Robot Lavapavimenti: i migliori modelli

Robot lavapavimenti in azione
Un robot lavapavimenti in azione, mentre lava per terra completamente da solo. Un sogno?
Abbiamo già parlato delle lavapavimenti, prodotti per le pulizie quotidiane che stanno riscuotendo sempre più successo: con una passata, oltre ad aspirare, queste nuove macchine all’avanguardia permettono anche di lavare il pavimento. Così facendo si velocizzano le pulizie di casa, quelle giornaliere, evitando tutte le volte di dover utilizzare sia l’aspirapolvere che lo straccio.

Ma le nuove tecnologie continuano a cambiare e a sorprenderci e a sollevarci dall’incombenza di dover pulire: una valida alternativa alle classiche lavapavimenti, infatti, sono quelle robotizzate. Voi uscite di casa e al resto, ad aspirare e a lavare il pavimento, pensano i piccoli robot.

Ok, come avrete capito questi elettrodomestici ci piacciono: ma funzionano davvero? Sono così efficienti da soddisfare le pulizie quotidiane? Essendo prodotti nuovi, prima di procedere all’acquisto è importante mettere in evidenza tutte le loro caratteristiche, compresi i pro e i contro.

Robot Lavapavimenti: sono da acquistare?

Come sono fatti

Questi robot molto simili ai robot aspirapolvere. Nascono con una forma rotonda, ma ultimamente alcune case di produzione hanno messo sul mercato dei robot quadrati. Non è tanto la forma in sè, quanto l’altezza, una delle caratteristiche base da tenere di conto prima dell’acquisto: se avete necessità che il robot arrivi a pulire sotto i mobili o sotto il divano, cercate i modelli più sottili che di solito hanno un’altezza intorno ai 7-8 cm.

A prescindere dal modello, tutti i robot sono dotati di sensori che permettono di aggirare gli ostacoli e di fermarsi prima di un eventuale dislivello come, ad esempio, le scale. Se non desiderate che il robot arrivi a toccare una qualsiasi superficie prima di cambiare direzione, optate per i modelli dotati di sensori ad infrarossi.

La pulizia viene espletata dalle spazzole presenti sotto il corpo macchina: se cercate un modello top di gamma optate per quelli che sono dotati di tre spazzole, perfetti per una pulizia più profonda.

Robot lavapavimenti in azione
Un robot lavapavimenti in azione, mentre lava per terra completamente da solo. Un sogno?

Caratteristiche principali

Le caratteristiche principali da prendere in considerazione perché un robot lavapavimenti sia efficiente sono poche, ma essenziali:

  • Livello ed efficienza di pulizia
  • Autonomia della batteria
  • Eventuali funzioni aggiuntive e semplicità di utilizzo
  • Prezzo

Scendiamo nel dettaglio e cerchiamo di capire se questi nuovi elettrodomestici possono davvero diventare gli alleati giusti per le pulizie quotidiane. Innanzitutto la funzione principale di un robot lavapavimenti non è solo quella di aspirare, ma anche quella di lavare il pavimento. Altrimenti sarebbe soltanto un robot aspirapolvere.

E’ bene sapere, però, che non tutti i modelli in commercio sono in grado di espletare insieme queste due funzioni: alcuni di essi, infatti, passano dalla funzione aspirapolvere a quella lavaggio soltanto inserendo manualmente un panno e cambiando il serbatoio, un gesto semplice, ma che azzera il principio base di autonomia e del far da sé del robot.

Altri modelli, invece, sfruttano la pulizia di un panno in microfibra che viene sistemato sotto al robot: in alcuni casi non è possibile utilizzare acqua e detersivo, ma solo acqua demineralizzata, certamente per una pulizia più superficiale.

E’ per questo che preferiamo i robot che sono dotati di due serbatoi, uno per l’aspirazione e l’altro per il lavaggio, mentre il top sono quelli che, oltre a pulire, asciugano grazie ad un serbatoio in più dove viene aspirata l’acqua sporca.

Modalità di pulizia

Come avrete capito, quindi, esistono tre tipi di robot lavapavimenti: quelli a secco che puliscono il pavimento con un panno in microfibra, perfetti per chi vuole dare un’ultima passata, quelli ad acqua, che si appoggiano sempre ad un panno in aggiunta, ma questa volta umidificato, ed infine quelli che lavano e asciugano.

Preferendo i modelli più completi, vediamo in dettaglio come lavorano questi robot. Aspirano, lavano e asciugano: ok, costeranno un po’ di più, ma potrete sfruttare il tempo che avrete dedicato alla pulizia in un altro modo.

Di solito questi modelli iniziano con aspirare lo sporco sul pavimento: grazie alle nuove tecnologie, ormai l’aspirazione è di buon livello. Certo, si parla ancora di sporco quotidiano, ma oltre alla polvere, adesso questi robot sono in grado di aspirare anche i bricioli e altre particelle di questa dimensione.

Quando il pavimento è pulito (ovviamente con i sensori e l’eventuale mappatura della superficie della casa che permette la pulizia completa di ogni zona della casa), il robot passa “lo straccio”: lava il pavimento prendendo l’acqua e detergente dal piccolo serbatoio interno, ripassando due volte dallo stesso posto, per una pulizia migliore e più approfondita. Infine questi modelli, asciugano anche il pavimento usufruendo dell’ulteriore serbatoio dedicato all’acqua sporca.

Autonomia

Lavorando da soli, magari quando nessuno è in casa, l’autonomia della batteria è una delle caratteristiche più importanti da tenere in considerazione prima dell’acquisto. Non sarebbe affatto utile, infatti, tornare a casa ed accorgersi che il robot ha coperto soltanto metà o una parte della vostra superficie da pulire.

E’ bene tenere presente che l’autonomia del robot è minore se si usano sia l’aspirazione che il lavaggio insieme, mentre aumenta se si usa in modalità solo aspirazione. L’autonomia dipende sia dalla grandezza del serbatoio che dalla capacità della batteria: in linea di massima, comunque, l’autonomia dei robot lavapavimenti varia dalle 2 ore e mezzo per la sola aspirazione a un’ora per la modalità completa aspirazione e lavaggio. Inoltre, in modalità completa aspirazione e lavaggio, il robot si muove più lentamente, quindi a parità di autonomia, coprirà una superficie minore.

Abbiamo parlato della batteria e del serbatoio: se volete un buon modello che soddisfi la vostra voglia di pulizia quotidiana, optate per una batteria maggiore di 2500 mAh e per un serbatoio che possa contenere minimo 300 ml di acqua e 600 ml di polvere.

Per quanto riguarda la ricarica, ci sono due tipologie di modelli: quelli che vanno messi in carica come se si trattasse di un normale aspirapolvere e quelli che tornano da soli nel proprio alloggiamento quando hanno bisogno di ricaricare le batterie. La seconda tipologia è certamente quella più smart: diventano ancora più utili quei modelli che, una volta ricaricati, riprendono a pulire dal punto esatto in cui si sono interrotti.

Funzioni aggiuntive

Due delle funzioni che a noi piacciono particolarmente e che vi consigliamo di tenere di conto prima dell’acquisto sono la possibilità di mappare la casa e il controllo in remoto. Con la mappatura della casa, il robot sarà in grado di riconoscere com’è fatta la casa, in modo da poter programmare, ad esempio, solo la pulizia della camera e della cucina o della stanza che ritenete abbia più bisogno di essere pulita.

Per quanto riguarda, invece, il controllo in remoto, i robot più all’avanguardia possono essere avviati con un telecomando, o meglio ancora tramite un’applicazione sullo smartphone: in questo modo potrete programmare e avviare le pulizie del vostro robot quando, ad esempio, vi trovate da tutt’altra parte. Voi non ci siete e lui pulisce.

Prezzo

Un robot di media categoria si aggira, di solito, intorno ai 200,00 €: si tratta di marche poco conosciute che provengono dai mercati orientali e che garantiscono un buon rapporto qualità prezzo. Chi cerca, invece, qualità, robustezza e affidabilità, potrà optare per marche più conosciute come iRobot, il cui prezzo, per alcuni modelli, può superare le 600,00 €.

Robot o Lavapavimenti tradizionale?

Alcune caratteristiche sono, ormai, comuni ad entrambi i prodotti come ad esempio il doppio serbatoio, uno per l’acqua sporca e l’altro per quella pulita oppure il fatto che siano adatti per pulizie quotidiane e per superfici ridotte. Ma vediamo perchè preferire, oppure no, l’acquisto di un robot o di una lavapavimenti tradizionale.

Un punto a favore per i robot è dato dal fatto che puliscono da soli e, la maggior parte dei modelli, quando ha esaurito l’autonomia torna alla base di ricarica. D’altro canto, invece, i robot sono più lenti a pulire e in caso di sporco ostinato non passano mai due volte dalla stessa superficie, cosa che, invece, è possibile fare manualmente.

In linea di massima, quindi, non ci sono grandissime differenze tra i due elettrodomestici: tutto dipende dalle vostre esigenze e da quanto vorrete spendere per questi oggetti.

I migliori modelli da acquistare

iRobot Braava 390T

Perfetto per superfici fino a 92 mq e per tutti i tipi di pavimento, dal legno alle piastrelle fino alla pietra. Con un solo passaggio aspira e pulisce dalla polvere, sporco quotidiano e peli di animali, mentre per una pulizia più approfondita si attiva il triplo passaggio (con un autonomia inferiore di 33 mq). E’ dotato delle funzioni di pulizia a secco e a umido e nella confezione ci sono 4 panni in microfibra riutilizzabili. Grazie alla form quadrata passa ben rasente ai muri.

Oggi in Offerta
iRobot Braava 390T
Lavapavimenti 2 in 1, Pulizia a secco e a umido, adatto per pulire grandi spazi con panni

Zaco V5x

Compatto ed efficiente, ha un buon rapporto qualità prezzo. E’ dotato della tecnologia i-dropping che riduce al minimo il consumo di acqua e la distribuisce in maniera uniforme sulla superficie. E’ possibile impostare 4 diverse modalità di pulizia e quanto è scarico trona verso il dock di ricarica. Il serbatoio dell’acqua ha una capacità di 300 ml.

Zaco V5x
Lavapavimenti Aspirapolvere 2 in 1 ultrapiatto. Efficace per peli di animali, ottimo per pavimenti duri e tappeti sottili

Ikohs netbot S15

Grazie al sistema integrato è compatibile con Alexa e Google Home: tramite gli assistenti vocali è possibile direzionare e attivare il robot. Ha due potenze per l’aspirazione, oltre ad una potente turbina che massimizza la pulizia.

Oggi in Offerta
Ikohs netbot S15
Robot aspirapolvere Professionale 4 in 1, Scopa, Aspira, Passa il Panno e Lava, Adatto a pavimenti e tappeti, Ottimo per i peli degli animali

Lefant M501-A

Compatibile con Alexa e Google Home è dotato di sistema wi-fi per il controllo remoto. Grazie alla tecnologia Free Move si evita che il robot si incastri sotto i mobili. Durante la pulizia minimizza i rumori. Il serbatoio ha una capacità di 300 ml. Nella confezione sono compresi due panni per la pulizia.

Lefant M501-A
Aspirapolvere e lavapavimenti, con WiFi, Scopa, Aspira, Passa il Panno E Lava

E voi, quale avete scelto?

Vuoi chiederci qualcosa?

Nome e Commento saranno pubblicati. La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
I tuoi dati sono trattati nel rispetto della privacy.
(* dato richiesto)