Vaporiera Bamboo: come usarla – i modelli giusti

Vaporiera Bamboo
Per una cottura al vapore salutare e saporita: ecco la vaporiera bamboo

L’avete presente quei soffici ravioli bianchi che imbandiscono le tavole delle case orientali, in Cina e in Giappone in particolare? Da oggi li potrete cucinare anche a casa vostra, oltre a verdure, riso e tanti altri cibi, con il vantaggio di cucinare il tutto in modo salutare, privo di grassi e mantenendo le più importanti sostanze nutritive.

Tutto questo è possibile grazie alle tradizionali vaporiere bamboo, molto diffuse nei Paesi orientali e ancora molto poco dalle nostre parti. In realtà sono comode e facili da usare. Ne volete sapere di più? Ecco tutto quello che c’è da sapere sulle migliori vaporiere di bamboo.

Vaporiera bamboo: cos’è e come funziona

Aspetto e caratteristiche principali

Quando si parla di vaporiera in bambù, in realtà si fa riferimento ad una serie di cestelli in bamboo con coperchio, dalla forma circolare adatti per la cottura al vapore. I cestelli hanno tutti la stessa circonferenza, oltre alla base traforata che permette al vapore di entrare e alla condensa di uscire. Il coperchio, uno per tutti e utile a chiudere solo l’ultimo cestello, serve per non far disperdere il vapore.

Parliamo di cestelli al plurale perché essi sono impilabili l’uno sull’altro e possono essere due, tre o quattro, a seconda del modello. Tutte le parti della vaporiera sono in bamboo, un tipo di legno leggero e resistente alle alte temperature. Solo alcuni modelli hanno dei rinforzi di acciaio o di alluminio sulle giunture.

Vaporiera Bamboo
Per una cottura al vapore salutare e saporita: ecco la vaporiera bamboo

I vantaggi della cottura a vapore

La cucina a vapore ha molti vantaggi: non superando mai i 100°C di temperatura, i cibi riescono a mantenere il loro valore nutritivo e le sostanze più importanti come vitamine e sali minerali che, altrimenti, vengono dispersi a causa del calore. Ecco spiegato il motivo per cui la cucina a vapore è sana e leggera: gli alimenti, infatti, conservano il proprio sapore e, per questo, non richiede aggiunta di grassi o altri tipi di condimento.

Che differenza c’è con la vaporiera elettrica?

Il tipo di cottura è esattamente lo stesso: sia la vaporiera in bamboo che la vaporiera elettrica cuociono a vapore. Entrambe sono costituite da più cestelli impilati, ma come potrete facilmente intuire, quella elettrica funziona grazie alla corrente elettrica, mentre quella in bamboo sfrutta il vapore che fuoriesce da una pentola.

Altre differenze stanno nel fatto che le vaporiere elettriche hanno degli spazi appositi per inserire spezie e aromi, mentre quelle in bamboo non ce l’hanno. Infine, la vaporiera elettrica può essere lavata in lavastoviglie, a differenza di quelle in bamboo.

Sono molto utilizzate, per la cottura a vapore, anche le vaporiere per microonde, lavabili in lavastoviglie che riducono tantissimo i tempi di cottura rispetto alle altre tipologie di vaporiere. Dal punto di vista economico, le vaporiere in bamboo costano davvero poco, così come quelle per microonde, mentre quelle elettriche hanno un costo decisamente maggiore.

Come si usa la vaporiera bamboo

Prima di poter usare la vaporiera di bamboo è necessario che questa sia dello stesso diametro della pentola che utilizzerete come base e come contenitore dell’acqua bollente. La vaporiera, infatti, non deve entrare dentro alla pentola, nè deve essere più grande del suo diametro, onde evitare che si disperda il vapore.

Quindi la prima cosa che va fatta è quella di riempire la pentola, circa metà, con acqua o brodo e metterla a bollire. E’ necessario stare attenti che, quando l’acqua è in ebollizione, non tocchi mai la vaporiera in bamboo: per questo motivo, regolatevi con la dose di acqua da inserire nella pentola in base alla sua grandezza.

Prima di mettere i cibi all’interno della vaporiera occorre ricoprire il fondo di ogni cestello con delle foglie di lattuga, carta da forno o foglie di cavolo in modo da non far attaccare gli alimenti al fondo in bamboo. A questo punto, la vaporiera va coperta con il suo apposito coperchio e va posta sulla pentola, una volta che l’acqua ha iniziato a bollire. Il tempo di cottura dipende molto dal tipo di alimento, ma di solito è una cottura veloce che richiede al massimo una ventina di minuti.

Per ricette particolari, ma anche solo per dare più sapore agli alimenti in cottura si può utilizzare il brodo vegetale al posto dell’acqua o aromatizzare l’acqua con spezie e aromi come chiodi di garofano o noce moscata.

Quali sono le migliori ricette

E quindi, quali sono gli alimenti e le ricette per sfruttare al meglio la vaporiera in bamboo? Certamente qualsiasi tipo di raviolo cinese, la cui cottura è proprio al vapore all’interno di questi dispositivi.

Altrimenti è possibile cuocerci anche il riso, nel caso in cui si vogliano ottenere delle insalate di riso o del riso alla Cantonese. Quando si parla di riso, si ottengono degli ottimi risultati anche con il cuociriso per microonde, nel quale il riso viene cotto all’interno dell’acqua.

Dei piatti straordinari e saporiti si ottengono anche con il pesce: salmone, pesce spada, tonno sono quelli che regalano i sapori e i profumi migliori. Infine, nella vaporiera vengono molto bene anche le verdure: carote, zucchine, patate, broccoli e molte altre ancora.

Come si pulisce la vaporiera bamboo

Forse è la pulizia l’unico neo della vaporiera in bamboo, visto che a differenza di quelle elettriche, questa ha bisogno di una specifica manutenzione e di una pulizia particolare. Ovviamente non si possono lavare in lavastoviglie per non danneggiarle e, di conseguenza, occorre lavarle a mano.

Essendo in legno sono soggette alla formazione di muffe e cattivi odori: per questo motivo occorre lavarle con acqua abbondante e corrente senza prodotti aggressivi come detersivi, e farle asciugare in luogo pulito, areato e asciutto.

Prezzo medio della vaporiera bamboo

Non ci sono grandi differenze tra un modello e l’altro: per questo motivo il prezzo medio di una vaporiera in bamboo è di circa 20,00 – 25,00 €.

Vaporiera bamboo più Economica

Scelta Convenienza
Excelsa Asia Vaporiera in bambù Diametro 18 cm, Legno...
  • Cestello in bambù naturale per cottura al vapore
  • Costituito da 2 ripiani sovrapponibili e da un...
  • E resistente

Come scegliere la vaporiera bamboo: cosa valutare prima dell’acquisto

Poche, ma alcune accortezze da valutare prima dell’acquisto ci sono, in modo da essere sicuri di aver scelto il modello giusto per le proprie esigenze.

Diametro

E’ molto importante  valutare il diametro dei cestelli perché questi dovranno essere appoggiati su una pentola dello stesso diametro e non dovranno nè sporgere e neanche sprofondarvi dentro. Il diametro più comune dei cestelli è 25 cm che si adatta perfettamente alle pentole da 24 cm (difficile trovare pentole che abbiano un diametro dispari).

La nostra Scelta
Relaxdays Vaporiera Cinese in bambù, Cestello a 2 Piani per...
  • Classico: vaporiera cinese in bambù per la...
  • Per il riso: 2 cestelli con coperchio intrecciato...
  • Utilizzo: disporre gli ingredienti nei contenitori...

Numero dei cestelli

Dal numero dei cestelli dipende la quantità di alimenti che è possibile cuocere contemporaneamente. In linea di massima il numero più comune dei cestelli è 3, ma ci sono anche modelli che arrivano a 4. Controllate sempre anche la presenza del coperchio e che anche questo sia in bamboo.

Migliori vaporiere bamboo

Le vaporiere in bamboo vengono prodotte per la maggior parte da marchi orientali sconosciuti: non c’è molta alternativa, ma vi rassicuriamo dicendo che in questo caso la marca non è certamente uno degli aspetti fondamentali da valutare prima dell’acquisto.

1° in classifica Vaporiere
Vaporiera di bambù organico da 10 pollici (25,4 centimetri)...
  • PORTA IL GUSTO DELL'ORIENTE A CASA TUA. Ora puoi...
  • 10 POLLICI - MISURA PIÙ ADATTA PER L'USO NELLA...
  • BAMBÙ BIOLOGICO ECOLOGICO DUREVOLE. Realizzato a...
2° in classifica Vaporiere
Cuocivapore Vapriera, bambù per riso Reishunger (Ø 25 cm,...
  • ✔ PER IL RISO TRADIZIONALE COME IN ASIA - Con...
  • ✔ PREPARAZIONE OTTIMALE - Nell'ammortizzatore in...
  • ✔ PER QUATTRO PERSONE - tre parti: 2 livelli e 1...
3° in classifica Vaporiere
Excelsa Asia Vaporiera in bambù Diametro 18 cm, Legno...
  • Cestello in bambù naturale per cottura al vapore
  • Costituito da 2 ripiani sovrapponibili e da un...
  • E resistente
5° in classifica Vaporiere
Relaxdays Vaporiera Cinese in bambù, Cestello a 2 Piani per...
  • Classico: vaporiera cinese in bambù per la...
  • Per il riso: 2 cestelli con coperchio intrecciato...
  • Utilizzo: disporre gli ingredienti nei contenitori...
6° in classifica Vaporiere
Paderno 49603-25 Cestello per Cottura a Vapore, Cuocivapore...
  • Il cestello in bambù della linea etnica Paderno...
  • Realizzata interamente in bamboo, questa vaporiera...
  • Sovrapposti l'uno sopra l'altro, i cestelli...
7° in classifica Vaporiere
EM Home, vaporiera in bambù per cottura al vapore, a un...
  • Le vaporiere in bambù EM Home sono una scelta...
  • Per cucinare, basta posizionarla su un wok, una...
  • Per proteggere il bambù dall'olio naturale...

Altre domande frequenti

Se ha fatto la muffa, come faccio a toglierla?

Purtroppo trattandosi di un materiale poroso qual è il legno, non è escluso che ci si possa formare la muffa. Per evitarne la formazione è importante lavare la vaporiera dopo ogni utilizzo con acqua corrente, lasciandola poi asciugare in un luogo asciutto e non umido.

Nel caso in cui la muffa si sia già impossessata dei cestelli, immergete i cestelli all’interno di acqua bollente, dove avrete aggiunto aceto e bicarbonato. Lasciate agire 30 secondi e poi strofinate con una spugna morbida e non abrasiva. Prima di usarli nuovamente, appoggiate i cestelli sulla pentola fumante di vapore e lasciateli senza aggiungere gli alimenti per almeno una decina di minuti.

Si può usare la carta da forno come base per la cottura?

Si, certo, si può utilizzare la carta da forno al posto della lattuga o del cavolo: basta ritagliarla dello stesso diametro del cestello.

Come si prende la misura esatta della pentola per scegliere la vaporiera?

Occorre misurare la parte superiore della pentola, facendo attenzione di misurare il diametro, quindi la parte più larga della pentola.

Vuoi chiederci qualcosa?

Nome e Commento saranno pubblicati. La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
I tuoi dati sono trattati nel rispetto della privacy.
(* dato richiesto)