Frullatore a bicchiere: per smoothie e frullati

Frullatore elettrico bicchiere
Facile da utilizzare e pratico, utile per preparare degli ottimi frullati, anche di avocado

Il frullatore elettrico a bicchiere è un elettrodomestico versatile perfetto per chiunque ami gli smoothies e i frullati, oppure i minestroni e le zuppe di verdure. Pratico, facile da pulire e sicuro, è semplice da usare anche per chi non ha troppa dimestichezza in cucina: basta inserire gli ingredienti e azionare il pulsante per ottenere la ricetta desiderata.

La rivoluzione del frullatore elettrico a bicchiere è che molti modelli hanno il contenitore estraibile che diventa un accessorio prêt à porter per gustare la bevanda anche fuori casa.
Ovviamente, in commercio ne esistono di tantissimi tipi e di diverse fasce di prezzo: in questa guida troverete i consigli giusti e i suggerimenti per acquistare il frullatore elettrico adatto alle vostre esigenze.

Frullatore a bicchiere: com’è oggi

Tradizionale o portatile?

Quando si parla di frullatore è necessario fare alcune distinzioni: se fino a qualche anno fa, in commercio, si trovava soltanto i classici frullatori con il grande bicchiere graduato, adesso la vera innovazione sono i frullatori con bicchiere portatile.

Non cambia soltanto il fatto di aver già tutto pronto e a portata di mano senza dover sporcare altri contenitori, ma cambia anche il design di questi modelli, più piccoli e affusolati, perfetti da sistemare in una cucina moderna. Se optate per un modello tradizionale, magari vi piacerebbe abbinare una borraccia contemporanea, termina o in alluminio.

Frullatore elettrico bicchiere
Facile da utilizzare e pratico, utile per preparare degli ottimi frullati, anche di avocado

Che differenza c’è tra un frullatore ed un estrattore o centrifuga?

Facciamo ancora un’altra distinzione, questa volta tra il frullatore e l’estrattore di succo o centrifuga, due elettrodomestici che si possono confondere tra loro, non tanto per l’aspetto quanto per la funzione finale. Il frullatore elettrico, infatti, non è un estrattore, non estrae ma funziona a lame che scaldano il cibo privando delle maggiori sostanze nutritive e delle caratteristiche organolettiche.

Un frullatore elettrico va bene per chi desidera dissetarsi con dei frullati invitanti o mangiare delle buone vellutate di zucca o piselli: per chi ha esigenze salutiste maggiori è meglio acquistare un estrattore che funziona a freddo attraverso una sorta di “masticatore”. Spreme, separa la buccia dalla polpa e non sminuzza, non distrugge le fibre, è più lento e mantiene intatte le proprietà nutritive degli alimenti anche dopo molte ore.

Che differenza c’è tra Frullatore e Minipimer?

Il recipiente è simile e le lame sono ugualmente piccole, potenti e veloci. Il frullatore portatile tipo Minipimer però è più indicato per preparazioni salate quali vellutate (anche direttamente in pentola), maionese e salse in genere, questo proprio grazie al fatto che le lame stanno sopra e lo si può direzionare a piacere. La gravità “a favore del cibo” rende invece il frullatore tradizionale più idoneo a tritare frutta, ghiaccio e a montare latte e panna. Inoltre, i frullatori fissi sono più potenti e permettono la chiusura totale del bicchiere, per evitare schizzi.

Qualche acquistare? Il frullatore portatile è un vero jolly in cucina e non dovrebbe mai mancare, mentre il frullatore tradizionale è consigliatissimo, ma solo se si vogliono preparare le cose di cui parliamo… proprio qui di seguito!

Ricette con il Frullatore

E’ possibile realizzare differenti consistenze e ricette:

  • Milkshake a base di cioccolato o di frutta
  • Frullati di frutta, da non confondersi con i succhi fatti con centrifuga o estrattore
  • Minestre cremose (per la stagione invernale)
  • Vellutate: verdure più panna fresca o latticello
  • Smoothies ipocalorici per restare in linea
  • Creme con cui farcire dolci
  • Frappé: frullato di frutta + qualche cucchiaio di gelato fresco
  • Granite velocissime, specie se avete una macchina del ghiaccio

Come si usa il frullatore a bicchiere

Il funzionamento è piuttosto intuitivo, ma alcuni modelli particolarmente innovativi richiedono qualche istruzione in più

Alcune ricette sono molto semplici, basta affettare gli ingredienti, inserirli nel bicchiere e azionare il pulsante: altri, come le creme e le vellutate dalla texture omogenea e densa, necessitano di un’azione ad intermittenza e di una particolare funzione sul display. Una volta ottenuta la consistenza adeguata e desiderata, si estrae il recipiente.

Tutto il contenuto rimane nel bicchiere e non si rischia di spandere e sprecare del prodotto. Una volta eliminate le lame, i modelli che hanno i bicchieri portatili si sigillano e sono pronti per essere trasportati dove si vuole, al lavoro o al parco durante lo sport. Negli altri casi, nei modelli più tradizionali, basterà versare il contenuto in un bicchiere per berlo.

Posso fare gli smoothies?

Si, certo! Lo sappiamo che sono uno dei motivi per cui lo state cercando! Lo smoothie è un preparato realizzato con frutta o verdura frullata: si possono aggiungere anche yogurt magro, acqua e latte di soia.

Prezzo medio dei frullatori a bicchiere

I fattori distintivi che incidono sul prezzo sono i materiali, le dimensioni, le funzioni di ogni frullatore elettrico ed eventuali accessori in dotazione. Plastica e vetro tradizionale sono più economici rispetto alla versione temperata, alla fibra di carbonio e all’acciaio inox: tuttavia, un frullatore elettrico è un elettrodomestico progettato per essere alla portata di tutti. Vediamo le varie fasce di prezzo:

  • Fascia economica: sotto le 30,00 € ci sono quei frullatori mini con il bicchiere portatile che frullano una quantità limitata di alimenti
  • Fascia media: tra le 30,00 € e le 60,00 € si trovano quei modelli classici con bicchiere in plastica
  • Fascia alta: sopra le 60,00 €, ci sono quei modelli che uniscono il design alla praticità d’uso

Frullatore a bicchiere più Economico

Oggi in OffertaScelta Convenienza
Aigostar Sky 30IWX - Mini Frullatore Portatile da 2...
  • 【BPA-Free Tritan】Le bottiglie sono fatte di...
  • 【Bottiglie Portatili】Miscelatore personale...
  • 【Potente Motore】Elevata potenza di 350W e una...

Come scegliere il frullatore: cosa valutare prima dell’acquisto

Ecco alcune delle caratteristiche da valutare prima dell’acquisto, in modo da scegliere quello giusto per le proprie esigenze.

Bicchiere portatile

Innanzitutto pensate all’utilizzo che ne dovrete fare: se pensate di utilizzare i frullati per portarveli dietro al lavoro o per lo sport, allora prediligete i modelli con bicchiere portatile, altrimenti se pensate di fare i frullati in casa ed usufruirne tra le quattro mura domestiche, meglio optare per un modello tradizionale, di solito molto più capienti di quelli da passeggio. Infatti se quelli portatili hanno una capienza che oscilla tra i 300 ml e i 500 ml, quelli tradizionali arrivano quasi fino a 2 litri, a seconda dei modelli.

La nostra Scelta
Di4 VetroMix 800 – Frullatore a bicchiere, 800 W, caraffa...
  • 800 w di potenza
  • 1,5 l di capacità
  • Regolatore di potenza a 3 velocità

Funzionalità e lame

Non tutti i frullatori frullano allo stesso modo: molto dipende dalle funzionalità presenti e dalla tipologia delle lame. In alcuni modelli, infatti, è possibile impostare una velocità diversa delle lame a seconda del tipo di alimenti che si decide di frullare e a seconda del risultato che si vuole ottenere.

Inoltre, quando si parla di funzionalità si può fare riferimento a quei modelli che permettono di impostare programmi diversi come, ad esempio, frullare ad intermittenza, frullare con modalità sottovuoto (per mantenere freschi i frullati per tutta la giornata) e funzione tritaghiaccio.

Infine le lame: per un buon risultati considerate il numero di giri che effettuano le lame per frullare gli ingredienti. Un frullatore di alta qualità può arrivare fino a 35.000 giri al minuto con una potenza di 1400 watt, mentre quelli più semplici non superano i 500 watt con un numero di giri al minuto decisamente inferiore.

Capienza e design

Prima di tutto la capienza del bicchiere, se è idonea alle vostre esigenze: il single avrà bisogno di un contenitore compatto per evitare inutili sprechi, mentre una famiglia numerosa necessita di una capienza maggiore.

A prescindere dalle valutazioni pratiche, alla capienza del bicchiere si possono associare le dimensioni e il design: alcuni tra i blender a bicchiere più accattivanti sono caratterizzati da linee curvy e affusolate. Lo sportivo e l’amante del fitness apprezzerà un glass-juicer comodo e maneggevole, in cui il bicchiere si estrae con un comodo click, si chiude con il cappuccio ed è pronto da portare con sé.

Facilità di utilizzo

Un altro fattore è la facilità di utilizzo: un elettrodomestico di questo calibro deve essere di lettura immediata, pratico ed easy. Pochi interruttori, corrispondenti a determinate funzioni per ottimizzare tempistiche e risorse: un frullatore elettrico è progettato per chi ha poco tempo in cucina e sta cercando un buon risultato in rapidità.

I migliori frullatori a bicchiere

I marchi di frullatori elettrici migliori sono tanti, versatili e high-tech, tra cui citiamo Philips, Imetec, Moulinex Blender e Electrolux. Se questi brand si dedicano maggiormente ai frullatori tradizionali, altri marchi come Aicon, Creative Ikohs e Homegeek producono soprattutto modelli portatili.

offerta1° in classifica Frullatore
Imetec BL4 500 Frullatore, Lame tritaghiaccio in acciaio...
  • Frullatore da tavolo compatto 300 W per frullati,...
  • Quattro lame seghettate tritaghiaccio, in acciaio...
  • Bicchiere graduato in vetro antigraffio ad alto...
offerta2° in classifica Frullatore
Imetec BL3 300 Frullatore Compatto, Bicchiere in Plastica...
  • Frullatore da tavolo compatto con motore da 250 W...
  • Quattro lame in acciaio inox, capienza 700 ml
  • Bicchiere in plastica resistente, BPA Free,...
3° in classifica Frullatore
Frullatore Portatile, TopEsct 380ml Mini Frullatore con 6...
  • VERSIONE RINNOVATA - Questa è una versione...
  • PORTATILE E LEGGERO - Leggero e portatile, da...
  • MULTIFUNZIONE - Questo frullatore piccolo per...
4° in classifica Frullatore
Di4 VetroMix 800 – Frullatore a bicchiere, 800 W, caraffa...
  • 800 w di potenza
  • 1,5 l di capacità
  • Regolatore di potenza a 3 velocità
offerta5° in classifica Frullatore
Imetec Personal e Sport Blender PB 100 Mini Frullatore con 2...
  • Personal e Sport blender per frullati e smoothies...
  • Due bottiglie take away in tritan, 600 e 300 ml,...
  • Sistema Active Flow System: crea un flusso...
offerta6° in classifica Frullatore
Aicok Mini Frullatore, Frullatore per Frullati e Smoothie...
  • Frullatore Lame di Alta Qualità: Con un motore da...
  • Frullatore Portatile con 2 Bottiglie: 2 Tritan...
  • Frullatore Smoothie Funzione Pulse-one-touch:...
offerta7° in classifica Frullatore
Aigostar Sky 30IWX - Mini Frullatore Portatile da 2...
  • 【BPA-Free Tritan】Le bottiglie sono fatte di...
  • 【Bottiglie Portatili】Miscelatore personale...
  • 【Potente Motore】Elevata potenza di 350W e una...

Frullatore FAQ

Terminiamo la guida all’acquisto al miglior frullatore elettrico a bicchiere con una serie di domande frequenti e le relative risposte.

Si possono versare dei liquidi bollenti?

Bollenti meglio di no, ma caldi si: si possono tritare gli ingredienti e aggiungere del brodo, della panna o del latte per realizzare zuppe e vellutate, ad esempio di zucca, di cipolla e di piselli. Una volta pronte, si possono consumare a temperatura ambiente o riscaldare se si desidera una temperatura più alta.

La frutta va tagliata a pezzi molto piccoli?

Ovviamente, più i pezzi sono ridotti e maggiore sarà la velocità di preparazione del frullato. Se la frutta è tagliata in modo grossolano non c’è problema, forse l’apparecchio ci impiegherà qualche minuto in più per amalgamare il tutto. Si possono utilizzare tanti ingredienti variegati, tanta frutta e verdura di stagione come barbabietole, zucca, piselli, kiwi, banane, agrumi, pesca, mela verde: un caleidoscopio di colori e frutta per dissetare la vostra salute.

Come frullare senza frullatore?

Si possono fare i frullati senza frullatore? Diciamo di si, anche se il risultato non sarà affatto simile a quello ottenuto con il frullatore. Inoltre non tutti i frutti si prestano per essere frullati a mano. Infatti per ottenere un frullato senza frullatore dovrete schiacciare gli ingredienti con una forchetta e unirvi il latte cercando di girare il tutto per amalgamarlo. Tra gli alimenti che si prestano bene, ci sono certamente le banane.

Come fare una centrifuga con il frullatore?

Come abbiamo detto l’azione del frullatore è diverso da quello della centrifuga: quest’ultima infatti è dedicata ad estrarre soltanto il succo dagli alimenti e non frullarli tutti insieme alla polpa. Quindi per ottenere una centrifuga è necessario acquistare l’elettrodomestico dedicato a tale scopo.

Vuoi chiederci qualcosa?

Nome e Commento saranno pubblicati. La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
I tuoi dati sono trattati nel rispetto della privacy.
(* dato richiesto)