Migliori Compresse Ioduro di Potassio

Ioduro di Potassio
Don't panic! In basse concentrazioni, lo Ioduro di Potassio è un normale integratore!

Lo ioduro di potassio viene citato spesso come rimedio contro l’esposizione alle radiazioni, ad esempio in caso di attacco con ordigni nucleari o a seguito di fuga radioattiva da un impianto con reattore.

Dovete sapere che in realtà non è un medicinale complesso, bensì un integratore alimentare che può avere indicazioni diverse a seconda dei dosaggi, con ottime proprietà antiossidanti e protettive, andando ad agire sulla tiroide, una delle ghiandole più importanti per il nostro metabolismo.

ATTENZIONE: leggete l’articolo prima dell’acquisto, in quanto esistono due dosaggi: come integratore e come anti-radiazioni.
Andiamo a vedere il funzionamento per poi scoprire i prodotti migliori per ciascun fine.

Ioduro di Potassio: cos’è e a cosa serve

Cos’è lo Ioduro di Potassio?

Lo ioduro di potassio è commercialmente distribuito anche come Iodio K o iodio puro (in realtà sono 3 parti di iodio ed una di potassio) ed è un sale importantissimo per il nostro metabolismo in quanto attivo sulla ghiandola tiroide, che regola molte delle nostre funzioni metaboliche.

Laddove non se ne assuma a sufficienza con l’alimentazione, è importante integrarlo, al punto che in Italia viene per legge aggiunto al sale da cucina in modo da incentivarne l’assunzione da parte di tutta la popolazione.

Integrarlo ulteriormente fa bene, ma vi è una grande confusione sul suo utilizzo, in quanto varia a seconda del dosaggio. Proviamo a fare chiarezza.

Ioduro di Potassio
Don’t panic! In basse concentrazioni, lo Ioduro di Potassio è un normale integratore!

Benefici dello Ioduro di Potassio (in basso dosaggio)

Lo ioduro di potassio agisce sulla tiroide contribuendo alla sua normale funzione e quindi agendo in maniera benefica sul metabolismo ed il sistema nervoso.

Riassumendo, ecco i principali benefici apportati dallo ioduro di Potassio all’organismo:

  • Contribuisce a migliorare le funzioni cognitive
  • Contribuisce al metabolismo energetico
  • Migliora il funzionamento del sistema nervoso
  • Antiossidante
  • Migliora la pelle
  • Capelli più forti
  • Protettivo cardiovascolare
  • In alte concentrazioni: come protettivo anti radiazioni in caso di emergenza o esami di laboratorio

In realtà, sarebbe più corretto ragionare al contrario, ovvero un funzionamento non ottimale della tiroide può comportare problemi sugli aspetti appena descritti. Ovvero, lo iodio aiuta la tiroide a svolgere il proprio regolare compito.

Dove si trova in natura lo Ioduro di Potassio

In natura può essere assimilato abitando nelle zone marine e consumando pesce e frutti di mare, per questo ne risultano più carenti le popolazioni che abitano nel continente, viceversa popolazioni che consumano grandi quantità di pesce come i Giapponesi, ne assumono grandi quantità.

Viene spesso aggiunto al sale da cucina (cloruro di sodio) e venduto come “sale da cucina iodato” al supermercato, per un’integrazione quotidiana della preziosa sostanza.

Ioduro di Potassio come integratore

Le considerazioni che facciamo qui valgono per l’uso come integratore alimentare: vedremo dopo gli altri usi, in maggiori dosaggi.

Dosaggio dello ioduro di potassio come integratore

  • Dose di ioduro di potassio come integratore: 150 mcg per adulti, al giorno

In gravidanza e allattamento la dose consigliata aumenta, rispettivamente, a 220 mcg e 290 mcg

Gli integratori in commercio offrono dosaggi solitamente di 225 mcg, che va benissimo per tutti, ma fate attenzione in quanto vi è libera vendita anche di dosaggi nettamente superiori (vedremo dopo perché), ad esempio 130 mg, che possono sembrare uguali, ma che in realtà sono mille volte superiori!

  • Attenzione: mcg = microgrammi, mentre mg = milligrammi (1.000 volte di più!)

Controindicazioni Ioduro di Potassio come integratore

Non ci sono particolari effetti collaterali, in quanto il sale è ben tollerato dall’organismo, anche in dosi molto maggiori rispetto a quella giornaliera raccomandata.
Non a caso, chi abita in zone marine ne assimila molto più del necessario, in maniera del tutto naturale, senza particolari problemi.

Come integratore, va benissimo quindi la pastiglia con dose classica da 225 mcg, che peraltro si va ad aggiungere allo iodio che naturalmente assimiliamo dal sale da cucina e dall’atmosfera, che può essere decine di volte superiore!

Fate comunque attenzione a non acquistare compresse ad alto dosaggio se volete usarlo come integratore, sebbene siamo normalmente reperibili.

Come usare bene l’integratore di Ioduro di Potassio

Per prima cosa, assumetelo solo se ne avete bisogno. Infatti, a nostro giudizio, chi abita in zone di mare può farne a meno, così come chi è solito mangiare molto salato e usa sale iodato.

La dose classica da 225 mcg va benissimo: una compressa al giorno al mattino, assunta regolarmente, da la garanzia di avere il 100% della dose giornaliera di iodio, con tutti i suoi benefici citati.

Migliori integratori di Ioduro di Potassio

In commercio si trovano compresse e capsule, ma anche integratori liquidi con contagocce, a nostro avviso meno gestibili nel dosaggio. Noi consigliamo la versione “solida”, più pratica.

Grande è l’assortimento di marche online, in particolare, come sempre, su Amazon. Non abbiamo particolari preferenze, ma Bandini, Fairvital e Biointegra sono sicuramente affidabili.

1 - IODURO DI POTASSIO | 120 Compresse

1° miglior integratore di Iodio
IODURO DI POTASSIO | 120 Compresse Di Iodio Puro Ad Alto...
  • ✅ lo iodio è un oligoelemento essenziale per la...
  • ✅ CARENZA DI IODIO: La carenza di iodio può...
  • ✅ EFFICACE: Ioduro di Potassio contribuisce alla...

2 - Ioduro di Potassio 600 Compresse -

offerta2° miglior integratore di Iodio
Ioduro di Potassio 600 Compresse - 225 mcg di Iodio per 1...
  • ✅ Elevata qualità e purezza – Le compresse di...
  • ✅ Incredibile rapporto qualità prezzo: 600...
  • ✅ Potente – ben 225 mcg di prezioso Iodio in...

3 - Ioduro Di Potassio 365 Compresse

3° miglior integratore di Iodio

4 - Ioduro di Potassio - Iodio 365

4° miglior integratore di Iodio
Ioduro di Potassio - Iodio 365 Compresse 400mcg - Iodio...
  • Iodio Integratore Tiroide & Metabolismo - Lo...
  • Ioduro Potassio Compresse di Prima Qualità - Le...
  • Compresse Iodio per Più di 1 Anno - Assumi una...

5 - IODURO DI POTASSIO - IODIO - 365

6 - Ioduro di potassio compresse |

6° miglior integratore di Iodio
Ioduro di potassio compresse | Integratore Iodio 120...
  • ✅ Iodio Plus Natural Novi: Integratore di Iodio...
  • ✅ Tiroide: Lo iodio contribuisce alla normale...
  • ✅ Funzioni Cognitive: Lo ioduro di potassio...

7 - Iodio compresse 200 mcg - Capsule

7° miglior integratore di Iodio
Iodio compresse 200 mcg - Capsule di Ioduro di Potassio per...
  • Pillole iodio - Compresse iodio sotto forma di...
  • Ioduro di potassio - Capsule piccole, facili da...
  • Fornitura per 4 mesi - Anche con una sola capsula...

Ioduro di potassio come Farmaco

In medicina viene usato in alte concentrazioni per bloccare le funzionalità della tiroide in casi ben definiti, ad esempio ipertiroidismo ed esami di radiologia localizzati.

In questi casi è importantissimo assumerlo nelle dosi e modalità prescritte dal medico e quindi, in questa pagina, non ci addentreremo oltre su questo utilizzo.

Ioduro di Potassio come anti-radiazioni

Eccoci all’utilizzo di cui si parla (purtroppo) con così tanta frequenza su giornali e TV, ovvero le “tavolette” di ioduro di potassio come salva-vita in caso di un malaugurato incidente con rilascio di materiale radioattivo potenzialmente cancerogeno. “Tavolette” anziché compresse è un termine spesso usato in TV, forse per distinguerle dalle pillole integratore più piccole, o più probabilmente come refuso della traduzione del termine inglese “tablets” (compresse).

Sfruttando la capacità “bloccante” della tiroide, è possibile utilizzare questo sale per proteggere la tiroide stessa dall’assimilazione dall’atmosfera o dai cibi di iodio “cattivo”. Lo iodio cattivo è lo iodio-131 radioattivo, che è la principale sostanza radioattiva che si libera in caso di esplosioni nucleari, sia derivanti da incidenti a centrali o reattori, sia per scoppio di bombe atomiche.

I disastri di Chernobyl e di Fukushima hanno liberato nell’atmosfera una grande quantità di questa sostanza, e la somministrazione di ioduro di potassio alle popolazioni coinvolte è servita ad evitare danni maggiori a milioni di persone.

Principio di funzionamento come anti-radiazioni

Il principio è tremendamente semplice: si utilizza in un dosaggio tale da saturare la tiroide, in modo che questa non vada ad assimilare altro iodio, quindi proteggendosi da quello radioattivo eventualmente presente nell’ambiente.

E’ evidente quanto sia importante il tempismo: va usato prima dell’esposizione alle radiazioni e bisogna continuare ad assumerlo finché ce ne sarà bisogno.

Non è assolutamente curativo, né è una prevenzione da fare giorni o mesi prima!

Dosaggio dello ioduro di potassio come anti-radiazioni

  • Dose di ioduro di potassio anti-radiazioni: 130 mg (130.000 mcg) per adulti e bambini, al giorno

Fate attenzione all’unità di misura! Stiamo parlando di milligrammi, mentre nell’uso come integratore si parla di microgrammi, ovvero mille volte meno!

Si, stiamo parlando di dosaggi 800 volte superiori alla dose giornaliera raccomandata. Per questo motivo, lo ioduro di potassio integratore non ha efficacia come anti-radiazioni, se non assumendone centinaia di pillole!

Controindicazioni dello Ioduro di Potassio come anti-radiazioni

E’ evidente che una tale concentrazione comporti effetti indesiderati diffusi, comunque generalmente tollerabili, tra questi:

  • Disturbi gastrointestinali
  • Gonfiore alle ghiandole salivari
  • Nausea e vomito
  • Febbre e debolezza
  • Eruzioni cutanee

Va da se che si tratta di problemi secondari rispetto all’esposizione alle radiazioni cancerogene, essendo un utilizzo di emergenza assoluta.

Quando assumere ioduro di potassio come anti-radiazioni?

Nonostante la facile reperibilità e la possibilità che venga anche distribuito gratuitamente dalle autorità locali, non va mai assunto a propria discrezione, in ragione degli effetti collaterali.

La sua assunzione deve essere conseguente di una effettiva necessità, come da indicazione degli organi competenti i quali, in caso di un attacco o incidente nucleare, rilasceranno bollettini e istruzioni per la popolazione.

Migliori Compresse Ioduro di Potassio anti-radiazioni

Confermiamo che è di libera vendita anche in alte concentrazioni.

Ha senso acquistare e conservare queste compresse? Sappiamo che, in caso di necessità, sarebbero distribuite alla popolazione, ma l’esperienza ci insegna che la prudenza non è mai troppa e quello che può accadere in casi di catastrofi non è certo prevedibile. Basta ricordarsi la corsa alle mascherine nelle prime settimane del covid!
Quindi a nostro giudizio si, ha senso avere una piccola scorta di “tavolette” di ioduro di potassio. Sperando di non usarle mai.

Ecco quelle disponibili al momento:

Quanto costa lo Ioduro di Potassio?

Si tratta di una sostanza abbastanza economica.

  • Costo compresse ioduro di potassio: 20,00 € per 365 giorni di trattamento

Il prezzo aumenta in caso di compresse integrate con altre sostanze come vitamine e sali minerali, che sconsigliamo.

  • Costo compresse ioduro di potassio anti-radiazioni: 0,50 € al giorno

Va detto che le compresse, o tavolette, di iodio ad alta concentrazione anti-radiazioni, vengono spesso distribuite gratuitamente da Stato ed Enti in caso di effettivo bisogno.

Come scegliere l’integratore di Ioduro di Potassio

Concentrazione

Abbiamo già parlato di questo aspetto importantissimo. Fate massima attenzione all’unità di misura: mcg sono microgrammi ed è il dosaggio giusto come integratore, mentre mg sono milligrammi ed è l’ordine di grandezza del dosaggio come anti-radiazioni.

Altre sostanze contenute

Nelle compresse a bassa concentrazione (quelle in mcg, per capirsi), possono essere presenti altre sostanze che lavorano in sinergia con lo iodio per ottenere gli stessi benefici. Possiamo trovare:

  • Zinco
  • Selenio
  • Vitamina B7 (inositolo)

Solitamente sono quelle compresse commercializzate come integratori per la maternità e l’allattamento.

Per gli altri usi, scegliete sempre compresse pure, senza altro sostanze aggiunte.

Formato

Ogni volta che è possibile scegliere, noi preferiamo sempre le compresse alle capsule in quanto più piccole e digeribili.

Potete trovare Ioduro di Potassio anche in forma liquida, con contagocce, tuttavia a nostro giudizio è poco pratico, specie per una assunzione quotidiana di una dose ben definita e sempre uguale.

Quantità

Per un uso come integratore quotidiano, ha senso orientarsi sui flaconi da 365 pastiglie, per una copertura annuale ad un prezzo davvero contenuto.

Ok a confezioni più piccole in caso di integrazione durante la maternità o altre situazioni.

Come anti-radiazioni, considerate una copertura di alcuni giorni, almeno 7/10 per tutti i componenti della vostra famiglia, bambini compresi, ovvero almeno 30/40 compresse da 130 mg oppure 80 da 65 mg.

Autore: Elisa

Elisa
Letterata e lettrice accanita, appassionata di viaggi e di wellness, Elisa scrive ogni giorno approfondimenti sui prodotti per la persona e per il fitness: le sue recensioni sono pubblicate su queste pagine e su molte rubriche al femminile. Si definisce una nerd col pallino della condivisione: è la "quota rosa" di Okspot!

Vuoi chiederci qualcosa?

Nome e Commento saranno pubblicati. La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
I tuoi dati sono trattati nel rispetto della privacy.
(* dato richiesto)