Friggitrice a cestello rotante: è migliore?

Friggitrice Cestello Girevole
Friggitrici con cestello girevole: consuma meno olio!

Gustare una frittura croccante e leggera: solo al pensiero viene l’appetito e si immaginano subito verdurine, fiori di zucca, anelli di cipolla, gamberetti e tante golosità, dorate e fragranti. Pur essendo un tipo di cottura relativamente semplice però, riuscire a friggere i cibi senza appesantirli di unto e renderli appetitosi e un po’ più sani del solito è molto difficile.

Ecco che in aiuto arrivano le friggitrici: un po’ generico come termine, no? Ci sono quelle classiche, quelle ad aria, quelle professionali. Bene, in questo articolo abbiamo deciso di parlare di quelle con cestello rotante, una tecnologia innovativa ed efficace. Ma come funziona? E rende davvero il fritto croccante e leggero?

Friggitrice cestello rotante: cos’è e come funziona

Aspetto e caratteristiche

L’aspetto e la forma della friggitrice con cestello girevole sono quelli di una classica friggitrice: si tratta di un elettrodomestico di medie dimensioni di solito dalla forma rotondeggiante dotato di alcuni comandi sistemati nella parte frontale del prodotto e, in alcuni modelli, di un display.

Gli alimenti vanno inseriti nel cestello una volta aperto il coperchio che si trova nella parte superiore della friggitrice: quando è tutto pronto, basterà aprire il coperchio con l’apposito pulsante e pescare il fritto con una ramina. Talvolta il coperchio è dotato di una finestrella dove poter controllare le varie fasi di cottura.

Alcuni modelli sono dotati di un sistema facilitato per lo svuotamento dell’olio usato: si inserisce il tubicino apposito e si lascia che l’olio fuoriesca in un contenitore per poi smaltirlo secondo le norme vigenti.

Friggitrice Cestello Girevole
Friggitrice girevole: il cestello rotante fa consumare meno olio!

Frigge meglio di una friggitrice tradizionale?

La differenza con una tradizionale friggitrice a immersione sta nel fatto che il cestello, inclinandosi durante la fase di cottura, bagna i cibi nell’olio in maniera ciclica facendo ottenere due risultati in una volta sola: una frittura meno unta e un notevole risparmio sulla quantità di olio utilizzata.

La minor quantità di olio permette anche di riutilizzarlo più volte (anche se dipende da come si frigge, ad esempio se si utilizza della pastella o della farina si contamina di più) e si ha quindi meno materiale da dover smaltire. Vi sono inoltre friggitrici a cestello rotante che funzionano senza olio, garantendo quindi totale assenza di grassi e fritture croccanti e gustose.

Confronto con friggitrice ad aria calda

La friggitrice “girevole” è molto simile ad una friggitrice tradizionale come concetto di cottura, quindi condivide con questa anche le differenze con la friggitrice “del momento”, quella ad aria calda.  Come ricordiamo nel nostro approfondimento sulla friggitrice ad aria calda, un po’ di differenza c’è, in particolare sui cibi non pre-fritti e non pre-unti. Se le patatine surgelate vengono molto bene anche in quella ad aria, un fritto misto di mare con pesce fresco, richiede preferibilmente il bagno d’olio bollente!

Come si usa la friggitrice con cestello rotante

La friggitrice è un elettrodomestico semplice da utilizzare. Le friggitrici sono un’alleato perfetto quando si parla di fritto croccante perché possono raggiungere e mantenere delle temperature che normalmente, in padella, non si ottengono.

Infatti, grazie al termostato regolabile presente su tutte le friggitrici, si potrà selezionare la temperatura giusta in base al tipo di olio: è importante non superare la temperatura suggerita in modo da evitare che l’olio “bruci”. Una volta raggiunta la temperatura prescelta, una spia luminosa o un piccolo suono, vi avvertiranno che è il momento per inserire gli alimenti da friggere.

Una volta inseriti, va chiuso il coperchio: si potrà controllare il livello di cottura dalla finestrella posta sul coperchio. Ricordate che non c’è un indicatore che vi dirà quando è pronto il fritto, ma dovrete regolarvi in base al tipo di alimenti che avete messo a friggere, visto che ognuno di essi ha tempi e riuscite diverse.

Quale tipo di olio usare? Attenzione al punto di fumo

Ogni tipo di olio ha il suo punto di fumo. Che cosa si intende per punto di fumo? Superata una certa temperatura che varia in base alla tipologia dell’olio, questo inizia a scindersi e a formare l’acroleina.

Questa sostanza è dannosa e irritante per l’apparato digerente: è questo il motivo per cui conviene sempre non superare il punto di fumo dell’olio. Questo vale proprio per le friggitrici: in padella, infatti, la temperatura non è mai così elevata come nella friggitrice. Ecco i vari punti di fumo degli oli più comuni usati in cucina:

  • Olio di Arachide: 230°C
  • Olio di Girasole: 225°C
  • Olio di semi di Mais: 230°C
  • Olio Extravergine di Oliva: 190°C

Come avete notato, l’olio di oliva ha un punto di fumo più basso rispetto agli altri oli, quindi non conviene utilizzarlo per le cotture nella friggitrice.

Ogni quanto è necessario cambiare l’olio?

In linea generale è sufficiente cambiare l’olio ogni 2 o 3 volte, o in base alle indicazioni del singolo modello: molto dipende anche dal tipo di alimento che avrete fritto e dalla presenza o meno della farina o della pastella. In questo caso è necessario cambiare l’olio dopo averlo usato.

Patatine fritte - friggitrice rotante
Piccola pausa in questo lungo excursus sulle friggitrici… chi vuole delle patatine fritte?

Prezzo medio delle friggitrici con cestello rotante

Contrariamente a quello che si potrebbe pensare, in generale la friggitrice con cestello rotante non ha costi superiori rispetto ai modelli tradizionali. Vediamo le varie fasce di prezzo:

  • Partendo dai modelli di fascia più economica si possono trovare friggitrici con costi compresi tra i 30,00 e i 60,00 €. Anche se il prezzo è relativamente basso non significa che le funzionalità siano scarse, anzi; semplicemente, i materiali con cui sono realizzate sono per lo più componenti plastiche (ovviamente di qualità sufficiente a garantire buoni risultati), oppure costano poco perché di piccole dimensioni
  • Nella fascia media, ovvero compresa tra i 70,00 e i 140,00 €, troviamo friggitrici realizzate in acciaio, o acciaio e plastiche di alta qualità, e la differenza con quelle di fascia inferiore risiede nella presenza di eventuali optional, come display digitali, filtri autopulenti, pannello trasparente per controllare lo stato di cottura o magari la presenza di più programmi di cottura.
  • Fascia alta: oltre i 140,00 €, e con prezzi che possono arrivare oltre i 350,00 €, troviamo le friggitrici professionali, quelle che hanno doppio cestello e varie opzioni di cottura; sono realizzate con materiali di qualità testata e dal design particolarmente curato e sono dotate di ulteriori optional variabili, come ad esempio la possibilità di cuocere i cibi in modalità frittura, grigliata e a scomparti separati.

Friggitrice cestello rotante più Economica

Oggi in OffertaScelta Convenienza
Moulinex AF1231 Uno M Friggitrice Compatta con Capacità di...
  • Potenza: 1600 W
  • Capacità olio: 1.8 L
  • Termostato regolabile fino a 190°C

Come scegliere la friggitrice rotante: cosa valutare prima dell’acquisto

Va da sé che non solo il prezzo è un fattore da considerare quando si desidera comprare una friggitrice: bisogna valutare le proprie esigenze, il numero dei componenti che intende utilizzarla, lo spazio a disposizione in cucina e molti altri aspetti.

Capacità del cestello e litri di olio

In questi modelli di friggitrice, la quantità di olio da inserire in genere non supera mai 1.5 litri. Visto che il fritto è buono cotto e mangiato subito, optate per quei modelli che hanno un cestello in grado di sistemare più alimenti contemporaneamente per diminuire le sessioni di cottura.

Programmi, timer e termostato

Timer e indicatore della temperatura sono elementi indispensabili da tenere in considerazione prima dell’acquisto, poiché consentono di friggere gli alimenti in maniera corretta e garantiscono bassi consumi di olio e/o energia elettrica.

La nostra Scelta
De'Longhi F28311.W1 RotoFry Friggitrice, 1800 W, 1.2 Litri,...
  • CESTELLO ROTANTE ANGOLATO ROTOFRY: il cestello...
  • SISTEMA EASY CLEAN: per togliere rapidamente e...
  • REGOLABILE: termostato regolabile da 150 a 190°C...

Facilità di pulizia

La presenza di filtri anti grasso e beccucci per l’estrazione dell’olio esausto è un altro fattore da tenere in considerazione: pulire la friggitrice, infatti, è sempre un compito abbastanza ingrato che però può essere facilitato dai sistemi di pulizia e di svuotamento che permettono di togliere l’olio senza sporcare o sporcarsi. Infatti basterà inserire l’apposita cannuccia nella friggitrice, sistemare sotto una contenitore apposito e procedere allo smaltimento dell’olio.

Peso e dimensioni

Peso, dimensioni, ed eventuale possibilità di trasporto: chi desidera utilizzarla all’esterno, per gustarsi cene in giardino o nel balcone o magari per evitare odori forti in cucina, può optare per modelli dotati di manici e poco pesanti, anche se in commercio esistono friggitrici con speciali filtri anti odore.

Infine, ma non da ultimo, tutte le componenti di una friggitrice devono essere facilmente removibili e agevoli da pulire; inoltre deve essere garantita la capacità termoisolante della struttura e delle parti che si maneggiano della friggitrice.

Le migliori friggitrici con cestello rotante

Per fornire un’ulteriore indicazione, ecco alcune delle marche di elettrodomestici che propongono delle ottime friggitrici a cestello girevole. De’ Longhi, è considerato uno dei marchi migliori per la produzione di molti elettrodomestici comprese le sue friggitrici Rotofry oltre che Tefal e Russel Hobbs.

1° in classifica Friggitrici
De'Longhi F28211.W1 RotoFry Friggitrice, 1800 W, 1,2 Litri,...
  • CESTELLO ROTANTE ANGOLATO ROTOFRY: il cestello...
  • REGOLABILE: termostato regolabile da 150 a 190°C...
  • PRATICO: pulsante apertura coperchio automatica,...
2° in classifica Friggitrici
De'Longhi F28311.W1 RotoFry Friggitrice, 1800 W, 1.2 Litri,...
  • CESTELLO ROTANTE ANGOLATO ROTOFRY: il cestello...
  • SISTEMA EASY CLEAN: per togliere rapidamente e...
  • REGOLABILE: termostato regolabile da 150 a 190°C...
3° in classifica Friggitrici
De'Longhi F28533.W1 RotoFry Friggitrice, 1800 W, 1.3 Litri,...
  • CESTELLO ROTANTE ANGOLATO ROTOFRY: il cestello...
  • VASCA REMOVIBILE: vasca estraibile con interno...
  • REGOLABILE: termostato regolabile da 150 a 190°C...
offerta4° in classifica Friggitrici
De'Longhi F38436 RotoFry Friggitrice, 1800 W, 1.5 Litri,...
  • CESTELLO ROTANTE ANGOLATO ROTOFRY: il cestello...
  • SISTEMA EASY CLEAN: per togliere rapidamente e...
  • REGOLABILE: termostato regolabile da 150 a 190°C...
5° in classifica Friggitrici
De'Longhi F 28533 RotoFry , Friggitrice, 1800 W, 1,2 L, Nero
  • Cestello rotante angolato
  • Vasca removibile
  • Timer digitale
6° in classifica Friggitrici
Klarstein VitAir Turbo - Friggitrice ad Aria, 1400 Watt,...
  • CUCINARE SANO: il VitAir Turbo di Klarstein è una...
  • RIVOLUZIONARIO: il modo in cui la friggitrice è...
  • REGOLABILE IN TANTI MODI: temperatura e tempo di...
offerta7° in classifica Friggitrici
Moulinex AF1231 Uno M Friggitrice Compatta con Capacità di...
  • Potenza: 1600 W
  • Capacità olio: 1.8 L
  • Termostato regolabile fino a 190°C
8° in classifica Friggitrici
Moulinex AM302130 Super Uno Friggitrice con Filtro...
  • Capacità massima fritto 1,5 kg
  • Termostato regolabile fino 190 °C
  • Tasto acceso/ spento con spia luminosa

Altre domande frequenti

Una friggitrice a cestello rotante consuma più energia di una tradizionale?

In linea generale, no. Il Wattaggio utilizzato da questo tipo di elettrodomestico varia dai 900 ai 1.800 Watt e non è diverso dalle altre tipologie. Vi è, invece, un notevole risparmio nella quantità di olio utilizzato o addirittura non presente, come nei modelli ad aria.

La temperatura dell’olio è la medesima raggiunta da tutti i tipi di friggitrice?

Sì, i vari modelli consentono di impostare/raggiungere temperature dell’olio sui 160/180 gradi, che sono quelle ideali per una frittura fragrante.

Come pulire la friggitrice?

Una volta tolto l’olio, smontate i pezzi che si possono lavare in lavastoviglie: di solito si tratta del coperchio e del cestello. Le parti interne le potrete pulire con un panno assorbente in grado di eliminare la maggior parte dell’olio residuo attaccato alle pareti.

Accessori aggiuntivi

Come abbiamo visto, molti modelli sono dotati di accessori come doppi cestelli, elementi per grigliare, programmi di cottura diversificati e presenza o meno di vari tipi di filtri anti grasso e anti odore.

Una friggitrice grande e con tantissimi accessori però non è necessariamente il modello migliore da comprare; quando si intende acquistarne una è sempre bene pensare a quali sono le proprie abitudini e necessità.

Vuoi chiederci qualcosa?

Nome e Commento saranno pubblicati. La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
I tuoi dati sono trattati nel rispetto della privacy.
(* dato richiesto)