Piastre per Waffle: guida al migliore Waffle maker

Piastra Waffle, guida all'acquisto
Guida all'acquisto delle migliori piastre per waffle

TOP 3 migliori Piastre per Waffle

I waffle sono dei dolcetti nati in Belgio che grazie al loro inimitabile sapore si sono diffusi presto anche nel resto d’Europa. E, pur non essendo un nostro dolce tipico, è facile trovarli in tante gelaterie, pasticcerie e supermercati della nostra penisola.

E da oggi è perfino possibile farseli a casa da soli, grazie alla piastra per waffle: preparare l’impasto è semplice e non occorrono accorgimenti particolari, mentre alla cottura perfetta pensa la piastra. In men che non si dica avrete questi dolcetti dalla forma particolare e dalla superficie a grata pronti sulla vostra tavola.

Quindi, se anche a voi è venuta l’acquolina in bocca, ecco tutto quello che c’è da sapere sulle piastre per il waffle: come funzionano, come si usano e le migliori piastre da acquistare per fare dei dolcetti buonissimi.

Piastra per Waffle: cos’è e come funziona

La piastra per il waffle è un elettrodomestico di piccole dimensioni (di solito a forma di valigetta) dotato di due piastre calde che chiudendosi l’una sull’altra come due pagine di un libro cuociono l’impasto. Il funzionamento della piastra per il waffle è molto semplice, simile a quello di una creperia o di una padella che si scalda sul fuoco.

Infatti, la parte più importante di questo elettrodomestico è proprio la piastra che scaldandosi e raggiungendo la temperatura adeguata permette all’impasto di cuocere e allo stesso tempo dà al waffle la sua caratteristica forma a grata.

Piastra Waffle, guida all'acquisto
Guida all’acquisto delle migliori piastre per waffle

Piastra per Waffle: come si usa?

Il procedimento per cuocere il waffle è il seguente: una volta pronto l’impasto, si può accendere la piastra. Basterà aspettare qualche minuto che questa raggiunga la temperatura adeguata e versare l’impasto direttamente sulla piastra: a questo punto basterà abbassare la piastra superiore su quella inferiore perché l’impasto del waffle cominci a gonfiare e a cuocere.

Regolare la temperatura è importante: non in tutti i modelli si possono impostare i gradi, ma si può regolare il livello della temperatura più o meno alto. Se vedete, infatti, che vengono troppo scuri (un marrone tendente al nero), allora è il caso di abbassare la temperatura. Il colore giusto dei waffle, infatti, è simile a quello di un biscotto, quindi un marrone chiaro.

Comunque, il tempo di cottura in molti modelli è automatico: una volta cotto, infatti, la piastra del waffle vi avvertirà che il dolcetto è pronto attraverso lo spegnimento di una spia o aprendosi leggermente.

Prezzo delle Piastre per Waffle

Le piastre per il waffle sono elettrodomestici che rientrano in una fascia di prezzo medio bassa.

  • Tra i 20,00 e i 30,00 € – la fascia più economia per prodotti che comunque funzionano piuttosto bene
  • Tra i 30,00 e i 50,00 € – piastre di marca di ottima qualità per uso domestico
  • Sopra il 50,00 € fino a 100,00 € e oltre – prodotti professionali

La Piastra per Waffle più Economica

La più Economica!
Beper - Piastra per Waffle, Cialdiera, 5 Waffle Alla Volta,...
  • Funzionalità: macchina per waffle compatta ideale...
  • Antiaderente: la piastra in alluminio da 18cm è...
  • 2 spie luminose: la spia verde indica lo stato di...

Come scegliere la piastra per Waffle giusta?

Pur trattandosi di un elettrodomestico abbastanza economico, prima dell’acquisto, è necessario valutare alcune caratteristiche del prodotto che vi aiuteranno a scegliere la piastra giusta:

  • Materiali e tipo di piastra (antiaderente, intercambiabile, forma)
  • Regolazioni (temperatura, timer, spie luminose)
  • Consumo e potenza

Materiali e tipo di piastra

Quindi, la prima cosa e la più importante che dovrete valutare sono i materiali e il tipo di piastra. Il rivestimento esterno di questi elettrodomestici di solito è in acciaio inossidabile, appositamente pensato perché resistente la calore: in effetti quando la piastra ha raggiunto la temperatura, il calore arriva, spesso, a scaldare anche la parte esterna dell’elettrodomestico. Per estrarre i waffle, sarà quindi, importante, maneggiarlo con un’apposito guanto da cucina per evitare bruciature.

La parte più importante da valutare è comunque la piastra interna: vi consigliamo quei modelli prodotti in teflon antiaderente, in modo che l’impasto non si attacchi mai lasciando dei residui una volta che togliete il waffle pronto. Il teflon, oltre ad essere un materiale economico e leggero, si pulisce anche facilmente. Alcuni modelli sono prodotti in ghisa, materiale che conduce molto bene il calore, ma sono un po’ più cari e pesanti.

Alcuni modelli hanno le piastre intercambiabili, ma noi vi consigliamo quelle fisse per un utilizzo più semplice del prodotto. Ci sono anche prodotti con le piastre girevoli che dovrebbero garantire una cottura più omogenea, ma sono più ingombranti e, di solito, anche più costosi.

Oltre al materiale, potrete scegliere anche la forma della piastra e il numero di waffle che potrete fare ad ogni cottura: ci sono piastre che vi permetteranno di avere un dolcetto di forma quadrata e quelle che, invece, vi faranno i waffle a forma di piccolo ventaglio. In media, il numero dei waffle che potrete cuocere per volta varia dai 2 ai 5: più sono, ovviamente, e più piccoli verranno, visto che la grandezza complessiva dell’elettrodomestico, in generale, non varia.

Regolazioni e funzioni

Per quanto riguarda temperatura, timer e spie luminose, non in tutti i modelli si possono regolare allo stesso modo. Per quanto riguarda la temperatura, alcuni modelli permettono di regolarla scegliendo i gradi (la temperatura ideale di cottura è 180°), mentre in altri modelli si può regolare soltanto il livello (ad esempio da 1 a 5) capendo qual è il livello giusto soltanto quando i waffle vi soddisfano.

Passiamo al timer: secondo noi è una funzione che, in questo caso, può non essere così importante. Vi consigliamo, infatti, quei modelli che in automatico vi avvertiranno quando il waffle è pronto. Infine, le spie luminose. Nella maggior parte dei modelli, ci sono due spie: una serve ad avvertire quando la piastra ha raggiunto la temperatura per la cottura e una quando il waffle è pronto.

La potenza

Per quanto riguarda la potenza (e quindi i consumi), i migliori modelli hanno un wattaggio tra i 700 e i 1.200 watt che permetterà alla piastra di raggiungere velocemente la temperatura ideale per la cottura.

Oggi in OffertaLa nostra Scelta
Ariete 187 Waffle Maker - Piastra elettrica antiaderente per...
  • lastre di rivestimento antiaderente per cialde
  • sistema avvolgicavo
  • Spia che avverte il raggiungimento mdella...

Da sapere sulle piastre per Waffle

Come si fanno i waffle senza piastra?

Anche senza piastra, la ricetta dell’impasto non cambia. Una volta preparato, scaldate una padella antiaderente, passateci un filo di burro e versate nel centro della padella l’impasto dei waffle, magari aiutandovi con un ramaiolo. Lasciate cuocere due minuti da un lato e con una spatola giratelo e lasciatelo cuocere finché l’impasto non diventa dorato.

A questo punto potrete togliere il waffle dalla padella, lasciarlo raffreddare e con un coltello dargli la sua tipica forma quadrata. Ma rendere anche la superficie come una grata, senza l’apposita forma, sarà impossibile!

Come pulire la piastra per waffle?

Ok, avete fatto i vostri waffle, ma la piastra adesso è un disastro. Come si fa a pulirla? Oltre ad armarvi un po’ di pazienza, vi consigliamo di prendere uno spazzolino pulito in modo da poter arrivare a togliere lo sporco residuo tra le varie intercapedini che danno la classica forma a grata ai waffle.

Vi consigliamo in ogni modo di non utilizzare detergenti chimici o prodotti per la pulizia molto aggressivi perché rischiereste di sciupare la piastra. Basterà bagnare lo spazzolino con dell’acqua corrente e poi passare un panno umido sulla superficie restante della piastra. Una volta asciugata bene, la piastra è pronta per essere riposta.

Ovviamente nel caso in cui abbiate acquistato un prodotto con le piastre removibili, basterà toglierle dall’alloggiamento e pulire a mano o in lavastoglie.

Quante calorie ha un waffle?

Simile ad un pancake o ad una crepes lievitata, il waffle ha circa 200 calorie ogni 100 grammi. Fate conto che un waffle fatto in casa, peserà circa 250 grammi, con un totale di 550 calorie.

Le migliori piastre per Waffle

Non ci sono molte marche conosciute che producono questo tipo di prodotto, nella maggior parte dei casi si tratta di brand non italiani e spesso di provenienza estera. Un’azienda che produce un buon waffle maker dall’ottimo rapporto qualità prezzo è Ariete, ma comunque si possono acquistare dei buoni prodotti anche da marchi sconosciuti/cinesi.

offerta1° in classifica piastre waffle
Ariete 187 Waffle Maker - Piastra elettrica antiaderente per...
  • lastre di rivestimento antiaderente per cialde
  • sistema avvolgicavo
  • Spia che avverte il raggiungimento mdella...
2° in classifica piastre waffle
Aigostar Rubik 30JVU - 750W Black Sandwich...
  • 【3 Set di piatti rimovibili】 Tre set di...
  • 【Cottura fronte-retro e antiaderente】 Il...
  • 【Termostato automatico e manico anti-calore】...
3° in classifica piastre waffle
Tristar WF-2195 Cialdiera per Waffle, Acciaio Inossidabile,...
  • Corpo in acciaio inossidabile
  • 2 waffle per cottura
  • 1000W
4° in classifica piastre waffle
OSTBA Tostiera Sandwich Maker, piastre per panini 3 in 1,...
  • 3 in 1 Sandwich Maker - Con 3 tipi di piatti, la...
  • Potente Tostiera Elettrica da 750 W - con...
  • Piastre portatili per panini - Per proteggere il...
5° in classifica piastre waffle
OSTBA Tostiera Sandwich Maker, piastre per panini 3 in 1,...
  • Tostapane 3 in 1: con 3 tipi di piatti, il...
  • Potente macchina per sandwich 750 W – con...
  • Piastra per sandwich portatile: per proteggere la...
6° in classifica piastre waffle
Tostiera 1200W Sandwich Maker, 5 Velocità Piastre per...
  • 1200W tostiera 3 in 1 - fornire una piastra per...
  • 5 regolazioni temperatura - preparare deliziosi...
  • Dimensioni minime - il nostro waffle è molto...
7° in classifica piastre waffle
Beper - Piastra per Waffle, Cialdiera, 5 Waffle Alla Volta,...
  • Funzionalità: macchina per waffle compatta ideale...
  • Antiaderente: la piastra in alluminio da 18cm è...
  • 2 spie luminose: la spia verde indica lo stato di...

Accessori per piastre per Waffle

Per migliorare la propria esperienza con il waffle maker è possibile acquistare separatamente:

  • Erogatore per l’impasto – utile per essere più precisi con il dosaggio ed evitare colature sulla piastra
  • Stampo per i waffle – per creare dei dolcetti aggiuntivi da cuocere nel forno o a microonde

E voi, quale avete scelto?

Vuoi chiederci qualcosa?

Nome e Commento saranno pubblicati. La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
I tuoi dati sono trattati nel rispetto della privacy.
(* dato richiesto)