Migliori Robot aspirapolvere Samsung

Samsung Powerbot robot
Powerbot è l'innovativo robot aspirapolvere di Samsung, che sfrutta la navigazione intelligente. Foto da sito Samsung

I robot aspirapolvere fino a qualche anno fa rappresentavano un po’ un’incognita riguardo ai risultati, alla durata della batteria e alla loro capacità di pulizia. Il trend è decisamente cambiato: adesso i robot aspirapolvere possono contare su anni di esperienza, su sistemi di precisione sempre migliori e su una funzionalità di alto livello, tanto da avere davvero poco da invidiare agli aspirapolvere senza fili.

Se uno dei brand “pionieri” nel campo dei robot è iRobot Roomba, uno dei diretti antagonisti è certamente Samsung con la sua linea Powerbot (all’inizio si chiamavano “Navibot”).

I robot aspirapolvere Samsung funzionano bene, hanno dei sistemi di pulizia di alto livello e aspirano alla grande. Le linee Powerbot, però, sono diverse tra loro con prezzi altrettanto diversi. Ecco, quindi, una guida che mette a confronto i vari modelli e le loro funzionalità.

Caratteristiche dei Robot aspirapolvere Samsung

Cose da sapere su Samsung

Pensare a Samsung e associarlo agli smartphone è un attimo. L’azienda coreana, infatti, nata nel 1938 è uno dei leader del settore dei dispositivi mobili. Ma non solo: anche per quanto riguarda la casa, Samsung è una delle aziende top per quanto riguarda l’innovazione e il design.

Nel settore delle pulizie domestiche, in particolare, Samsung propone dei prodotti accattivanti e di alta qualità, tra cui le scope senza fili e i robot aspiratutto.

Samsung Powerbot robot
Powerbot è l’innovativo robot aspirapolvere di Samsung, che sfrutta la navigazione intelligente.
Foto da sito Samsung

Come funziona un robot aspirapolvere

I robot aspirapolvere sono basati su una tecnologia che negli ultimi anni ha fatto passi da gigante. Ecco perché, possono davvero sostituirci nelle pulizie domestiche, mentre ci dedichiamo a fare tutt’altro. Grazie alla loro forma (difficilmente superano i 7-8 cm di altezza), possono arrivare a pulire sotto la mobilia, in posti dove sarebbe difficile arrivare con una semplice aspirapolvere.

Grazie ai sensori e ai sistemi di navigazione di cui sono dotati, i robot aspirapolvere sono in grado di muoversi in completa autonomia nell’ambiente, riconoscendo e valutando quali sono le zone dove soffermarsi maggiormente a pulire e quelle dove è già passato.

Inoltre prima che la batteria si scarichi completamente, i robot sono in grado di tornare nel dock di ricarica: una volta che la batteria sarà di nuovo carica, il robot tornerà a pulire da dove si era interrotto.

Inoltre i sensori impediscono al robot di cadere dalla scale o urtare la mobilia: in questo modo non ci sarà pericolo né per il robot e neanche per gli oggetti fragili della casa. Gli ultimi robot prodotti sono in grado sia di aspirare che di lavare il pavimento: si tratta di robot lavapavimenti, anch’essi totalmente autonomi sia per quanto riguarda l’aspirazione che il lavaggio.

Ricordiamo comunque che i robot aspirapolvere vanno benissimo per le pulizie quotidiane della casa e non per quelle straordinarie, che potrete affidare ad un pratico e potente bidone aspiratutto.

Come vanno i robot aspirapolvere Samsung?

I robot Samsung funzionano davvero bene. Dal punto di vista della navigazione, le funzionalità sono al top grazie alla continua innovazione e all’integrazione dell’Intelligenza Artificiale che permette di mappare la casa e di ricordare dove ancora deve pulire.

Inoltre la parte dell’aspirazione è sempre più efficiente: le ruote gommate che si alzano evitano che il robot si incastri o che si blocchi, e la spazzola autopulente solleva anche dall’incombenza di doverla ogni tanto liberare dalla peluria che vi può rimanere incastrata.

Il tutto ciò occorre comunque ricordare che, pur potente ed efficiente grazie anche alla presenza del sistema ciclonico, anche i robot aspirapolvere Samsung vanno benissimo per le pulizie quotidiane: il serbatoio è per forza di cose limitato, quindi per le pulizie straordinarie, è meglio fare ricorso ad un’aspirapolvere senza fili o addirittura a bidone.

Quanto costa un robot aspirapolvere Samsung

  • Prezzo Samsung Powerbot: 250,00 € circa per i modelli di fascia media

In linea di massima il prezzo varia in base a diversi fattori tra cui la potenza, la presenza o meno del dock di ricarica dotato di serbatoio, il sistema di navigazione, e la tipologia dei sensori. Il costo del Samsung Powerbot può quindi oscillare tra i 199,00 € i 720,00 €.

Miglior robot aspirapolvere Samsung più Economico

Oggi in OffertaScelta Convenienza
Samsung VR05R5050WK/ET Robot 2 in 1 Aspira e Lava, Motore...
  • 2-in-1 aspira e lava in un'unica volta con sistema...
  • La batteria a lunga durata di 3400mAh mantiene la...
  • Wi-Fi che permette la pianificazione multipla:...

Come scegliere il robot aspirapolvere Samsung

Aspetto e movimento

L’aspetto del Samsung Powerbot è davvero innovativo con un design accattivante e leggermente futuristico: alcuni modelli, pur nella loro rotondità, hanoo un profilo leggermente squadrato nella parte superiore, pensato per arrivare senza fatica negli angoli e accanto ai muri e ai battiscopa. Tutti i modelli hanno appositamente un’altezza ridotta (meno di 10 cm) in modo che possano arrivare comodamente a pulire sotto i mobili e sotto al letto.

I sensori per lo spostamento autonomo e per il rilevamento degli ostacoli sono posizionati sulla parte anteriore del dispositivo, mentre nella parte superiore c’è un display che mostra le informazioni sulla pulizia e sulla batteria (più o meno dettagliate a seconda del modello).

Nella parte posteriore, oltre alla spazzola, ci sono anche delle ruote gommate che permettono al dispositivo di non bloccarsi mai: in questo modo potrà salire facilmente sui tappeti e altri ostacoli evitando di rimanere incastrato (come ad esempio potrebbe accedere con le frange dei tappeti).

Il funzionamento si basa sull’intelligenza artificiale e sui sensori che permettono di mappare tutta la casa, evitando in questo modo che il robot possa cadere dalle scale o che vada a sbattere contro la mobilia, magari danneggiandola.

In questo modo il dispositivo si muoverà silenziosamente in casa, riconoscendo gli ambienti e valutando quali sono le stanze già pulite e quelle da pulire di nuovo. Nel momento in cui la sua autonomia inizia a scarseggiare, il robot torna autonomamente alla base di ricarica. Appena ricaricato l’aspirapolvere riprende a pulire dal punto in cui si era interrotto.

Infine, prima di passare ad un’analisi più dettagliata vi diciamo che Powerbot produce anche un modello di robot lavapavimenti che oltre ad aspirare, lava anche il pavimento. In questo articolo ci occuperemo soprattutto degli aspirapolvere, quindi se volte qualche informazioni in più sulle lavapavimenti potete leggere il nostro approfondimento sui robot lavapavimenti.

Sistema di Navigazione

I sistemi di navigazione integrati nel robot Samsung Powerbot sono innovativi e all’avanguardia, basati sulla tecnologia Visionary Mapping Plus che sfrutta ben 10 sensori e una fotocamera digitale per calcolare il percorso ottimale di pulizia.

Grazie alla scansione frontale, inoltre, il robot non andrà mai a sbattere o ad urtare mobili o altro che possa essere danneggiato ed inoltre eviterà anche gli ostacoli più piccoli, come ad esempio le gambe delle sedie.

Molto utile il sistema Point Cleaning: attraverso un telecomando sarà possibile richiamare l’attenzione del robot su un punto specifico da pulire. In pratica basta indirizzare il puntatore laser sulla zona da pulire e il robot interverrà automaticamente. Una volta scarico, il robot tornerà nel dock di ricarica e riprenderà a pulire da dove si è interrotto.

Chi volesse indicare al robot le zone da evitare completamente, come ad esempio la cuccia del cane o altro, potrà utilizzare il sistema Virtual Guard che crea una sorta di barriera virtuale che tiene fuori il robot.

L’unica pecca che ancora non è presente sui Powerbot è la funzione di valutazione del grado di sporco nei vari ambienti della casa: chi possiede una casa grande potrebbe aver bisogno, ad esempio, di pulire più spesso determinate stanze al posto di altre, lasciando la valutazione del grado di sporco al robot stesso.

Infine è utile sapere che, per una gestione ottimale del robot, è possibile scaricare l’app dedicata sul proprio smartphone: in questo modo si potrà impostare le sessioni di pulizia settimanale, controllare lo stato della batteria, la cronologia delle pulizie effettuate, impostare le varie modalità di pulizia, oltre a poter accendere e spegnere il robot anche se ci si trova fuori casa.

I robot, inoltre, possono essere controllati anche grazie agli assistenti vocali come Bixby, Google e Alexa.

Samsung Powerbot negli angoli
Samsung Powerbot non ha spazzoline specifiche per gli angoli, ma ci arriva direttamente.
Immagine da sito Samsung

Sistema di Pulizia

Samsung Powerbot punta moltissimo sul sistemi di pulizia. Innanzitutto integra il sistema ciclonico che offre una grande potenza di aspirazione e, di conseguenza, di pulizia. La polvere aspirata viene raccolta nel serbatoio dedicato: i filtri HEPA, inoltre, sono in grado di catturare e fermare anche le particelle più piccole della polvere ed è per questo che questi robot sono consigliati anche a chi soffre di allergie.

Ma il vero punto di forza dei Samsung Powerbot sta nella grandezza della spazzola: quasi 30 centimetri di lunghezza che permettono, quindi, di coprire uno spazio ancora più ampio di superficie e di impiegare, di conseguenza, meno tempo alle pulizie.

La spazzola, inoltre, è autopulente, ovvero che integra un sistema che evita ai peli di animali e ai capelli di rimanere incastrati e di doverli togliere a mano. Le ruote sono gommate: questo permette di muoversi più agilmente e non rimanere incastrato nei tappeti o nelle loro frange.

Infine, grazie al sistema Intelligent Power Control il robot adatta in modo automatico la propria potenza di aspirazione in base alla superficie da pulire: meno potente sulle superfici dure, e più potente sui tappeti, in modo da rimuovere efficientemente tutto lo sporco.

Samsung Powerbot sotto - aspirapolvere
Un Samsung Powerbot visto da sotto, mette in mostra la sezione spazzole e aspirapolvere.
Foto da sito Samsung

I migliori robot aspirapolvere Samsung

Il modello top di gamma è certamente il Jetbot dotato di dock per svuotare la polvere. Chi cerca una giusta via di mezzo potrà optare per il Powerbot VR70000, dotato di buona autonomia e di un buon sistema di navigazione.

1 - Samsung VR05R5050WK/ET Robot 2 in 1

offerta1° miglior Robot Samsung
Samsung VR05R5050WK/ET Robot 2 in 1 Aspira e Lava, Motore...
  • 2-in-1 aspira e lava in un'unica volta con sistema...
  • La batteria a lunga durata di 3400mAh mantiene la...
  • Wi-Fi che permette la pianificazione multipla:...

2 - Samsung POWERbot VR7000

2° miglior Robot Samsung
Samsung POWERbot VR7000 Aspirapolvere Robot CycloneForce, 10...
  • Sistema di aspirazione CycloneForce per offrire...
  • FullView Sensor 2.0, riconosce ed evita anche gli...
  • Edge Clean Master per pulire con metodo e...

3 - SAMSUNG ROBOT ASPIRADOR JET BOT

offerta3° miglior Robot Samsung
SAMSUNG ROBOT ASPIRADOR JET BOT VR30T80313W/WA
  • ROBOT ASPIRADOR SAMSUNG JET BOT VR30T80313W/WA

4 - Samsung VR10M701PU5/WA Powerbot

4° miglior Robot Samsung
Samsung VR10M701PU5/WA Powerbot VR7000 Aspirapolvere Star...
  • Potente forza aspirante 20 volte superiore...
  • Pulizia precisa degli angoli di casa grazie alla...
  • FullView Sensor 2.0, riconosce ed evita anche gli...

5 - Samsung Jet Bot+ VR30T85513W/WA,

offerta5° miglior Robot Samsung
Samsung Jet Bot+ VR30T85513W/WA, Aspirapolvere Robot senza...
  • Jet Bot+ con Clean Station: svuota automaticamente...
  • Il Sensore LiDAR scansiona la stanza con...
  • Grazie alla funzione Intelligent Power Control,...

6 - Samsung Jet Bot AI+ VR50T95735W/WA,

offerta6° miglior Robot Samsung
Samsung Jet Bot AI+ VR50T95735W/WA, Aspirapolvere Robot...
  • Jet Bot AI+ l’unico robot aspirapolvere con...
  • Riconoscimento oggetti in 3D: Jet Bot AI+...
  • Clean Station: il robot aspirapolvere svuota...

7 - Samsung POWERbot VR20J9010UR

7° miglior Robot Samsung
Samsung POWERbot VR20J9010UR Aspirapolvere Robot, colore:...
  • Potenza di aspirazione imbattibile
  • Aspirazione superiore per periodi prolungati
  • Pulizia ancora più efficace

Robot Samsung: le serie a confronto

– Serie VR7000

Iniziamo dalla serie VR7000 con 20 W. Diciamo subito che questa è la scelta giusta per chi cerca un ottimo rapporto qualità prezzo. Perfetto per raggiungere anche gli spazi più nascosti sotto la mobilia bassa, questo robot è davvero completo: scansiona e individua gli ostacoli, rileva gli angoli della stanza pulendoli in profondità. Grazie alla funzione Edge Master riesce ad arrivare a pulire anche vicino ai battiscopa e a contatto con le pareti.

E’ dotato di Power Control per adattare la potenza di aspirazione, inoltre la spazzola larga e le ruote gommate permettono di muoversi in casa senza problemi. E’ inoltre dotato di diverse modalità di aspirazione, dalla potenza al tipo di pulizia fino alla possibilità di programmarne le sessioni. Una volta scarico torna in automatico alla base di ricarica.

  • La serie VR 7000 è perfetta se cercate il modello con il miglior rapporto qualità/prezzo ← RACCOMANDATO DA OKSPOT

– Serie Precision

La seria Precision insieme alla VR 9000 rappresentano il top di gamma dei Samsung Powerbot. Il modello Precision in particolare sfrutta l’intelligenza artificiale per muoversi e per valutare il grado di pulizia della casa.

Inoltre questo sistema gli permette di essere sempre connesso e di poter parlare con l’utente che, a sua volta, gli potrà indicare vocalmente quale stanza della casa pulire. E’ dotata di spazzola autopulente che evita che peli di animale e capelli vi rimangano incastrati.

  • Se avete animali, questo è il modello top da considerare ← IL TOP DI GAMMA!

– Serie Jetbot

Con la serie Jetbot si arriva al top di gamma per quanto riguarda la potenza di pulizia: il motore è estremamente potente ed efficiente, perfetto per chi desidera un alto livello di pulizia.

E’ dotato della spazzola più grande di tutti gli altri robot Samsung che permette una maggiore velocità ed efficienza di pulizia. I sensori lo aiutano a muoversi agilmente in casa, riuscendo ad evitare anche gli ostacoli più piccoli.

Inoltre è dotato della Clean Station, ovvero della stazione di ricarica e di scarico del serbatoio: questo vi permetterà di svuotare il serbatoio della Clean Station non più di una volta ogni due mesi.

  • Robot di nuova generazione al top di gamma e estremamente potente ← IL ROBOT DEFINITIVO!

Confronto tra Samsung Jetbot Ai e iRobot Roomba S9+

Mettiamo a confronto il robot della Samsung con il top di gamma della iRobot Roomba.

Dimensioni e spazzole

Dalla forma leggermente squadrata davanti, il robot della Samsung ha la forma di un piccolo cingolato: le ruote esterne a vista contribuiscono ad un design più futuristico e accattivante. Questo design però incide leggermente sull’altezza: nel confronto tra la compattezza e la possibilità di raggiungere lo sporco sotto la mobilia più bassa, vince Roomba S9+.

Le spazzole del robot Samsung sono larghe e ad altissima efficienza, adatte a tutte le superfici, si adattano senza alcun problema al passaggio tra un tappeto, quindi una superficie morbida e un pavimento duro.

Per le spazzole e l’efficienza e grazie al sistema integrato Intelligent Power Control, che permette di controllare il grado di polvere sulle superfici e di adattare automaticamente la potenza di pulizia, il vincitore è senz’altro Samsung.

Sistema di navigazione

Samsung mette in campo la tecnologia Select&Go in grado di riconoscere le stanze e dirigersi verso quella che va pulita più a fondo: in questo modo avrete la casa pulita con intelligenza e dovizia. Si possono anche impostare le aree dove, invece, il robot non può accedere. In particolare Samsung è in grado di visionare possibili ostacoli, anche i più piccoli, come calzini, giocattoli o cavi dei computer, tenendosene alla larga.

Roomba utilizza il sistema di navigazione vSLAM in grado di mappare tutta la casa e riconoscere le stanze dove ha già pulito e quelle dove ancora si deve recare.

Serbatoio e dock di ricarica

Entrambi i modelli sono dotati del dock di ricarica che comprende anche il serbatoio della polvere: una volta nella stazione, il robot provvederà in automatico a svuotare il proprio serbatoio all’interno del dock e continuare a pulire senza che voi dobbiate intervenire a svuotarlo.

In questo modo potrete procedere a svuotare il dock circa una volta ogni due mesi. Inoltre lo sporco accumulato nel dock, grazie ad un sistema apposito, sarà completamente chiuso e non vi saranno sgradevoli fuoriuscite.

Filtri e motore

Jetbot Samsung utilizza il potentissimo motore ciclonico a otto cilindri in grado di aspirare anche le particelle più piccole. Inoltre grazie al filtro HEPA saranno catturate anche gli allergeni e le particelle di polvere che possono causare problematiche a chi soffre di allergia.

Il motore del Roomba non è così potente come quello del Samsung, pur potendo contare su un buon sistema di filtri. In questo confronto vince Samsung su Roomba.

Programmazione e controllo da remoto

Entrambi i sistemi si possono controllare da remoto attraverso le app dedicate: in più possono essere controllati attraverso gli assistenti vocali. Samsung si appoggia a Bixby, Google e Alexa, mentre Roomba soltanto a Alexa e Google.

La particolarità del Jetbot Samsung è che, grazie alla videocamera integrata, è capace di trasmettere video in tempo reale di ciò che sta succedendo all’interno dell’ambiente dove si trova.

Prezzo

Indovinate? Il prezzo è lo stesso, ma solo quando Samsung è in offerta. Entrambi costano 1.299,00 €, davvero una cifra molto alta se si pensa d un semplice aspirapolvere.

La tecnologia utilizzata, la possibilità di svuotare la polvere in automatico, la capacità di muoversi autonomamente nell’ambiente, ne fanno un oggetto completo, perfetto per chi desidera la casa sempre in ordine e pulita alla perfezione.

FAQ sui robot Samsung

Samsung Powerbot va bene per i peli degli animali?

Per chi ha animali domestici consigliamo il Jetbot: la potenza di aspirazione sia del robot che del dock di ricarica dove viene depositata la polvere di volta in volta senza alcune dispersione, ne fanno il modello migliore.

Samsung Powerbot va bene su tutti i tipi di superficie?

Assolutamente si, le potenti spazzole si adeguano senza problemi a tutti i tipi di superficie.

Autore: Marco R. (Okspot)

Marco R. (Okspot)
Dopo gli studi in ingegneria, Marco Ricca si dedica alla divulgazione web di articoli sulla tecnologia, sui viaggi, sulla finanza e sul futuro. Pubblica il suo primo sito nel 1999, ed è fondatore e autore di Okspot dal 2009. Ogni giorno scrive per condividere le proprie impressioni sulle novità tech del momento: le sue recensioni hanno successo anche su Google, su Amazon e su molte testate giornalistiche Italiane.

Vuoi chiederci qualcosa?

Nome e Commento saranno pubblicati. La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
I tuoi dati sono trattati nel rispetto della privacy.
(* dato richiesto)