Home » Cucina: robot e elettrodomestici » Pentola a pressione: vantaggi, modelli consigliati

Pentola a pressione: vantaggi, modelli consigliati

Le migliori pentole a pressione
Le migliori pentole a pressione hanno valvole moderne che garantiscono una eccellente sicurezza


Senza molti giri di parole, possiamo affermare fin da subito che la pentola a pressione è un ottimo alleato in cucina perché offre indubbi vantaggi, sia sul piano del gusto che sul piano pratico, dato che riduce di circa un terzo il normale tempo di cottura degli alimenti. Per chi non ha molto tempo da dedicare alla preparazione dei cibi o per chi non è soddisfatto dalla cottura del microonde, la pentola a pressione diventa un prodotto essenziale a cui sarà difficile rinunciare. Per capire se anche per voi è davvero così, vediamo alcune caratteristiche di questo prodotto diffuso da molto tempo, ma ancora misterioso per molti.

Pentola a pressione: com’è fatta

A prima vista la pentola a pressione sembra una grossa pentola con un coperchio leggermente diverso dal solito. Ma andiamo per gradi. A differenza delle normali pentole, le pentole a pressione sono pensate e prodotte con uno strato più spesso di acciaio e/o alluminio. Le pentole di ultima generazione sono create perfino con un triplo strato di acciaio-alluminio-acciaio, per renderle più resistenti e soprattutto per fare in modo che mantengano le temperature elevate con minore dispersione di calore.

Di solito la pentola a pressione è dotata di due grandi manici laterali rivestiti con materiale antiaderente che disperde velocemente il calore, in modo da evitare scottature se preso senza presine.

Come abbiamo detto in precedenza, la seconda particolarità della pentola a pressione è tutta racchiusa nel coperchio: esso è dotato di due traverse che si agganciano alla parte superiore della pentola e di una maniglia che permetterà di chiudere ermeticamente la pentola stessa, evitando le fuoriuscite di vapore. Ovviamente per evitare che la pentola esploda, il coperchio deve essere dotato anche di una o più valvole per lo sfiato del vapore: le pentole di ultima generazione sono dotate di una valvola particolare che permette di minimizzare la dispersione verticale del vapore con conseguente perdita di liquidi. Nella parte superiore del bordo della pentola è presente una guarnizione che permette la totale chiusura e la tenuta ermetica della pentola stessa.

Come funziona la cucina “a pressione”

Le migliori pentole a pressione
Le migliori pentole a pressione hanno valvole moderne che garantiscono una eccellente sicurezza

La pentola a pressione è stata denominata così perché sfrutta l’aumento della pressione che si crea all’interno della pentola stessa. Ci spieghiamo meglio. A differenza delle normali pentole, la chiusura ermetica rende difficoltosa la fuoriuscita di vapore e a mano a mano che il calore all’interno della pentola sale, aumenta anche la pressione stessa, sia all’interno della pentola che all’interno dei cibi. L’aumento della pressione fa aumentare la temperatura (è un principio termodinamico). A differenza delle normali pentole, dove l’acqua arriva al punto di ebollizione a 100°C, all’interno della pentola a pressione l’acqua arriverà infatti a bollire soltanto a 130° (circa): in questo modo i cibi cuociono più velocemente, essendo immersi in un ambiente molto più caldo e costante.
Nel contempo, viene limita la dispersione di liquidi, altra caratteristica molto apprezzata in alcune preparazioni.

Per utilizzare la pentola basta inserire all’interno i cibi desiderati, chiudere ermeticamente il coperchio e accendere la fonte di calore desiderata: al momento in cui verrà raggiunta la pressione adatta per la cottura, la valvola della pentola fischierà. Quello sarà il momento di abbassare la fiamma o la fonte di calore che utilizziamo per cuocere in modo che la temperatura e la pressione si mantengano costanti all’interno della pentola per completare la cottura dei cibi. I tempi dipendono ovviamente dal cibo e dalla quantità.

Pro e Contro

I vantaggi della pentola a pressione

Innanzitutto sfatiamo la ben nota preoccupazione sulla pericolosità: molti non usano la pentola a pressione perchè temono che possa causare indicenti domestici, come esplosioni, incendi e altre catastrofi del genere. Non è così. Le pentole di ultima generazione sono dotate di dispositivi che permettono un alto standard di sicurezza: stiamo parlando di guarnizioni create con materiale resistenti, valvole aggiuntive di sicurezza, valvole prodotte con ottimi materiali per la fuoriuscita del calore e coperchi resistenti alle alte pressioni che si creano all’interno della pentola.

La pentola a pressione risulta perfetta per cuocere i cibi che hanno tempi di cottura molto alti, come i legumi, il riso ed i cereali. Infatti grazie alla pressione esercitata sui cibi, essi saranno pronti in circa la metà del tempo: ad esempio avrete un riso pronto in soli 6 minuti, a differenza dei 15 richiesti per una cottura tradizionale. Inoltre tutti i cibi cotti con la pentola a pressione mantengono quasi del tutto inalterate le vitamine e le proteine che contengono all’interno prima della cottura, così come le vitamine termolabili che non vengono distrutte grazie alla velocità di cottura dei cibi, rendendoli anche più digeribili.

La pentola a pressione si adatta anche a tipi di cottura più elaborati grazie ai cestelli che vengono dati in dotazione: è possibile cuocere verdure al vapore conservandone inalterati i sapori e gli aromi ed è possibile cuocere con l’ausilio di una griglia per evitare che la carne assorba troppa acqua.

Un altro vantaggio, a nostro avviso, è la conservazione degli aromi: riducendo al minimo la fuoriuscita di vapore e liquidi, così come non vengono disperse le proteine e le vitamine, anche i sapori e gli aromi restano all’interno della pentola. Di conseguenza i cibi verranno più saporiti ed è possibile ridurre al minimo l’utilizzo di sale o altre spezie per insaporire i cibi.

Altra caratteristica apprezzata: grazie alla chiusura ermetica la pentola a pressione manterrà il calore per un tempo superiore rispetto alle normali pentole, evitando di dover riscaldare i cibi prima del pranzo o della cena.

Quando la pentola a pressione è in funzione non occorre controllarla: una volta che si sarà abbassata la fiamma sotto la pentola essa porterà a cottura i cibi senza doverli controllare o girare o mescolare. La cottura all’interno della pentola è assolutamente omogenea e di conseguenza anche i cibi avranno una cottura molto più omogenea delle normali pentole.

Adesso che abbiamo elencato i vantaggi cerchiamo di riassumerli in un piccolo schema, in modo che siano più visibili e facilmente memorizzabili:

  • Diminuisce il tempo di cottura dei cibi
  • Diminuisce il dispendio di calore e di energia per la cottura
  • Conserva le vitamine e le proteine contenute all’interno degli alimenti
  • Conserva gli aromi naturali degli alimenti
  • Conserva il calore dei cibi per un tempo maggiore
  • Non occorre controllarla durante la cottura dei cibi
  • Si ottiene una cottura omogenea degli alimenti grazie alla chiusura ermetica
  • Sicura grazie ai dispositivi di sicurezza
  • La valvola di ultima generazione permette di minimizzare la dispersione dei liquidi
  • Alta digeribilità dei cibi e per una cucina salutare
  • Diversi tipi di cottura
  • Consigliata per i cibi che richiedono un tempo elevato di cottura
  • Facile da usare e pulire

Esistono degli svantaggi?

Alcuni svantaggi ci sono. Certamente per i cuochi più attenti e “puristi” la pentola a pressione è poco adatta visto che non è possibile aprirla durante la cottura per controllare i cibi.
Inoltre non è consigliata a chi ama la cucina caratterizzata da sughi corposi come arrosti e carni particolari: la cottura con la pentola a pressione è sopratutto una cottura al vapore che non rosola e arrostisce i cibi.

Un’altra cosa va detta anche per quanto riguarda i tempi di cottura: è vero che essi diminuiscono, però, allo stesso tempo, vanno saputi calcolare alla perfezione in quanto 2 minuti di troppo equivalgono ad aver bruciato o scotto gli alimenti.

La pentola a pressione è infine mediamente più cara delle pentole tradizionali per ovvie ragioni e ha bisogno di una manutenzione periodica, soprattutto riguardo alla valvola che deve essere sempre pulita e funzionante.

I modelli consigliati

Lagostina Irradial

A nostro avviso, Lagostina è uno dei marchi top per chi cerca una ottima pentola a pressione, visto che è uno dei primi produttori in Italia per quanto riguarda gli strumenti per cucinare. Questo modello contiene fino a 5 litri tra alimenti e liquidi e riduce di circa il 40% i tempi di cottura. Il coperchio è flessibile ed è possibile chiuderlo a piacere in ogni parte della pentola. La valvola di cui è dotata è quella di ultima generazione con lo sfiato verticale del vapore per minimizzare la dispersione dei liquidi e conseguentemente trattenere gli aromi all’interno. Un ricettario è incluso nella confezione. Per noi, questa è la pentola “best buy”.

Oggi in Offerta

Home

Questa marca è economica ma molto valida e propone una linea semplice di pentola a pressione facili da utilizzare, in 3 dimensioni. Noi vi suggeriamo il taglio piccolo, consigliato ai single o a chi pensa di non cucinarci alimenti molto abbondanti, visto che la sua capacità è di soli 3,5 litri. ma è disponibile anche da 5 e ben 7 litri con poco sovrapprezzo. E’ dotata di due valvole di sicurezza e di un manico a leva da poter sistemare a piacimento sopra la pentola. E’ facilmente lavabile in lavastoviglie ed è possibile utilizzarla per le diverse fonti di calore compresa l’induzione.

Oggi in Offerta

Lagostina Mia

Prendiamo in considerazione una delle migliori pentole a pressione sul mercato: questo è quanto sostengono i produttori. Ma è vero? Vediamo. Questo prodotto è dotato di maniglie in bakelite che hanno una maggior resistenza al calore rispetto ai normali materiali antiaderenti, il fondo è creato con un doppio strato per permettere una maggiore diffusione e conservazione del calore ed è dotata di un dispositivo di sicurezza che impedisce di aprire la pentola quando è sotto pressione. E’ dotata di un ricettario e di un cestello per una migliore cottura al vapore. Disponibile in 3 capacità: 3,5, 5 e 7 litri.

Chiudiamo con una veloce ricetta… Volete sapere qual’è la nostra preparazione preferita in pentola a pressione? Non il risotto, comunque eccellente, ma il semplice polpo bollito, che viene cotto alla perfezione, morbido e saporito, perfetto per insalate.


Vuoi chiederci qualcosa?

La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
Inserendo un messaggio, accetti la nostra privacy policy.
(* richiesto)