Minipimer – guida ai Frullatori ad immersione

Minipimer migliore
Il "minipimer" è l'alleato giusto per vellutate, salse e tante altre preparazioni, direttamente nel recipiente

Il frullatore a immersione o mixer a immersione, è un piccolo elettrodomestico molto utilizzato in cucina, grazie alla sua versatilità e alla sua ampia gamma di funzioni. Una delle marche di maggiori successo, la Braun, gli ha dato anche un nome che ormai identifica il prodotto: Minipimer. Noi per praticità, in questo articolo chiameremo tutti questi mixer “minipimer” (minuscolo), indicando genericamente sia quelli di Braun che quelli di altre marche.

Il suo compito principale è quello di frullare, ma si usa in modo ben diverso da un tradizionale frullatore: questa guida servirà per spiegarvi gli usi principali e indirizzarvi sul “minipimer” più adatto alle vostre esigenze.

Minipimer: cos’è e come funziona

Perché un minipimer è sempre utile

Un frullatore a immersione è quell’elettrodomestico utilizzato per sminuzzare, miscelare, tritare, nelle sue funzioni base, ma che con gli appositi accessori può anche montare o impastare. È con questo piccolo strumento, dalla forma allungata, ma che non misura più di 25 o 30 centimetri, che si possono preparare deliziose minestre, zuppe o frullati.

Perfetto anche per preparare le minestre e le pappe ai bambini, grazie alla sua azione veloce e al fatto che può essere immerso anche in alimenti ancora molto caldi, appena tolti dal fuoco o ancora in ebollizione.

Minipimer migliore
Il “minipimer” è l’alleato giusto per vellutate, salse e tante altre preparazioni, direttamente nel recipiente

Com’è fatto

Il minipimer è caratterizzato dalla sua forma allungata, di solito suddivisa in due blocchi: la parte superiore dove risiede il motore e dove si impugna l’apparecchio e la parte inferiore, più lunga, dove sono alloggiate le lame, piccole, potenti e veloci, vero cuore pulsante di questo elettrodomestico.

Che differenza c’è tra frullatore e minipimer?

Il frullatore a bicchiere tradizionale è dotato di un corpo macchina più ingombrante del minipimer ed è più adatto per la preparazione di frullati o per tritare il ghiaccio e montare il tutto insieme a latte o panna.

Il minipimer, invece, è più leggero e maneggevole e durante le preparazioni si può direzionare per far si che risulti tutto più omogeneo. E’ l’ideale per vellutate e preparazioni calde, oppure per preparare le salse come ad esempio la maionese.

Come si usa il minipimer

Il frullatore a immersione è un tipo di frullatore particolare perché non è l’alimento da lavorare che viene inserito all’interno del suo recipiente per essere poi attivato, bensì il contrario, è infatti il frullatore che viene appunto immerso nella ciotola dove sono depositati i cibi che attendono di essere sminuzzati o tritati. E’ da questo particolare uso che deriva la sua forma allungata, tale da raggiungere anche i recipienti più profondi o le pentole più capienti.

Come fare la maionese col minipimer

Uno dei risultati migliori che si ottiene con il minipimer è la maionese.  Il procedimento è davvero semplice: basta versare l’olio di semi nel recipiente in dotazione con il minipimer (il bicchiere allungato), poi mettere il limone ed infine l’uovo. Inserite il minipimer ancora spento e una volta che ha raggiunto il fondo lo azionate: a questo punto basterà sollevare il minipimer verso l’alto molto lentamente. In due minuti, la maionese sarà bella soda! I fanatici dell’olio “a filo” ci diranno che non è così: provare per credere.

Come fare la panna montata col minipimer

Sarebbe preferibile avere uno sbattitore elettrico o il relativo accessorio con le fruste, ma viene comunque. Il segreto è che sia tutto ben freddo: la panna da montare, certamente, ma anche il recipiente ed il gruppo lame.

Prezzo medio di un minipimer

Il prezzo di un mixer dipende dai materiali con i quali sono realizzati, ma soprattutto dalle funzionalità e dagli accessori inclusi con l’elettrodomestico.

  • Fascia economica: sotto a 35,00 € modelli bilama a corrente con solo il bicchiere in dotazione
  • Fascia media: da 35,00 a 70,00 € modelli bilama a corrente con diversi accessori e ricambi in dotazione
  • Fascia alta: oltre 00,00 € modelli con gambo in acciaio, trilama e con un kit competo di accessori

Minipimer più Economico

Scelta Convenienza
Ufesa BP4550 Activa Frullatore a Immersione Minipimer,...
  • 2 lame ad alta efficienza
  • Design anti-schizzi
  • Funzione turbo

Come scegliere il minipimer

Come per la maggior parte dei prodotti che si desidera acquistare non è corretto parlare di miglior minipimer, bensì è meglio dire miglior minipimer in funzione delle proprie esigenze. In ogni caso, nella scelta di un mixer, è bene tenere conto di queste caratteristiche:

  • Potenza
  • Velocità
  • Struttura

Potenza e alimentazione

Non solo la potenza assorbita, ma anche la tipologia (corrente alternata o continua) sono queste due caratteristiche da tenere in considerazione quando si acquista un mixer. In pochi sanno che esistono minipimer alimentati a corrente continua (CC), la stragrande maggioranza, e altri a corrente alternata (AC), quelli più di fascia alta riservati a uso professionale.

Se i frullatori a corrente continua variano nella loro potenza da 200W a 800W, ma per svolgere il loro lavoro non devono scendere al di sotto dei 400W, quelli a corrente alternata hanno potenze più limitate, da 150W a 300W, senza per questo essere meno efficaci dei motori CC. Questo si traduce in sostanza in minor consumo elettrico.

Inoltre i motori a corrente continua tendono a riscaldarsi e infatti se ne consiglia un utilizzo a fasi alternate con 30 secondi di attività per poi lasciarli raffreddare più a lungo dopo cinque sessioni da 30 secondi. I motori AC non presentano invece problemi di questo tipo e possono essere utilizzati per lunghi periodi.

Oggi in OffertaLa nostra Scelta
Ariete Pimmy 3 in 1 Frullatore a Immersione, Tritatutto,...
  • Pimer 3 in 1: frullatore a immersione, frusta a...
  • Frullatore a immersione trilama: per creare...
  • Frusta a immersione: grazie alla doppia velocità...

Velocità

I modelli più moderni consentono di scegliere tra velocità diverse. Questa è una funzione molto utile, e perciò da preferire, perché ci sono alimenti che richiedono di essere prima lavorati a velocità ridotta per poi aumentarla man mano che si procede con il procedimento. Nella maggior parte dei modelli ci sono due velocità disponibili, ma i modelli più avanzati arrivano anche a 10 o 20.

Struttura

Sono molti gli elementi da considerare quando si parla di struttura. Prima di tutto è preferibile che il gambo sia separabile dal resto del frullatore per facilitare le operazioni di pulizia, ma affidatevi a modelli robusti e solidi per evitare, soprattutto in presenza di plastica morbida e molle, che il meccanismo di sbloccaggio si rompa rendendo inutilizzabile il minipimer. La soluzione migliore è rappresentata dai modelli che hanno le due parti che si avvitano tra loro. I mixer di alta qualità aggirano il problema con un corpo unico ma interamente impermeabilizzato.

La campana para schizzi, da preferire in acciaio inossidabile, è importante proprio per la sua funzione che garantisce la limitazione degli spruzzi, lo strumento maneggevole e le lame di buona qualità, meglio se a quattro anziché a due e con un profilo inclinato con diverse angolazioni, completano il quadro.

Accessori

Il prezzo di un frullatore a immersione aumenta non solo in funzione della sua qualità, ma anche del numero di accessori inclusi, perché più accessori a disposizione significa essenzialmente più operazioni da poter compiere.

Gli accessori rendono un minipimer versatile e adatto a una svariata gamma di utilizzi e sono l’elemento essenziale se volete che il vostro mixer non sia soltanto un semplice frullatore. Tra gli accessori più utilizzati e importanti c’è il tritatutto, uno dei più comuni, la frusta sbattitore e altri pezzi, propri dei modelli più completi, che trasformano il mixer in un robot da cucina e sono utilizzati per grattugiare, affettare in dischetti, tagliare alla julienne, schiacciare le patate, passare le verdure. Utile e sempre compreso è il bicchiere graduato, a volte anche con il coperchio per riporre preparati o liquidi in frigorifero.

I migliori frullatori tipo “minipimer”

Abbiamo già detto che quello “originale” è della Braun, che oggi offre una gamma molto ampia, con modelli che spaziano da quelli economici fino a quelli in acciaio, pluri-accessoriati. E fate attenzione che alcuni modelli non si chiamano Minipimer bensì MultiQuick. Sicuramente è una delle scelte da tenere in considerazione, ma molte altre marche si sono fatte sotto con mixer affidabili e convenienti.

Ci piacciono molto anche quelli di Moulinex e di Ariete (questi, hanno un ottimo rapporto qualità/prezzo). Bosch propone ottimi kit con molti accessori a prezzi non tra i più contenuti, così come Black & Decker e Kenwood, quest’ultima sul mercato con kit che lo trasformano quasi in un robot da cucina.

offerta1° in classifica Minipimer
Ariete Pimmy 3 in 1 Frullatore a Immersione, Tritatutto,...
  • Pimer 3 in 1: frullatore a immersione, frusta a...
  • Frullatore a immersione trilama: per creare...
  • Frusta a immersione: grazie alla doppia velocità...
offerta2° in classifica Minipimer
Bosch MSM66120 Mixer a immersione, Frullatore, 600 W,...
  • Piede in acciaio inossidabile con quattro lame per...
  • Motore da 600 watt
  • Pulsante turbo per la massima potenza e 12...
offerta3° in classifica Minipimer
Kenwood HDP404WH Mixer ad Immersione, 800 W, Tritatutto da...
  • Sistema Triblade: frullatore tritatutto...
  • Potente: il motore da 800 W è in grado di gestire...
  • Ergonomico: l'impugnatura ergonomica rende il...
offerta4° in classifica Minipimer
BLACK+DECKER BXHBA1000E Frullatore a Immersione, 1000 W,...
  • Potente frullatore da 1000W, versatilità e...
  • Regola la velocità tenendo conto del tipo di...
  • Dotato di 4 lame in acciaio che ti permettono di...
offerta5° in classifica Minipimer
Moulinex DD6578 Quickchef 2in1 Frullatore a Immersione,...
  • Tecnologia powelix: prestazioni straordinarie e...
  • Motore potente da 1000 w
  • 10 diverse velocità regolabili non stop + turbo
6° in classifica Minipimer
Braun MQ100 Soup MultiQuick 1 Minipimer Mixer ad Immersione,...
  • TECNOLOGIA POWERBell: Tecnologia brevettata di...
  • TECNOLOGIA SPLASHControl: Ferma gli schizzi, per...
  • FACILE DA USARE: One Touch Speed inizia a...
offerta7° in classifica Minipimer
Bosch MSM67170 ErgoMixx Frullatore a Immersione, 750 W, 1...
  • Piede in acciaio inox con quattro lame per tritare...
  • Accessori: chopper, per tritare le erbe, noci e...
  • Grazie alle 12 velocità è adatto a tutte le...
offerta8° in classifica Minipimer
homgeek 4 in 1 Frullatore ad Immersione, Mixer a Immersione...
  • 【MULTIFUNZIONE 4 IN 1, GRANDE PORTATA】 Il...
  • 【ALTE PRESTAZIONI】 Il motore ad alte...
  • 【6 VELOCITÀ REGOLABILE E PULSANTE TURBO】 Il...

Altre domande frequenti

Di che materiale deve essere fatto?

L’acciaio è da preferire alla plastica per quanto riguarda il gambo ad immersione, dura di più e non presenta il rischio di rilasciare sostanze dannose, soprattutto quando entra in contatto con cibi caldi.

Come si pulisce il minipimer?

Ecco pochi e semplici accorgimenti ma efficaci per mantenere sempre l’elettrodomestico pulito. Dopo il suo utilizzo è sempre meglio smontare ogni suo pezzo e immergerli in acqua tiepida. Per alcuni modelli è consentito il lavaggio in lavastoviglie del gambo a immersione, ma è bene accertarsene leggendo le indicazioni dell’azienda produttrice.

Come frullare senza minipimer?

Nell’attesa di ricevere il vostro nuovo minipimer, potete sopperire con gli attrezzi di cucina, ma ovviamente dipende da quali sono gli alimenti che vorrete frullare. Quelli più duri come magari il rosmarino o altre tipi di spezie, le potrete sminuzzare e tritare con la mezzaluna o con un coltello affilato, mentre gli alimenti che possono essere cotti come patate e zucchine, vi consigliamo prima di bollirle e poi schiacciarle con una forchetta o con l’apposito schiacciapatate o passatutto.

Quanto deve essere lungo il cavo di alimentazione?

I modelli più economici in commercio solitamente presentano un cavo lungo un metro, una lunghezza che potrebbe essere insufficiente e non permettervi di lavorare in tutta comodità. Noi suggeriamo di cercare modelli con metrature più lunghe che vi consentano una più ampia libertà di movimento, che in cucina non è mai abbastanza!

Vuoi chiederci qualcosa?

Nome e Commento saranno pubblicati. La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
I tuoi dati sono trattati nel rispetto della privacy.
(* dato richiesto)