abisso.

Migliori asciugatrici

Tra i migliori brand annoveriamo certamente Miele, AEG e Samsung. Producono lavatrici e asciugatrici connesse tra loro.

Di ottimo livello anche le asciugatrici LG e Electrolux. Di categoria leggermente inferiore troviamo Candy e Hisense.

Infine sul gradino sotto, ideali per chi desidera risparmiare un po’, ci sono i marchi Beko e San Giorgio.

1 - Samsung Elettrodomestici

offerta1° miglior Asciugatrice
Samsung Elettrodomestici DV80TA020TH/ET Asciugatrice Crystal...
  • Prevenzione pieghe: niente più pieghe negli abiti...
  • Filtro 2 in 1: mantenere in buono stato...
  • Quick Dry 35’: questo programma di asciugatura...

2 - Candy Smart Pro CSOE H8A2DE-S

2° miglior Asciugatrice
Candy Smart Pro CSOE H8A2DE-S Asciugatrice a Pompa di...
  • CONNETTIVITÀ NFC: ricevi consigli utili, accedi a...
  • EASY IRON: per te che sei sempre di corsa Candy ha...
  • PROGRAMMA LANA: asciugare i tuoi capi in lana...

3 - Candy ROE Rapidò H9A2TCEX-S

offerta3° miglior Asciugatrice
Candy ROE Rapidò H9A2TCEX-S Asciugatrice 9 Kg a Pompa di...
  • SET CICLI RAPIDI: per te che non vuoi perdere...
  • FINO A 40 PROGRAMMI: puoi scegliere la modalità...
  • CANDY HON APP: gestisci i programmi e le...

4 - LG RH90V9AVHN Asciugatrice Smart a

offerta4° miglior Asciugatrice
LG RH90V9AVHN Asciugatrice Smart a Carica Frontale 9 Kg,...
  • CARATTERISTICHE: Asciugatrice Smart a carica...
  • DUAL INVERTER HEAT PUMP: Ti assicura ottime...
  • ECO HYBRID: La tecnologia Eco Hybrid ti permette...

5 - Samsung Elettrodomestici

offerta5° miglior Asciugatrice
Samsung Elettrodomestici DV90TA040AH/ET Asciugatrice Crystal...
  • Prevenzione pieghe: niente più pieghe negli abiti...
  • Filtro 2 in 1: mantenere in buono stato...
  • Quick Dry 35’: questo programma di asciugatura...

6 - Bosch Elettrodomestici Asciugatrice

offerta6° miglior Asciugatrice
Bosch Elettrodomestici Asciugatrice Serie 4, Asciugatrice a...
  • Asciugatrice con filtro EasyClean in classe A++:...
  • AutoDry: asciuga i capi delicatamente e...
  • Display LED con possibilità di posticipare la...

7 - Miele TSF 763 WP EcoSpeed,

7° miglior Asciugatrice
Miele TSF 763 WP EcoSpeed, Asciugatrice T1 a Pompa di Calore...
  • Asciugatura delicata: l'opzione DryCare 40 si...
  • Tecnologia EcoDry: basso consumo energetico e...
  • Bucato sempre fresco: i profumatori FragranceDos...

8 - Haier HD90-A2979 Serie I-Pro 7,

8° miglior Asciugatrice
Haier HD90-A2979 Serie I-Pro 7, Asciugatrice 9 Kg a Pompa di...
  • I-REFRESH: la tecnologia di micro vapori e aria...
  • POMPA DI CALORE: il sistema termodinamico...
  • CESTELLO INTELLIGENTE: l'interno del cestello...

FAQ sulle asciugatrici

Dove posizionare l’asciugatrice?

L’asciugatrice non ha bisogno di tubazioni o scarichi. L’acqua della condensa finisce in un serbatoio che potrete togliere e svuotare. Quindi necessita soltanto di una presa di corrente.

Le dimensioni sono standard: a differenza delle lavatrici ad ingombro ridotto, le asciugatrici hanno quasi tutte profondità 60 cm. Difficilmente si trovano modelli che non superano i 55 cm.

Come profumare i panni con l’asciugatrice?

Ci sono diversi metodi per profumare i panni nell’asciugatrice: si possono usare le palline profumate che aiutano a distendere anche i capi durante le fasi di asciugatura, oppure si può fare ricorsi agli oli essenziali, ma è bene iniziare con dosi irrisorie e aumentare a seconda della necessità e dell’importanza della profumazione.

Molto pratici sono i fogli profumati: si inseriscono all’interno insieme ai capi per ottenere di panni asciutti e profumati.

Ci sono asciugatrici con carica dall’alto?

Purtroppo le asciugatrici hanno tutte la carica frontale e l’oblò. A differenza delle lavatrici con carica dall’alto che permettono di essere collate in spazi ristretti, le asciugatrici necessitano di una larghezza di almeno 55 cm.

Autore: Marco R. (Okspot)

Marco R. (Okspot)
Dopo gli studi in ingegneria, Marco Ricca si dedica alla divulgazione web di articoli sulla tecnologia, sui viaggi, sulla finanza e sul futuro. Pubblica il suo primo sito nel 1999, ed è fondatore e autore di Okspot dal 2009. Ogni giorno scrive per condividere le proprie impressioni sulle novità tech del momento: le sue recensioni hanno successo anche su Google, su Amazon e su molte testate giornalistiche Italiane.

Vuoi chiederci qualcosa?

Nome e Commento saranno pubblicati. La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
I tuoi dati sono trattati nel rispetto della privacy.
(* dato richiesto)