Soup Maker: per frullare e cuocere zuppe e minestre

Soup Maker
Pratico, facile da usare e veloce: con il soup maker potrete ottenere delle sfiziose vellutate, zuppe e minestroni

I soup maker sono dei pratici elettrodomestici che realizzano in poco tempo zuppe e minestre dalla consistenza densa e cremosa. Sono ancora poco diffusi in Italia, infatti si tratta di un prodotto che nasce in USA per la preparazione di ricette comode e veloci.

In questa guida all’acquisto dettagliata scoprirete qualcosa di più di questo elettrodomestico innovativo, pensato per chi ha poco tempo da trascorrere ai fornelli, ma non vuole rinunciare ad un piatto sano e salutare.

Soup maker: cos’è e come funziona

Com’è fatto

Qui sulle nostre pagine abbiamo già parlato approfonditamente delle varie cooking machine come il Bimby. Oggi vediamo nello specifico questa tipologia pensata per preparare zuppe, conserve e omogeneizzati.

Ci sono due tipologie di soup maker, una più simile ad un frullatore e l’altra dalla forma più compatta e maneggevole che somiglia ad un grosso… boccale per birra in acciaio inox. Ci occuperemo della seconda tipologia, che secondo noi è la soluzione più pratica, innovativa ed economica.

Il bicchierone principale in acciaio inox serve per contenere e inserire le verdure a pezzettoni, mentre il coperchio non serve soltanto a chiudere il soup maker, ma anche a impostare i vari programmi di preparazione, cottura, riscaldamento o miscelazione.

Questi modelli sfruttano la base elettrica riscaldata per cuocere le verdure e ottenere la tanto desiderata zuppa.

Soup Maker
Pratico, facile da usare e veloce: con il soup maker potrete ottenere delle sfiziose vellutate, zuppe e minestroni

Caratteristiche principali

Vediamo le particolarità del soup maker, quel quid che lo rende pratico e semplice da usare. All’interno del coperchio c’è una lama motorizzata che permette di tritare la verdura se si vuole ottenere una vellutata, oppure mescolare la verdura nel caso dei minestroni e ancora frullare nel caso di preparazioni dolci come frullati e smoothies.

In ogni caso, il soup maker è dotato di un sistema di riscaldamento automatico che permette di ottenere dei composti densi, uniformi e omogenei, soprattutto già caldi e pronti ad essere consumati, in circa 20 minuti.

Che differenza c’è con un normale frullatore?

Anche se frulla e trita, il soup maker non è un frullatore. Innanzitutto perché cuoce e poi perché, in alcuni modelli, permette di mantenere caldi gli alimenti e di riscaldarli. In linea di massima, quindi, è un elettrodomestico versatile che unisce la praticità di un frullatore a quello di un bollitore.

E’ più pratico il soup maker o la pentola a pressione?

Il principio di funzionamento del soup maker è esattamente lo stesso di quello di una pentola a pressione: il coperchio si chiude ermeticamente e permette di cuocere le verdure a temperature elevate grazie all’azione del calore che viene sprigionato dalla base elettrica.

Perché acquistare un soup maker?

Diciamo subito che la rivoluzione di questo elettrodomestico è che abbatte i tempi di preparazione degli alimenti ed è dedicato soprattutto:

  • a chi non ha dimestichezza in cucina ed è inesperto
  • a chi ha uno stile di vita frenetico, mangia di fretta, non assumendo il giusto apporto di frutta e verdura quotidiano
  • a chi non ha tempo in cucina
  • alle persone molto pratiche che non vogliono sporcare piatti e stoviglie
  • a chi ama le zuppe calde, ma anche gli smoothies ed i frullati
  • a chi sta cercando un modo pratico e veloce per realizzare pappe e minestrine per lo svezzamento
  • a chi vorrebbe mangiar sano ma non ha tempo per stare in cucina

Come usare il soup maker

Vediamo come si usa il soup maker: ovviamente tutto è improntato alla velocità e alla facilità. È, quindi, sufficiente affettare la verdura, disporla nel bicchiere/contenitore assieme a del brodo se si vuole più omogenea e azionare il pulsante: il soup maker triterà e scalderà in modo autonomo e in 20 minuti o poco più, sarà possibile gustare una zuppa calda.

Il vantaggio di questo elettrodomestico è che mentre l’apparecchio funziona, ci si può dedicare ad altro e risparmiare tempo, energia e sforzi in cucina. Ovviamente, il soup maker affetta e trita a caldo, come un tritatutto, quindi non mantiene la maggior parte delle sostanze nutritive e dei benefici di un estrattore o di una centrifuga con elica. È comunque un ottimo compromesso per apportare il giusto quantitativo di verdura all’interno dell’alimentazione, soprattutto per quelle persone che lavorano e non hanno troppo tempo da dedicare in cucina.

Quali ricette si possono realizzare?

Con uno soup maker si possono realizzare minestre, zuppe e minestroni, passati di verdure, vellutate, ma anche frullati di frutta e granite per l’estate, oltre ai gustosi smoothies. Ovviamente si possono preparare anche tutti quegli alimenti che sono alla base dell’alimentazione di un neonato durante lo svezzamento.

Prezzo medio del soup maker

Il prezzo varia soprattutto in base alle dimensioni, alla potenza in watt e alla capacità del bicchiere/contenitore, oltre ovviamente al numero di programmi che si possono impostare. Vediamo le varie fasce di prezzo, anche se, in generale, si tratta di un prodotto piuttosto accessibile a tutti, con un prezzo basic che non supera i 100,00 €.

  • Fascia Economica: sotto le 50,00 € ci sono modelli con un contenitore di circa 1 litro e con al massimo 4 funzioni
  • Fascia Media: tra le 50,00 € e le 80,00 € ci sono modelli più capienti, più potenti e con le stesse 4 funzioni
  • Fascia Alta: oltre le 80,00 € ci sono i soup maker al top di gamma dotati di almeno 6 programmi, potenti e molto capienti

Soup Maker più Economico

Oggi in OffertaScelta Convenienza
H.Koenig MXC18 Soup Maker frullatore, 850 W, 1.1 Litri,...
  • Potenza: 850 W; capacità: 1,1 litri
  • 3 programmi di cottura: zuppa cremosa/comosta,...
  • Tempo di cottura: 1-36 min; la temperatura massima...

Come scegliere il soup maker: cosa valutare prima dell’acquisto

Ecco quali sono le caratteristiche da valutare prima dell’acquisto in modo da essere sicuri di aver scelto il modello giusto per le vostre esigenze.

Capacità

La capacità è senz’altro una delle prime caratteristiche da prendere in considerazione prima dell’acquisto. Mediamente, questi elettrodomestici sono in grado di preparare circa 3 porzioni di zuppa (800 ml), ma possono arrivare anche al doppio a seconda dei modelli.

Quindi, quando andrete ad acquistare un soup maker, dovrete valutare in base alle vostre esigenze: se vivete da soli o in coppia puntate sul modello più small, mentre se avete una famiglia numerosa sarà opportuno acquistare la prima tipologia più potente e capiente. E’ importante valutare, oltre al limite massimo, anche il limite minimo: alcuni modelli, infatti, adatti ad esempio per tre porzioni, non permettono di preparare una porzione soltanto.

Oggi in OffertaLa nostra Scelta
Philips Cucina HR2204/80 Viva Collection SoupMaker, 1000 W,...
  • Motore potente da 1000 W
  • Ampia capacità da 1.2 l, per preparare fino a 4...
  • 6 Programmi pre-impostati, inclusa la nuova...

Programmi e funzionalità

Un buon soup maker è costituito da vari programmi e funzionalità basic per cucinare diversi tipi di ricette. Ad esempio, la funzione vellutata in cui gli ingredienti vengono prima stufati e poi amalgamati per ottenere la texture cremosa, uniforme e omogenea. Stessa cosa vale per creme e mousse di formaggio. Il soup maker può realizzare anche marmellate, confetture e frullati: i modelli più completi e top di gamma hanno in dotazione lame e dischi per queste preparazioni.

Alcune funzionalità particolari sono quelle che permettono la cottura di zuppe a base di latte: invece di raggiungere subito temperature elevate che brucerebbero il latte, il soup maker si riscalda lentamente portando a termine la preparazione.

Pulizia e manutenzione

Parliamo ora di pulizia e manutenzione del soup maker: se siete particolarmente pigri e non volete sporcare eccessivamente piatti e stoviglie, scegliete la versione con pezzi estraibili e lavabili in lavastoviglie, o addirittura quelli che si puliscono da soli.

Si, avete capito bene, alcuni modelli sono dotati di funzionalità che permettono di pulirsi in completa autonomia inserendo dell’acqua calda e un po’ di sapone e lasciando che vengano lavate le parti interne.

I migliori soup maker

Possiamo citare il brand Philips nella collezione Viva Cucina, ma anche Imetec, Aigostar e Koening: questi marchi propongono modelli grandi quanto un thermos e perfetti per cucinare porzioni limitate senza sprechi. Certamente il modello top di gamma è quello prodotto da Morphy Richards, azienda inglese specializzata in questo tipo di elettrodomestici da cucina.

offerta1° in classifica Soup Maker
Philips Cucina HR2204/80 Viva Collection SoupMaker, 1000 W,...
  • Motore potente da 1000 W
  • Ampia capacità da 1.2 l, per preparare fino a 4...
  • 6 Programmi pre-impostati, inclusa la nuova...
offerta2° in classifica Soup Maker
Imetec SM 1000 Soup Maker, Cuoce e Frulla, 3 Programmi...
  • Soup maker: cuoce e frulla gustose zuppe ogni...
  • 3 programmi automatici preimpostati per vellutate...
  • Capiente contenitore in acciaio inox; fino a 1.6...
offerta3° in classifica Soup Maker
H.Koenig MXC18 Soup Maker frullatore, 850 W, 1.1 Litri,...
  • Potenza: 850 W; capacità: 1,1 litri
  • 3 programmi di cottura: zuppa cremosa/comosta,...
  • Tempo di cottura: 1-36 min; la temperatura massima...
4° in classifica Soup Maker
Domo zuppa Maker
  • Frullatore da zuppa
  • Prepara zuppe in 20 minuti
  • Caraffa in acciaio inossidabile
5° in classifica Soup Maker
BEPER Soup Maker 1,6 Litri, Metallo, Multicolore, 21 x 21 x...
  • Il soup maker è l'accessorio ideale per chi vuol...
  • Bicchiere e lame in acciaio e panello di controllo...
  • 4 programmi preimpostati: vellutate, minestroni e...
6° in classifica Soup Maker
Ninja HB150EU Frullatore e Cuoci Zuppe con Caraffa in Vetro,...
  • Cuoci deliziose zuppe in 20 minuti – trasforma...
  • Frulla a caldo e a freddo – per zuppe, salse,...
  • Taglia, rosola, frulla e cuoci – l'elemento...
offerta8° in classifica Soup Maker
Morphy Richards Suppenbereiter Total Control 501020,...
  • Finitura: plastica, acciaio inox. Potenza: 1100W....
  • Display LCD: Sì. Caratteristiche: 3 tipi di...
  • Mantenimento della temperatura. funzione di...

Altre domande frequenti

Non rischia di surriscaldarsi?

No, perché questi modelli sono progettati con tecnologia safe control e dispositivo anti-sovraccarico.

Cosa fare se suona l’allarme ad intermittenza?

Questo può capitare quando non vengono rispettate le dosi consigliate: suggeriamo di svuotare il cestello e di riprovare. Come in tutte le cose ci vuole un pizzico di pratica.

Come pulire il soup maker?

Alcuni modelli si auto puliscono: basta inserire un po’ di acqua calda e sapone e lasciare che termini il programma di pulizia.

Vuoi chiederci qualcosa?

Nome e Commento saranno pubblicati. La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
I tuoi dati sono trattati nel rispetto della privacy.
(* dato richiesto)