Migliori Deumidificatori portatili

Migliori deumidificatori
I migliori deumidificatori per eliminare l'umido in eccesso e rendere l'aria più respirabile e sana

Quando il tasso di umidità dell’ambiente domestico va oltre la soglia accettabile, si crea un atmosfera malsana che può causare effetti indesiderati, come muffe, cattivi odori, proliferazione dei batteri e una errata percezione della temperatura.

Se in estate, l’umidità rende il caldo insopportabile, in inverno accade lo stesso con il freddo. Un modo per combattere questo fattore è quello di dotarsi di un semplice dispositivo, il deumidificatore. Poco ingombrante, silenzioso ed efficiente: ma come si sceglie quello giusto? Ecco una guida ai migliori deumidificatori.

Deumidificatore: cos’è e a cosa serve

Perché acquistare un deumidificatore?

Come avrete capito il deumidificatore è un dispositivo utile per eliminare l’umidità presente nell’ambiente domestico o lavorativo. Raccoglie il vapore acqueo presente nell’aria e lo trasforma in acqua che viene successivamente raccolta in un serbatoio.

Eliminare l’umidità infatti, significa rendere l’aria più respirabile e più sana, soprattutto per quelle persone che soffrono di allergie. Quando il livello si alza troppo, infatti, sia l’ambiente domestico che quello lavorativo, viene creata un’atmosfera che può diventare dannosa per l’organismo e non solo:

  • Muffa e batteri: l’umidità è un fattore che favorisce la produzione di muffe che possono andare ad intaccare muri e mobilia. Questa tipologie di funghi, rilasciano spore nell’aria, creando quel tipico odore sgradevole che ristagna nell’ambiente. La muffa crea effetti collaterali sull’organismo come allergie, asma e altri problemi di salute più gravi. E’ per questo che occorre sanare l’ambiente con un deumidificatore.
  • Percezione della temperatura: un tasso di umidità oltre la soglia accettabile, altera anche la percezione della temperatura. Se in estate, l’umidità rende il caldo insopportabile, peggio accade in inverno, quando amplifica la sensazione di freddo e umido interno. L’abbigliamento, le lenzuola, gli asciugamani, rendono quella sensazione di freddo e bagnato che in inverno è davvero deleteria. Il deumidificatore non varia la temperatura, ma eliminando l’umidità, elimina anche quella percezione errata.
    Migliori deumidificatori
    I migliori deumidificatori per eliminare l’umido in eccesso e rendere l’aria più respirabile e sana

Tipologie e principi di funzionamento

La prima cosa da fare prima di addentrarci nel mondo dei deumidificatori, è quella di fare una distinzione tra le varie tipologie che funzionano grazie a tecnologie diverse.

I deumidificatori più efficienti sono senz’altro quelli fissi perché più potenti, anche se quelli più comodi sono quelli mobili, da poter spostare da una stanza all’altra della casa e lasciarli agire nelle aree più umide come ad esempio il bagno o la cucina. A prescindere da questo, sulla base della funzionalità e del processo fisico utilizzato, si riconoscono due grandi tipologie di prodotti:

  • Deumidificatori a essiccazione: l’aria umida della stanza viene assorbita e viene fatta passare attraverso del materiale essiccante, naturale e poroso, che riesce ad condensare l’acqua presente nell’aria e assorbirla come una spugna. Questi materiali utilizzati, però, raggiungono velocemente il punto di saturazione: è per questo che all’interno del deumidificatore è presente una serpentina in grado di scaldare e quindi rigenerare il materiale e metterlo in grado di ricevere altra acqua. L’acqua raccolta nel serbatoio va svuotata di tanto in tanto. Sono dispositivi che funzionano bene dove c’è poca umidità, sono poco rumorosi ed economici.
  • Deumidificatori a condensazione (meccanico-refrigerativi): l’aria della stanza viene aspirata e fatta passare attraverso una superficie fredda (di solito una serpentina). Questo processo permette al vapore acqueo presente nell’aria di condensarsi ovvero di tornare allo stato liquido. L’acqua, quindi, viene raccolta in un serbatoio apposito che necessita di essere svuotato di tanto in tanto. L’aria precedentemente aspirata e asciugata dall’acqua in eccesso, viene reimmessa nella stanza. E’ certamente la tecnologia più utilizzata e fruttata per la produzione dei deumidificatori. C’è anche da aggiungere che questi modelli sono consigliati in zone dove il clima non è troppo rigido perché funzionano meglio in ambienti più caldi.

In commercio esistono anche i deumidificatori naturali: ideali per piccole stanze o anche solo per deumidificare un armadio o un ripostiglio, sono dei dispositivi il cui funzionamento è basato sull’assorbimento dell’umidità da parte di sali o altri materiali minerali. Sono molto economici, ma anche poco efficienti.

Quindi, quale deumidificatore scegliere? Tutto dipende dal grado di umidità presente in casa. Se combattete con le muffe, allora vi servirà un deumidificatore a condensazione, efficiente, anche se più costoso, mentre se in casa non ci sono segnali evidenti, allora va benissimo un deumidificatore essiccativo.

Inoltre, in commercio ci sono dispostivi anche più costosi e complessi in grado di purificare l’aria da germi e batteri e in grado di agire in modo autonomo sul livello di umidità.

Meglio un climatizzatore o un deumidificatore?

La domanda è lecita visto che la maggior parte dei climatizzatori fungono anche da deumidificatore. Sono più efficienti, ma costano di più e hanno bisogno di uno scarico esterno per eliminare l’acqua raccolta.

Il deumidificatore portatile ha senso per ambienti di medie dimensioni e nel caso in cui non abbiate già un climatizzatore: con poco più di 50,00 € potrete dotarvi di un dispositivo efficiente in grado di eliminare l’umido in eccesso, a fronte di una spesa di oltre 300,00 € per un buon climatizzatore.

Deumidificatore o purificatore? La differenza

Abbiamo detto che il deumidificatore è in grado di purificare l’aria de germi e batteri. E allora qual è la differenza rispetto ad un purificatore? Un purificatore agisce soltanto sulla qualità dell’aria e non è dotato della funzione di eliminazione dell’umidità: elimina solo germi e batteri, polveri e altre agenti che possono causare allergie o problemi respiratori. Il deumidificatore, in più, agisce sul tasso di umidità, utile non solo per ovviare ai problemi respiratori, ma anche per l’eliminazione di muffe e errata percezione della temperatura.

Come usare un deumidificatore

L’uso di un deumidificatore portatile è davvero molto semplice: una volta attaccato alla presa di corrente, basterà selezionare il programma desiderato, e lasciare che agisca sulla qualità dell’aria. L’unica cosa per cui è necessario intervenire è l’eliminazione dell’acqua che viene raccolta nel serbatoio.

Quanto costa un deumidificatore

Il costo del deumidificatore varia in base a diversi fattori, come la capacità del serbatoio che va ad influenzare direttamente l’autonomia di lavoro, le prestazioni e la potenza, la superficie in grado di deumidificare e le varie funzionalità presenti. Ecco le varie fasce di prezzo:

  • Fascia economica: sotto le 50,00 €, ci sono modelli adatti ad ambienti di piccole dimensioni e con un autonomia limitata
  • Fascia media: tra le 50,00 e le 100,00 €, ci sono modelli adatti ad ambienti di circa 30 m² e con un’autonomia di almeno 24 ore
  • Fascia alta: oltre le 100,00 €, modelli al top di gamma in grado di deumidificare interi appartamenti, programmabili e con un’autonomia molto più alta

Migliore deumidificatore più Economico

Oggi in OffertaScelta Convenienza
Deumidificatore Ambiente Casa da 1200 ml, Portatile...
  • 【2-in-1 Deumidificator】 Il Himylife...
  • 【Grande Capacità e Doppio Drenaggio】 Il...
  • 【Timer e Auto-Off】 È possibile impostare il...

Come scegliere il deumidificatore

Ecco quali sono le caratteristiche da valutare prima dell’acquisto, in modo da scegliere il modello giusto per le proprie esigenze.

Potenza e prestazioni

Le prestazioni variano in base alla potenza del prodotto e in base ai litri di acqua estraibile in un determinato lasso di tempo. Questo fattore varia anche in base alle condizioni di temperatura presenti nell’ambiente: alcuni modelli, infatti, lavorano meglio quando la temperatura non è troppo bassa.

Valutata, quindi, bene anche la collocazione del deumidificatore: su utilizzato in garage, cantine o scantinati freddi, sarà necessario dotarsi di un modello in grado di lavorare in condizioni più fredde, con temperature inferiori a 20°C.

Inoltre dovrete valutare anche il grado di umidità presente nell’ambiente: per una stanza molto umida, vi consigliamo un deumidificatore in grado di assorbire almeno 20 litri di acqua al giorno. Maggiore potenza e prestazioni significa anche maggiori consumi. Valutate, quindi attentamente la potenza: se l’ambiente è di medie dimensioni, va benissimo un dispositivo intorno ai 400 Watt.

Funzionalità e modalità

E’ importante valutare anche le funzionalità e le modalità di programmazione:

  • Filtri per l’aria: sono i modelli che oltre ad umidificare, eliminano anche germi, batteri e acari presenti nell’aria. Sono i modelli ideali per chi soffre di allergia, per chi ha poca ventilazione in casa per l’eliminazione dei cattivi odori, come fumo o odori della cucina. Valutare anche la possibilità di poter estrarre i filtri per lavarli.
  • Regolazione automatica del grado di umidità: ci sono modelli che permettono di impostare il grado di umidità al quale si desidera portare l’ambiente e l’aria circostante
  • Asciugatura del bucato: alcuni modelli sono dotati anche della funziona asciugatura. Basta collocarli nella stessa stanza dove si trovano i panni umidi e lasciare che tolga tutta l’umidità dall’aria, anche dai panni, asciugandoli.
  • Variazione della temperatura: i modelli migliori agiscono anche sulla temperatura come dei veri e propri condizionatori
  • Timer: è possibile impostare quanto il deumidificatore dovrà restare acceso e impostare l’orario di spegnimento o di accensione per trovare un ambiente purificato quando si torna a casa
  • Funzione sicurezza bambini: utile anche nel caso in cui si abbiano animali in casa. Si tratta di speciali blocchi per evitare che ne vengano compromesse le funzionalità
Oggi in OffertaLa nostra Scelta
De'Longhi DEX212F Tasciugo AriaDry Deumidificatore Ambiente...
  • DEUMIDIFICATORE: rimuove dalla tua casa fino a 12...
  • ASCIUGABIANCHERIA: grazie alla funzione Laundry,...
  • Sistema di filtrazione dell'aria: il...

Rumorosità

E’ molto importante valutare anche la rumorosità, soprattutto nel caso in cui si voglia utilizzare anche di notte: un grado basso di rumorosità equivale a circa 30dB, mentre al di sopra dei 45 dB potrebbe iniziare ad essere troppo fastidioso.

Design e dimensioni

I deumidificatori di piccole dimensioni, adatti per ambienti piccoli, hanno un design compatto e spesso alquanto accattivante. Alcuni modelli sono dotati di LED colorati che cambiano colore in base alla quantità di acqua raccolta nel serbatoio: quando è oltre il limite, la luce diventa rossa, per avvertire che il serbatoio va svuotato. I deumidificatori più grandi, invece, somigliano a dei veri e propri condizionatori portatili, ma sono molto efficienti per ambienti di grandi dimensioni.

E’ bene anche valutare il peso e la portabilità del prodotto, soprattutto se si desidera spostarlo spesso da una zona all’altra della casa. I modelli più pesanti sono sempre dotati di rotelle per agevolarne lo spostamento.

Migliori deumidificatori

La marca top quando si parla di deumidificatori è certamente De’ Longhi: si tratta di modelli adatti ad ambienti di grandi dimensioni, efficienti e con una buona autonomia, ovvero con un serbatoio capiente. Ottimi anche quelli della Ariston e quelli della Olimpia. I modelli più economici, adatti ad ambienti di dimensioni ridotte, sono quelli della ProBreeze.

1 - UGHEY Deumidificatore Ambiente

offerta1° miglior Deumidificatore
UGHEY Deumidificatore Ambiente Casa,Mini...
  • Adotta la tecnologia dei semiconduttori,aspirando...
  • Design compatto e minimalista: La luce LED a 7...
  • Funzionamento Silenzioso-I deumidificatori basati...

2 - De'Longhi DEX212F Tasciugo AriaDry

offerta2° miglior Deumidificatore
De'Longhi DEX212F Tasciugo AriaDry Deumidificatore Ambiente...
  • DEUMIDIFICATORE: rimuove dalla tua casa fino a 12...
  • ASCIUGABIANCHERIA: grazie alla funzione Laundry,...
  • Sistema di filtrazione dell'aria: il...

3 - Inventor Eva ION PRO WiFi,

3° miglior Deumidificatore
Inventor Eva ION PRO WiFi, Deumidificatore 20L/24h (Adatto...
  • Αsportazione umidità 20L al giorno adatto anche...
  • Funzioni: Connessione WiFi (APP da scaricare:...
  • Pannello di controllo digitale con indicazioni...

4 - Olimpia Splendid 01958 Aquaria Slim

4° miglior Deumidificatore
Olimpia Splendid 01958 Aquaria Slim 14 P Deumidificatore 14...
  • Deumidifica fino a 14 litri al giorno;...
  • Compatto e facile da trasportare grazie al design...
  • Deumidificazione con scarico in continuo della...

5 - UGHEY Deumidificatore Ambiente

5° miglior Deumidificatore
UGHEY Deumidificatore Ambiente Casa, 2.3 L, Doppio...
  • Migliore Deumidificazione:Rispetto a prodotti...
  • Sensore di Temperatura e Umidità: l'umidità...
  • Funzione di Temporizzazione: Puoi impostare il...

6 - De'Longhi DDSX220 Tasciugo AriaDry

6° miglior Deumidificatore
De'Longhi DDSX220 Tasciugo AriaDry Deumidificatore Ambiente...
  • DEUMIDIFICATORE: rimuove dalla tua casa fino a 20...
  • ASCIUGABIANCHERIA: grazie alla funzione Laundry,...
  • SISTEMA DI FILTRAZIONE DELL'ARIA: dotato di un...

7 - Deumidificatore Ambiente Casa da

offerta7° miglior Deumidificatore
Deumidificatore Ambiente Casa da 1200 ml, Portatile...
  • 【2-in-1 Deumidificator】 Il Himylife...
  • 【Grande Capacità e Doppio Drenaggio】 Il...
  • 【Timer e Auto-Off】 È possibile impostare il...

8 - Deumidificatore Ambiente Casa,

8° miglior Deumidificatore
Deumidificatore Ambiente Casa, Refox 750ML Deumidificatore...
  • 【Deumidificatore Altamente Efficiente】 Questo...
  • 【Crea un Ambiente Sano】 Con il nostro mini...
  • 【Facile da Usare, Spegnimento Automatico】 Il...

FAQ sui Deumidificatori

C’è una manutenzione da effettuare?

La manutenzione ordinaria consiste nello svuotare il serbatoio dall’acqua raccolta. I modelli che hanno i filtri per la pulizia dell’aria, necessitano della pulizia o del ricambio del filtro in modo che continui a lavorare in modo efficiente.

Quanto consuma un deumidificatore?

A prescindere dalla potenza, il consumo varia anche in base alla quantità di umido che dovrà essere eliminata dall’aria e in base alla temperatura in cui lavora il dispositivo.

Vuoi chiederci qualcosa?

Nome e Commento saranno pubblicati. La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
I tuoi dati sono trattati nel rispetto della privacy.
(* dato richiesto)