Forno da incasso ventilato – quale cuoce meglio?

Forno da Incasso ventilato, guida all'acquisto
Forno da incasso ventilato: perfetto per una cottura omogenea delle pietanze

Le scelte a disposizione quando si decide di acquistare un nuovo forno sono varie: in commercio ci sono forni a gas o forni elettrici di vario genere, ma quelli più moderni ed utilizzati sono certamente i forni ad incasso ventilati.

A differenza della tipologia a gas che presenta una sola opzione di cottura, questi possono lavorare sia con la ventola in funzione che a ventola spenta, adattandosi così a varie tipologie di cottura. Andiamo a parlarne più nel dettaglio, a scoprirne le fasce di prezzo, oltre che i vantaggi e gli svantaggi.

Forno ventilato da incasso: cos’è e come funziona

I forni ad incasso sono elettrodomestici di fascia alta che vengono utilizzati per la preparazione di una grande varietà di pietanze. Come si evince dal nome questi sono studiati per essere incassati all’interno delle strutture delle cucine così da non pregiudicarne il design.

Fino a qualche anno fa la tipologia di forno più utilizzata era quella a gas, oggi invece vanno per la maggiore i forni elettrici ventilati presenti in molteplici tipologie ognuna delle quali sfrutta principi di funzionamento diversi.

Ma come funzionano in modo più specifico questi elettrodomestici? I forni sono dotati di due serpentine, una posta sulla parte superiore, l’altra nella parte inferiore. Vengono riscaldate dal meccanismo interno fino a portare l’ambiente alla temperatura adatta. Nei forni normali il procedimento per la cottura si ferma qui, il cibo viene poi semplicemente posto all’interno della camera di cottura.

Nei forni ventilati si aggiunge l’azione della ventola, che entrando in funzione genera una corrente d’aria calda. Questa categoria di forni permette di cuocere in contemporanea più alimenti ponendoli a livelli diversi sui vari ripiani al loro interno.

Sono quindi l’ideale per tutte le pietanze che devono risultare croccanti, in quanto il getto d’aria che si viene a creare contribuisce alla rimozione dell’acqua dagli strati più superficiali. Come detto, la maggior parte dei forni ventilati al giorno d’oggi presenta una doppia modalità di funzionamento, sarà possibile farli lavorare sia con la ventola accesa che spenta, l’opzione migliore quindi si rivela essere l’acquisto di un forno di questa categoria, poiché mette a disposizione entrambe le impostazioni di cottura.

  • Il forno ventilato adesso si può scegliere anche a gas: alcune delle marche più conosciute come Ariston e Beko commercializzano alcuni modelli a gas alimentati sia a GPL che a gas metano che, oltre alla cottura tradizionale, possono cuocere in modalità ventilata.
Forno da Incasso ventilato, guida all'acquisto
Forno da incasso ventilato: perfetto per una cottura omogenea delle pietanze

Come usare il forno ventilato

Per usare il forno ventilato basta accendere il forno, scegliere la temperatura a cui si desiderano cuocere le pietanze e impostare l’opzione ventilato che si solito si riconosce dal simbolo di una piccola ventola.

Come abbiamo detto le pietanze si asciugano più velocemente, ragion per cui è bene controllare più spesso ciò che si è messo in cottura ed impostare il timer con un tempo inferiore a quello che avremmo messo per una cottura tradizionale con il forno in modalità statica.

Prezzo medio dei forni ventilati da incasso

In dipendenza della qualità e di molti altri fattori, come le funzioni disponibili, le dimensioni, gli accessori correlati, il costo di un forno ad incasso può variare. Volendo parlare in linea generale possiamo delineare 3 fasce di prezzo ideali.

  • Forni ventilati in fascia più bassa: è costituita da forni il cui prezzo è al di sotto dei 300,00 €, ovviamente in questo caso i dispositivi mancheranno di molte funzioni comprese invece negli apparecchi più costosi
  • Forni ventilati in fascia media: dai 300,00 ai 600,00 € sono prodotti di livello un po’ più elevato, che iniziano a presentare funzioni aggiuntive ed accessori
  • Forni ventilati in fascia alta: l’ultima fascia invece è costituita da tutti quei forni che possiamo definire semi-professionali, in questo caso collocati oltre le 1000,00 €

Forno ventilato da incasso più Economico

Oggi in OffertaScelta Convenienza
Candy FCP502N Forno Elettrico Ventilato, 4 Programmi, 2...
  • Classe Energetica: A
  • Profondità: 56,7 cm
  • Capacità in Litri: 65 L

Come scegliere il forno ventilato: cosa valutare prima dell’acquisto

Per effettuare una scelta mirata e ben oculata è necessario tenere in considerazione diversi fattori in relazione alle proprie necessità e ai propri gusti. Andiamo a vedere alcuni criteri che potrebbe risultare utile valutare nella selezione del prodotto da acquistare.

L’apertura e il pannello delle impostazioni

Il piccolo portellone frontale per l’accesso alla parte interna del forno può impiegare diversi meccanismi di apertura a seconda del modello preso in considerazione. I più classici sfruttano un funzionamento a ribalta, in cui lo sportello viene aperto fino a formare un angolo di 90° col forno, arrivando parallelo al terreno, facilitando l’apertura attraverso l’impiego di una maniglia.

I forni di dimensioni minori invece montano solitamente un’apertura laterale (come i forni a microonde) e anche in questo caso dispongono di una maniglia. Non c’è una modalità migliore dell’altra: questo è soltanto un aspetto legato al design e alla comodità che viene da come è predisposta la vostra cucina.

Esistono varie opzioni per ciò che concerne l’interfaccia del forno. I più recenti presentano dei veri e propri display, attraverso i quali sarà possibile, sfruttando comandi touch affiancati dalle classiche manopole, selezionare la temperatura, il tipo di cottura, il timer e altre funzioni a seconda di quelle disponibili. I modelli meno recenti non dispongono di questa tecnologia, la selezione verrà interamente effettuata attraverso le manopole.

Tecnologia di funzionamento e consumi

Il consumo è un aspetto fondamentale da tenere in considerazione quando si va a scegliere il forno da comprare per la propria cucina. Tutti i prodotti elettronici e gli elettrodomestici sono dotati di un’apposita etichetta che permette di rendersi conto a priori dei valori di consumo: i prodotti che presentano i valori migliori appartengono alla categoria A+++, quindi vi consigliamo di acquistarne uno in questa fascia.

La nostra Scelta
Candy FCP602X Forno Elettrico da Incasso Ventilato con...
  • Dimensioni del prodotto (mm): 595 x 595 x 567
  • Dimensioni del vano per l'installazione: 585 x 560...
  • Materiale porta: acciaio inossidabile e vetro

Funzioni e programmi di cottura

Un altro criterio che sarà necessario tenere in considerazione è sicuramente il numero di funzioni presenti. I forni più moderni hanno a disposizione una selezione molto variegata di opzioni che permettono di eseguire molteplici cotture, è chiaro che il costo del prodotto è direttamente proporzionale al numero di funzioni comprese e alla tecnologia impiegata. Andiamo a vedere quali sono alcune delle modalità di funzionamento disponibili (non presenti in tutti i modelli):

  • Grill: una tipologia di cottura diversa, nella quale la resistenza superiore raggiunge una temperatura oltre i 300 gradi
  • Cottura a vapore: una funzione disponibile nei forni di ultima generazione che permette di trasformare il processo di cottura normale in cottura a vapore
  • Microonde: con questa modalità cambierà la tipologia di cottura, non verrà eseguita tramite la ventola e il riscaldamento della resistenza ma grazie alle microonde
  • Scongelamento: funzione a basse temperature che permette di scongelare gli alimenti
  • Lievitazione: una modalità di riscaldamento che rende la camera di cottura una camera di lievitazione
  • Yogurt: sfruttando in contemporanea ventola e resistenza è possibile attivare un processo di cottura adatto alla preparazione di yogurt
  • Doppia camera di cottura: il forno dividerà la stessa camera di cottura in due nelle quali sarà possibile selezionare diverse temperature di cottura, per poter cucinare più pietanze contemporaneamente
  • Timer: un timer che può essere impostato direttamente sul forno. Apparecchi diversi permettono la selezione di timing differenti, per intenderci, alcuni potranno arrivare ad 1 ora di tempo impostabile, altri persino oltre

Dimensioni del forno e materiali

Le dimensioni costituiscono un elemento fondamentale quando si va a parlare di forni ad incasso, dal momento che devono poter entrare adeguatamente all’interno della struttura della cucina.
Queste sono standardizzate in 3 categorie, tra i 55-60 centimetri per i forni “normali”, esistono poi modelli compatti la cui larghezza è di 40-45 centimetri, infine quelli “big” hanno una larghezza di circa 90 centimetri.

I materiali con i quali sono costruiti i forni sono un elemento di grande importanza anche se, quasi sempre, vengono impiegati gli stessi metalli. La parte interna è in acciaio inox o alluminio smaltato, ci sono poi i modelli autopulenti le cui parti interne sono in un materiale particolare che non permette ai residui di grasso di accumularsi. Il vetro posto invece sul pannello frontale del forno è, nella maggior parte dei casi, in vetro temprato.

I migliori forni ventilati da incasso

Le marche top per i forni sono quelle più conosciute per quanto riguarda gli elettrodomestici da cucina, come Electrolux, Candy, Miele e Whirlpool.

1° in classifica Forno Ventilato
Candy FCP602X Forno Elettrico da Incasso Ventilato con...
  • Dimensioni del prodotto (mm): 595 x 595 x 567
  • Dimensioni del vano per l'installazione: 585 x 560...
  • Materiale porta: acciaio inossidabile e vetro
2° in classifica Forno Ventilato
Smeg SF64M3VS Forno da Incasso Ventilato, Classe A, 60 cm,...
  • Classe Energetica: A
  • Profondità: 54.8 cm
  • Grill: Si
offerta3° in classifica Forno Ventilato
Bosch - Forno Elettrico da Incasso HBA534BS0 Capacità 71 L...
  • Classe Energetica: A
  • Cottura HotAir 3D: risultati perfetti di cottura...
  • Display digitale LED rosso: facile e comodo da...
4° in classifica Forno Ventilato
Smeg SF64M3VB Forno da Incasso Ventilato, Classe A, 60 cm,...
  • Classe Energetica: A
  • Profondità: 54,8 cm
  • Larghezza: 59,7 cm
offerta5° in classifica Forno Ventilato
Candy FCP502N Forno Elettrico Ventilato, 4 Programmi, 2...
  • Classe Energetica: A
  • Profondità: 56,7 cm
  • Capacità in Litri: 65 L
6° in classifica Forno Ventilato
7° in classifica Forno Ventilato
Forno Incasso Elettrico Ventilato Multifunzione 8 funzioni...
  • Classe Energetica: A+
  • Grill: Si
  • Capacità in Litri: 65 L
8° in classifica Forno Ventilato
BOSCH Forno Elettrico da Incasso Serie 2 HBF011BR0J...
  • Classe Energetica: A
  • Profondità: 59.4 cm
  • Larghezza: 59.4 cm

Altre domande frequenti

Che differenza c’è tra il forno statico o ventilato?

Il forno ventilato cuoce uniformemente le pietanze grazie all’aria che gira nella camera di cottura, mentre il forno statico produce calore che viene rilasciato lateralmente o verticalmente, quindi la cottura risulta meno omogenea.

Il forno ventilato vi permetterà di cuocere anche in modalità statica, quindi se siete indecisi sul da farsi vi consigliamo un modello che abbia entrambe le opzioni selezionabili. In questo modo potrete cuocere molte più pietanze.

Come si installano?

Chiaramente l’installazione non è una procedura che può essere effettuata personalmente, saranno i tecnici della casa di produzione o del negozio che si occuperanno di portarlo a casa vostra e installarlo.

Ogni forno permette di cucinare con o senza l’impiego della ventola?

I modelli moderni generalmente hanno questa possibilità, ma non è detto che sia sempre presente.

Quando si usa il forno ventilato?

Il forno ventilato va benissimo per tutti quegli impasti lievitati come pane e pizza e per dolci come ciambelloni e crostate.

Accessori

Molti forni comprendono già alla vendita alcuni accessori, che possono aumentare le opzioni di cottura a disposizione o aiutare nella preparazione di alcune tipologie di pietanze, vediamo quali sono gli accessori più comuni:

  • Teglia: la normale teglia che possiamo trovare all’interno di moltissime cucine è dotata di bordi leggermente rialzati, adatta per pietanze che devono essere lasciate a lievitare e che quindi modificheranno le loro dimensioni nell’arco del tempo.
  • Griglie: queste sono necessarie per dividere gli spazi all’interno del forno, come detto, con i forni ventilati è possibile anche cuocere più pietanze contemporaneamente, queste saranno utilizzate per separarle.
  • Termometro sonda: quando si vuole cucinare un arrosto questo termometro permette di conoscere la temperatura interna della pietanza, è un accessorio che si può trovare spesso nei modelli di fascia più elevata.

Vuoi chiederci qualcosa?

Nome e Commento saranno pubblicati. La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
I tuoi dati sono trattati nel rispetto della privacy.
(* dato richiesto)