Recensione Apple iMac, 5 buoni motivi per acquistarlo

Apple iMac recensione
Nella nostra recensione su Apple iMac, scoprite alcuni buoni motivi per acquistarlo, nonostante il prezzo impegnativo

Lanciato per la prima volta ad inizio del 1999, l’iMac, il personal computer della casa Apple, è stato il prodotto che ha rilanciato l’azienda di Steve Jobs.

La sua costante evoluzione, che ha riguardato ogni aspetto tecnico, lo ha reso oggi un punto di riferimento non solo per i cultori, ma per chiunque abbia intenzione di cambiare o acquistare un pc.

Apple iMac: info pratiche

L’azienda Apple

Nata nel 1979 per volere di Steve Jobs, Steve Wozniak e Ronald Wayne a Cupertino. L’anno successivo viene subito commercializzato il primo computer chiamato Apple I. Dato il successo, ben presto l’azienda inizia ad assumere dipendenti e sviluppatori del settore.

L’unico momento di crisi che l’azienda ha attraversato negli anni è quando ha dovuto fronteggiare la nascita di Microsoft e dei personal computer. Attualmente è una delle aziende più floride del mondo.

Apple iMac recensione
Nella nostra recensione su Apple iMac, scoprite alcuni buoni motivi per acquistarlo, nonostante il prezzo impegnativo

Come sono fatti gli Apple iMac

Le sue caratteristiche rappresentano ancora la nuova frontiera di questo indispensabile prodotto tecnologico; d’altronde, diversi anni fa, il lavoro della famiglia Apple è stato notevole per cercare di colmare il gap con i personal computer “classici”, gap causato da almeno due svantaggi sostanziali: il prezzo più alto e, secondo i detrattori, la difficoltà di “integrazione” con Windows, o meglio la compatibilità con Office, da parte degli iMac.

L’ultima generazione degli iMac ha spazzato via ogni dubbio e quindi esso si pone sul mercato come un prodotto unico e estremamente potente: è dotato del sistema operativo progettato dalla stessa Apple che può eseguire Windows ed è compatibile con Office così da creare una completa interazione tra cui usa un iMac e chi un pc.

Detto questo, visto che la problematica legata alla compatibilità è stata risolta, visto il prezzo alto, molto più alto di tanti computer in commercio, perché acquistare un iMac invece di un pc?

Design e connessione

Una volta tolto dalla scatola e connesso alla presa di corrente, l’iMac sarà già pronto per lavorare. Nessun software, nessun adattamento: in pochi semplici passi avrete tutta la potenza di Apple a vostra disposizione.

Ha un design elegante, perfetto per un ambiente moderno, per arredare, per rendere ciò che gli sta intorno ancora più unico e accattivante. Sul retro sono presenti tante porte, giusto per non lasciare niente al caso e dare massima possibilità di connessione: ben 2 porte Thunderbolt, 4 porte USB-A, 1 porta Gigabit Ethernet, 1 Slot SDCard e un ingresso per le cuffie.

Tutto connesso, tutto a disposizione, in un gesto.

Display

Con display retina le immagini sono sempre più nitide, i colori sempre più vivi e lavorare con le fotografie o guardare semplicemente un film diventerà certamente un piacere per la vista.

La tecnologia True Tone permette di affaticare meno la vista: si potranno, quindi, effettuare sessioni di lavoro più lunghe senza problemi. Chi non sopporta i fastidiosi riverberi di luce e i riflessi potrà scegliere lo schermo con nanotexture che evita, di nuovo, che la vista si affatichi col fatto che viene distratta dai riflessi.

Processore e grafica

Ideale per chi lavora con immagini o suoni, per chi lavoro con Photoshop al livello professionale, per chi monta video e audio o musica: l’iMac è talmente potente da soddisfare tutte le esigenze.

A seconda dei modelli si possono scegliere processori Intel Core i7 6-Core a 4,6 GHz o Intel Core i9 10-Core a 5 GHz. Grazie alla velocità e alla potenza si andrà velocissimi e alla grande anche quando si vuole utilizzare per giocare. Ovviamente con una grafica pazzesca.

Il massimo si otterrà nel caso della grafica: tra una GPU AMD Radeon Pro serie 500X e AMD Radeon Pro Vega20 potrete sfruttare al massimo l’iMac tra rendering, immagini 3D e altri lavori più che complessi.

Memoria e capacità

Tanta memoria in più che permette di avere maggior rendimento. Su iMac 21″ si potrà avere fino a 32 GB di memoria, mentre su iMac 27,5″ si potrà arrivare fino a 128GB: in questo modo i vari carichi di lavoro o di giochi verranno affrontati meglio e più velocemente.

Passiamo all’hard disk: se il modello da 21″ è rimasto lo stesso, ovvero 1 TB di spazio, con il modello da 27,5″ si arriva a ben 8 TB, uno spazio quasi infinito che vi farà dimenticare che state archiviando dati.

Anche perché questo avviene tramite la tecnologia di archiviazione SSD 100% flash che significa spazio e velocità a portata di mano. Il tutto gestito da un sistema operativo veloce e unico nel suo genere.

Utilizzo di più dispositivi

Se avete anche un iPhone o un iPad o ancora un Macbook potrete utilizzare tutti i vostri dispositivi in contemporanea, ad esempio rispondendo ad una telefonata semplicemente dal vostro i Mac.

Potrete utilizzare tutti i vostri schermi a disposizione per un unico lavoro, per passare da un’immagine all’altra e per rendere il tutto ancora più facile.

Recensione di alcuni modelli di Apple iMac

Recensione iMac M1 Due Porte

iMac di nuova generazione attualmente in commercio, anche sul sito Apple. Gioca tutto su un design classico, ma allo stesso tempo innovativo: è più leggero e occupa molto meno spazio dei modelli precedenti (solo 11,5 mm) visto che lo schermo è completamente piatto, anche sul retro.

Il design ultracompatto è reso possibile dal chip M1 che integra al suo interno sia la grafica che la memoria e supera di gran lunga il modello precedente che montava un processore Intel.

Il display è retroilluminato a LED 24″ retina 4,5 K e sfrutta la tecnologia True Tone come nei modelli precedenti. L’alimentatore è con aggancio magnetico ed è dotato di due porte ultraveloci. Dotato di videocamera HD 1080p per immagini sempre nitide e perfette anche durante le videochiamate.

E chi desidera ascoltare la musica potrà contare su ben 6 altoparlanti che diffondono le note in maniera uniforme ed omogenea nell’ambiente.

La GPU è 7-core. Si può scegliere in 4 colori: blu, verde, rosso e argento.

Oggi in sconto Oggi in sconto
Apple 2021 Computer desktop all-in-one iMac con chip M1: CPU...
  • CON I SUPERPOTERI DI M1 – Il chip M1 ti offre prestazioni...
  • SI ADATTA PERFETTAMENTE AL TUO MONDO – Il design...
  • COMPATIBILE. SEMPLICEMENTE – Le app che usi ogni giorno...

Recensione iMac M1 Quattro Porte

Ci sono pochissime differenze tra questo modello e quello precedente.

Il design e la parte estetica è esattamente la stessa, a parte il fatto che questo modello viene prodotto in ben 7 colori: oltre ai quattro del modello precedente è possibile sceglierlo anche in giallo, arancione e viola.

Offre una GPU 8-core e 2 TB di archiviazione, esattamente il doppio rispetto all’altro modello che ne offre uno. La tastiera Magic Keyboard è con Touch ID. Oltre a due porte Thunderbolt USB 4 è dotato anche di altre due porte USB 3. E’ già configurato con Gigabit Ethernet.

Apple 2021 Computer desktop all-in-one iMac con chip M1: CPU...
  • CON I SUPERPOTERI DI M1 – Il chip M1 ti offre prestazioni...
  • SI ADATTA PERFETTAMENTE AL TUO MONDO – Il design...
  • COMPATIBILE. SEMPLICEMENTE – Le app che usi ogni giorno...

Pro e Contro degli Apple iMac

Passiamo infine a vedere quali sono i pro e i contro degli Apple iMac, in particolare rispetto ad altri desktop computer a base Windows.

PRO

  • Grafica pazzesca
  • Tutto integrato
  • Disponibile in 7 colori
  • Top per professionisti del settore informatico, web e grafico

CONTRO

  • Il costo è decisamente alto
  • Diminuito lo spazio di archiviazione rispetto ai modelli precedenti

In conclusione: quale modello di iMac acquistare?

Ecco quale dispositivi acquistare: per fare la scelta giusta, considerate le caratteristiche che vi abbiamo appena elencato.

Se pensate di utilizzarlo per lavoro, allora soffermatevi sulle caratteristiche della grafica, della GPU, mentre se pensate di utilizzarlo per svago, allora pensate alla risoluzione, alla grandezza dello schermo e alla memoria.

Autore: MarcoR

MarcoR
Dopo gli studi in ingegneria, Marco Ricca si dedica alla divulgazione web di articoli sulla tecnologia, sui viaggi, sulla finanza e sul futuro. Pubblica il suo primo sito nel 1999, ed è fondatore e autore di Okspot dal 2009. Ogni giorno scrive per condividere le proprie impressioni sulle novità tech del momento: le sue recensioni hanno successo anche su Google, su Amazon e su molte testate giornalistiche Italiane.
guest

2 Commenti
Più recenti
Più vecchi
Inline Feedback
Vedi tutti i Commenti
marco casinecchi
marco casinecchi
12 anni fa

infatti, a tutti questi requisiti tecnici possiamo aggiungere un bel design che arricchisce anche l’arredamento e non bisogna preoccuparsi di avere un mac in salotto, perché non stonerebbe!

laManu
laManu
12 anni fa

Non avete detto il motivo principale e più importante… imac è bellissimoooooo!!!