Aspiracenere – i migliori bidoni per ceneri

Aspiracenere
Con l'aspiracenere eviterete le scomode pulizie del camino

Chi ha un camino o una stufa a pellet, oppure tutti colori che utilizzano spesso il barbecue tradizionale, sanno benissimo che alla fine si trovano dover lavorare duro per togliere la cenere rimasta. E allora ecco che l’idea di un aspiracenere può diventare davvero allettante, soprattutto grazie al fatto che questi apparecchi hanno prezzi contenuti.

Ma conviene davvero acquistare un aspiracenere o basta un’aspirapolvere tradizionale? In cosa si differenziano? Ecco tutto quello che c’è da sapere sull’aspiracenere e perché è preferibile agli altri strumenti classici di pulizia per gestire il camino e tutte le altre installazioni che producono cenere.

Aspiracenere: cos’è e come funziona

Perchè acquistare un aspiracenere?

L’aspiracenere elettrico è uno apparecchio che si usa per aspirare la cenere rimasta dalla combustione del legname, del pellet oppure di ciò che si può usare per accendere il fuoco per cuocere cibo alla brace.

La maggiore utilità dell’aspiracenere elettrico si dimostra nella pulizia della stufa a pellet, che deve essere eseguita frequentemente per non impedirne il corretto funzionamento. Lo stesso vale per tutti gli altri impianti che producono cenere: togliere quella rimasta significa purificare l’ambiente e l’installazione stessa, in modo che durante gli usi successivi venga garantita una buona e funzionale combustione.

Aspiracenere
Con l’aspiracenere eviterete le scomode pulizie del camino

Aspetto e caratteristiche salienti

L’aspetto dell’aspiracenere è quello di un bidone aspiratutto: in effetti, il funzionamento è quello di un’aspirapolvere ma più robusto e in grado di resistere al gravoso lavoro di aspirazione della cenere, che potrebbe sporcare, otturare e danneggiare un normale aspirapolvere.

Alcuni modelli sono dotati di ruote per muoversi più agilmente da una zona all’altra, ma se per i bidoni aspiratutto è una prerogativa essenziale visto che vengo utilizzati per le pulizie in tutta la casa, per gli aspiracenere è un accessorio che non preclude il comodo uso dell’apparecchio: l’installazione da pulire, infatti, occupa, comunque una superficie limitata e le ruote non sono, di conseguenza, così essenziali.

Nella parte superiore o laterale, a seconda dei modelli, si trova il tubo: avendo una lunghezza variabile a seconda dei modelli, è un accessorio da tenere in considerazione prima dell’acquisto. Infatti, se avrete superfici alte da raggiungere (come ad esempio il barbecue), sarebbe meglio optare per gli aspiracenere con un tubo più lungo (in alcuni casi può raggiungere gli 80 cm) in modo da non dover tenere in mano l’apparecchio per tutto il tempo.

Alcuni modelli hanno una bocchetta aspirante collegata al tubo ed un’altra per far uscire l’aria. Entrambe le bocchette sono posizionate nella parte superiore dell’elettrodomestico, in corrispondenza del motore e dell’interruttore per accendere e spegnere. Alcuni dei modelli più moderni hanno un’alimentazione a batteria ricaricabile.

Il Filtro

L’aspetto fondamentale dell’aspiracenere è il filtro, creato con una grana talmente fine da riuscire a trattenere le particelle più piccole come quelle della cenere. Il filtro è lavabile e la sua manutenzione ordinaria è un’aspetto altrettanto importante. Nella maggior parte dei casi la cenere può essere aspirata soltanto quando è ormai fredda, mentre se si opta per una aspiracenere è ad acqua è possibile anche l’aspirazione di ceneri calde.

Tipologie di aspiracenere

Come avrete capito esistono diversi tipi di aspiracenere e sostanzialmente si possono dividere in due grandi categorie:

  • Aspiracenere con filtro a secco
  • Aspiracenere con filtro ad acqua

E, quindi, quale scegliere tra i due? Dipende dalle vostre esigenze, ma prima vi spieghiamo il funzionamento. Il filtro a secco funziona alla stessa maniera di un filtro di un normale aspirapolvere: trattiene le particelle più fini e impalpabili della cenere e ogni tanto è necessario lavarlo in modo che eventuali residui non pregiudichino il corretto funzionamento.

Il filtro ad acqua si trova nei modelli più all’avanguardia: non c’è un filtro soltanto ad trattenere la cenere, ma un doppio livello. Il primo livello è il filtro ad acqua che blocca la cenere ed evita che si disperda nell’aria e il secondo livello è un filtro a secco che rilascia aria pulita.

La differenza sostanziale tra i due filtri è che con il filtro ad acqua è possibile aspirare anche la cenere calda, mentre con quello a secco è necessario attendere che questa si sia completamente raffreddata. In ogni caso la cenere non deve superare i 50°C prima di essere aspirata da un aspiracenere con filtro ad acqua.

Infine, mettiamo in evidenza eventuali vantaggi e svantaggi delle due tipologie: gli aspiracenere con filtro a secco sono più economici e di dimensioni più contenute rispetto agli altri, ma occorre attendere che la cenere sia fredda per poterla aspirare. Gli aspiracenere con filtro ad acqua sono più costosi, leggermente più grandi come dimensioni, ma al contrario possono aspirare la cenere quando è ancora calda. E per quanto riguarda la manutenzione del filtro? Entrambi sono lavabili.

E gli aspiracenere senza filtro?

Gli aspiracenere hanno tutti il filtro, utile per trattenere le particelle più piccole della cenere: i modelli senza filtro sono, in pratica, i normali bidoni aspiratutto. Quindi per una riuscita migliore e per un corretto funzionamento è necessario che l’aspiracenere abbia il filtro.

Che differenza c’è tra aspirapolvere e aspiracenere?

Un normale aspirapolvere è dotato di diversi sistemi di filtraggio, utili per intrappolare le particelle più piccole, ma non fini quanto quelle della cenere che rischierebbero, quindi, di fuoriuscire dall’aspirapolvere. Non solo, la cenere potrebbe intasare i filtri e renderli non più adatti al loro scopo.

Gli aspiracenere, invece, sono dotati di un solo filtro prodotto in grana finissima, ideale per raccogliere e non fare fuoriuscire la polvere impalpabile della cenere. Inoltre soltanto con gli aspiracenere ad acqua è possibile aspirare la cenere calda, cosa assolutamente da non fare con l’aspirapolvere normale, visto che non è in grado di resistere a temperature alte e si andrebbe incontro ad un rischio di combustione.

  • Da evitare: anche se in giro si trovano delle informazioni che suggeriscono di poter usare l’aspiracenere come aspirapolvere, noi ve lo sconsigliamo! Aspirando particelle diverse dalla cenere, rischiereste infatti di rovinare il filtro, ottimizzato per le dimensioni delle particelle di cenere.

Viceversa: un bidone aspiratutto può aspirare la cenere?

Quello che abbiamo detto per le aspirapolvere, vale anche per i bidoni aspiratutto: non si possono intercambiare. Un normale bidone farà infatti fatica a filtrare tutta la cenere e le particelle si spargerebbero per tutta la casa.

Aspiracenere da collegare all’aspirapolvere

Esiste anche la possibilità di collegare un aspirapolvere a un modulo aspiracenere, per utilizzare lo stesso motore. Il modulo, naturalmente, costa meno dell’intero elettrodomestico però, a nostro avviso, è un sistema molto scomodo per lavorare!

Se già, infatti, l’aspirapolvere a bidone occupa spazio e si muove male, aggiungendovi un altro modulo questi problemi non fanno che amplificarsi. Poiché, inoltre, il risparmio medio si aggira intorno a poche decine di euro rispetto ai modelli motorizzati, il consiglio è quello di preferire sicuramente questi ultimi, più comodi e leggeri.

Come si usa un aspiracenere

L’uso di un aspiracenere elettrico è davvero molto semplice, assolutamente analogo a quello dell’aspirapolvere. La differenza sostanziale sta nel fatto che esso aspira solo particelle di cenere e quindi bisogna porre la massima attenzione a non introdurvi polvere, briciole o altri residui che potrebbero rovinare il delicatissimo filtro.

Da non dimenticare mai che la cenere va aspirata quando è fredda, a parte i modelli con filtro ad acqua. Esistono inoltre modelli di aspiracenere esclusivamente professionali, che possono essere utilizzati soltanto da tecnici specializzati e richiedono corsi di formazione all’uso.

Prezzo medio di un aspiracenere

Il linea di massima, gli aspiracenere non hanno costi elevati. Le differenze stanno, oltre che nel marchio, nella capacità del bidone (ossia della cenere contenuta), nella velocità di aspirazione, nella tipologia del filtro e negli accessori che possono essere forniti. Vediamo le varie fasce di prezzo:

  • Fascia economica: sotto le 40,00 € si trovano gli aspiracenere con una potenza e una capacità limitata con filtro a secco spesso non lavabile
  • Fascia media: tra le 40,00 e le 100,00 €, ci sono quei modelli dal giusto rapporto qualità prezzo, con buona potenza e capacità, con filtro a secco lavabile
  • Fascia alta: oltre le 100,00 €, modelli professionali con filtro ad acqua e al top di gamma

Aspiracenere più Economico

Oggi in OffertaScelta Convenienza
RIBIMEX PRCEN001, Cenerill Aspiracenere elettrico 1000 W, 18...
  • Voltaggio 230 v ~ 50 Hz
  • Potenza 1000 w
  • Depressione 17 kpa

Come scegliere un aspiracenere: caratteristiche da valutare prima dell’acquisto

Prima di acquistare un aspiracenere elettrico è bene tenere presenti alcune caratteristiche, per scegliere il modello più adatto al proprio caso. Vediamole in dettaglio.

Volume e capacità del serbatoio

La capacità del serbatoio è una delle caratteristiche più importanti da tenere in considerazione prima dell’acquisto: ci sono modelli da soli 10 l che andranno svuotati più di frequente e modelli che, invece, possono aspirare fino a 20 l di cenere. La scelta dipende molto da quante installazioni dovrete pulire tutte insieme: se si tratta soltanto del barbecue o della pulizia sporadica di una amino di una casa di campagna, conviene acquistare il modello con il serbatoio più piccolo.

Potenza del motore

Un motore più potente garantisce non soltanto una maggiore velocità di esecuzione della pulizia ma anche un lavoro più approfondito ed accurato. Un motore più potente, infatti, aspira con più forza e riesce a togliere una quantità molto maggiore di cenere, anche quella attaccata alle pareti della stufa e del camino. Per semplificare, possiamo indicare in un motore da 1200 watt una potenza idonea ad alimentare un elettrodomestico prestante.

Sistemi di filtraggio

I modelli più completi e moderni propongono un doppio filtraggio che consente di non disperdere le particelle più sottili che sfuggono al primo e che rischiano di essere inalate da chi esegue la pulizia. Oltre alla salute, questo sistema protegge anche il motore perché evita che vi si inseriscano particelle che a lungo andare lo danneggerebbero.

Aspiracenere con scuotifiltro

Lo scuotifiltro è un sistema spesso in dotazione con gli aspiracenere che permette di pulire il filtro: questo entra in funzione di tanto in tanto ed evita che il filtro si ostruisca o si intasi: è un componente davvero utile data la consistenza della cenere, diversa dalle normali particelle di polvere che si possono trovare in casa.

Oggi in OffertaLa nostra Scelta
Aspiracenere professionale "CENETOP" 1200 W 18 L con pulizia...
  • Munito di un pulsante di scuotimento pneumatico...
  • Funzione soffiante
  • Filtro hepa intercambiabile e lavabile con...

Ingombro dell’aspiracenere

Il serbatoio di un aspiracenere può essere abbastanza ingombrante: da 30 a 50 cm di diametro, in base al modello. Prima dell’acquisto è necessario valutare il luogo in cui verrà riposto in modo da non avere problemi successivi. Se è bene considerare lo spazio, però, è anche vero che un serbatoio più grande deve essere pulito meno frequentemente e, in questo senso, è più comodo.

Alimentazione a batteria

Come per un tradizionale aspirapolvere, anche l’aspiracenere deve essere spostato e la presenza del filo di alimentazione spesso è fastidiosa ed ostacola il lavoro. A nostro avviso, quindi, sono preferibili i modelli a batteria che possono essere ricaricati e successivamente utilizzati in assenza di corrente elettrica.

Presenza delle ruote

Alcuni modelli di aspiracenere sono leggeri; nonostante ciò, è sempre preferibile optare per quelli che hanno le ruote perché comunque ne agevolano lo spostamento. Le ruote non influiscono sul prezzo finale e sono davvero comode, quindi a nostro avviso questa è una delle caratteristiche da tenere in considerazione.

I migliori modelli di aspiracenere

L’aspiracenere è un elettrodomestico che comincia ad essere molto usato, soprattutto da quando si sono diffuse le stufe a pellet. Non sono, tuttavia, molte le marche che ne prevedono modelli nel loro catalogo. Tra queste spicca il marchio specializzato Ribimex che ha un rapporto qualità/prezzo imbattibile. Altri modelli validi da Lavorwash, Niklas e Einhell. Si tratta di industrie specializzate nella produzione di attrezzi per lavorare e sono generalmente abbastanza affidabili.

offerta1° in classifica Aspiracenere
RIBIMEX PRCEN001, Cenerill Aspiracenere elettrico 1000 W, 18...
  • Voltaggio 230 v ~ 50 Hz
  • Potenza 1000 w
  • Depressione 17 kpa
offerta2° in classifica Aspiracenere
Aspiracenere professionale "CENETOP" 1200 W 18 L con pulizia...
  • Munito di un pulsante di scuotimento pneumatico...
  • Funzione soffiante
  • Filtro hepa intercambiabile e lavabile con...
3° in classifica Aspiracenere
Kärcher AD 4 Premium Aspiracenere - Capacità Vano Raccolta...
  • Capacità vano raccolta 17 L
  • Potenza assorbita: 600W - Potenza d'aspirazione...
  • Sistema filtrante ignifugo con filtro plissettato...
offerta4° in classifica Aspiracenere
LAVOR Aspiratore Multifunzione KOMBO 4 IN 1 - 1200 Watt max,...
  • Aspiracenere, aspirapolvere e aspialiquidi con...
  • Scuotifiltro pneumatico consente la pulizia del...
  • Motore 1200 W max, potenza di aspirazione 18 kPa,...
offerta5° in classifica Aspiracenere
ARBC MID20 Aspiracenere con Funzione Soffiante, Grigio, 1
  • Aspira le ceneri fredde di camini, stufe e...
  • Aspiracenere affidabile e sicuro grazie al filtro...
  • Motore silenziato con doppio isolamento termico
6° in classifica Aspiracenere
Aspiracenere elettrico su ruote "CENEFLAME" 1200 W
  • Concepito per aspirare le ceneri fredde dai...
  • Made in italy
  • Filtro hepa intercambiabile e lavabile
7° in classifica Aspiracenere
BIDONE ASPIRACENERE 15LT 1200W TUBO120CM
  • Potenza: 1200W
  • Capacità: 15LT
  • Lunghezza tubo: 120CM
offerta8° in classifica Aspiracenere
LAVOR JOKER 1400 S Aspiratore Solidi e Liquidi, Capacità...
  • Fusto in acciaio con grafica accattivante, tubo...
  • Motore 1400 W max, potenza aspirazione 18 kpa,...
  • Filtro in panno per l'aspirazione dei solidi e...

Altre domande frequenti

Come pulire il filtro dell’aspiracenere?

Di solito i filtri sono facilmente asportabili e possono essere lavati sotto un getto d’acqua dai detriti accumulati. Questo vale sia per i filtri a secco che per i filtri ad acqua.

Cosa devo fare quando mi accorgo che il filtro è logorato dall’uso?

Seppure di solito siano di buona qualità, può avvenire che il filtro si logori oppure si squarci per detriti entrati inavvertitamente. In questo caso bisogna sostituirlo. Conviene leggere sul libretto delle istruzioni se ciò può essere fatto autonomamente o se debba essere portato all’assistenza.

E’ facile usare un aspiracenere elettrico?

Sì, questo elettrodomestico è molto facile da usare. Funziona in sostanza come un aspirapolvere; semmai, richiede attenzione perché non devono essere introdotti nel tubo detriti diversi dalla cenere che rovinerebbero il filtro e affaticherebbero il motore. La asemplicità d’uso, però, è notevole.

Posso usare l’aspiracenere elettrico per pulire il pavimento?

No, assolutamente no. Con l’aspiracenere devono essere puliti il camino, le pareti della cappa, il serbatoio della stufa a pellet e il pavimento subito davanti ad essi. Per il resto della stanza deve essere usata un’aspirapolvere che raccolga tutti i detriti più grossi e, semmai, solo in un secondo momento si può passare con l’aspiracenere per aspirare le particelle che l’aspirapolvere non ha raccolto perché troppo piccole.

Vuoi chiederci qualcosa?

Nome e Commento saranno pubblicati. La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
I tuoi dati sono trattati nel rispetto della privacy.
(* dato richiesto)