Migliori Umidificatori per ambienti

Migliori umidificatori
I migliori umidificatori per rendere l'aria meno secca e più respirabile

Quando arriva l’inverno e si accendono i caloriferi, è facile che arrivi quella sensazione di gola secca, occhi rossi ed irritazioni al sistema respiratorio. Non sono malanni invernali, bensì la secchezza dell’aria dovuta all’impianto di riscaldamento che tende ad asciugare l’umido e di conseguenza a rendere l’aria meno respirabile.

E’ proprio per questo motivo che il tasso di umidità dovrebbe essere sempre monitorato: non servono particolari espedienti, ma basta un umidificatore, ovvero un dispositivo che rilascia vapore nell’aria per equilibrare il livello di umidità e rendere l’aria più respirabile. Ma come funzionano gli umidificatori? Ecco una guida alla scelta dei migliori.

Umidificatore: cos’è e a cosa serve

Tipologie di umidificatori

Prima di cominciare la nostra rassegna sui migliori umidificatori, è bene fare una distinzione tra le varie tipologie. Eccole:

  • Umidificatori a ultrasuoni: chiamati anche umidificatori a freddo, rilasciano il calore nell’aria grazie ad una particolare tecnologie che permette di spezzare le particelle dell’acqua, rilasciandole nell’ambiente. C’è un dispendio energetico minore rispetto a quelli a caldo perché l’acqua non viene scaldata e, al contempo sono molto silenziosi. Si possono utilizzare anche d’estate.
  • Umidificatori a caldo: il vero vantaggio di questa tipologia è che il vapore rilasciato nell’aria è totalmente privo di batteri. Questo è possibile perché l’acqua all’interno del serbatoio viene portata ad ebollizione grazie ad una resistenza apposita. Consumano di più di quelli a freddo e di rimando sono anche molto potenti, ma anche decisamente rumorosi. Richiedono una periodica manutenzione per eliminare il calcare in eccesso.
  • Umidificatori a evaporazione: sono umidificatori dalla tecnologia leggermente più complessa perché utilizzano un filtro per creare vapore acqueo freddo e rilasciarlo nell’ambiente. In pratica viene assorbita l’aria dell’ambiente, fatta passare attraverso il filtro e poi creato il vapore. Consumano davvero poco, anche meno di quelli ad ultrasuoni, ma serve una continua manutenzione per sostituire o pulire il filtro.
Migliori umidificatori
I migliori umidificatori per rendere l’aria meno secca e più respirabile

Caratteristiche principali

L’umidificatore è un dispositivo utile per mantenere il livello di umidità sempre ad un livello accettabile, in modo che non si creino problemi di respirazione o sensazione di pelle secca. Il tasso di umidità si abbassa soprattutto in inverno quando si accendono i caloriferi: la temperatura in casa aumenta e l’umidità si riduce.

L’impatto negativo di un tasso di umidità basso, non interessa soltanto le persone, ma anche gli animali, le piante e gli oggetti della casa, come i mobili in legno che tendono a reagire negativamente agli sbalzi di umidità. Per capire, il tasso di umidità ottimale, si dovrebbe aggirare tra il 40% e il 60%. Per misurarlo basta dotarsi di un igrometro.

A differenza di altre tipologie di dispositivi, come purificatori d’aria, termosifoni elettrici o condizionatori, gli umidificatori hanno una forma compatta e davvero poco ingombrante. Anzi, alcuni hanno anche un design moderno e accattivante, da poter mostrare in sala, in camera, senza doverli nascondere come accade per altri dispositivi.

Come funziona un umidificatore

Probabilmente tutti ricorderete i tradizionali umidificatori in ceramica che venivano appesi al termosifone: l’acqua all’interno veniva riscaldata dal calore emesso dal termosifone e il vapore sprigionato veniva rilasciato nell’aria. Il principio di funzionamento degli umidificatori attuali è in pratica lo stesso: per riequilibrare il tasso di umidità, si ricorre sempre al rilascio di vapore acqueo nell’aria dell’ambiente circostante.

I dispositivi attuali nebulizzano il vapore in base alle tecnologie che vi abbiamo illustrato, ovvero per ebollizione (umidificatori a caldo), per ultrasuoni (umidificatori a freddo), o per evaporazione. La maggior parte dei modelli è dotata di particolari sensori in grado di valutare il livello di umidità presente nell’aria: nel caso in cui sia sotto ad un livello accettabile, il dispositivo entra in funzione automaticamente, rilasciando vapore acqueo nell’aria finché il livello ottimale non si è ristabilito.

Umidificatore: pro e contro

L’umidificatore è utile per riequilibrare il tasso di umidità nell’aria: questo aiuta a prevenire effetti indesiderati al sistema respiratorio, sensazione di pelle secca ed irritazioni agli occhi e alle mucose.

Aiuta anche a preservare la mobilia e il parquet e può essere utilizzato per diffondere essenze. Al contempo però, i modelli non dotati di un sistema di rilevazione automatica, possono rilasciare troppa umidità nell’aria, creando l’effetto opposto. Alcuni modelli, inoltre richiedono una continua manutenzione e sono abbastanza rumorosi (sempre a seconda dei modelli).

Differenza tra umidificatore, deumidificatore e purificatore

Si tratta di tre dispositivi che aiutano a rendere migliore e più respirabile l’aria dell’ambiente domestico o lavorativo. Ma il loro scopo è diverso.

  • Umidificatore: utile in inverno quando l’aria si secca creando effetti indesiderati all’organismo e all’ambiente circostante. Si può utilizzare anche per diffondere olii essenziali ed aromi.
  • Deumidificatore: diversamente dall’umidificatore, serve per eliminare la troppa umidità presente nell’aria che può causare muffe, cattivi odori e funghi, creando un ambiente malsano
  • Purificatore: chi soffre di allergia e vuole rendere l’aria priva di allergeni e polveri, potrà ricorrere al purificatore che grazie ad uno speciale filtro, rende l’aria pulita e respirabile

Come usare un umidificatore

Usare l’umidificatore è davvero molto semplice: in tutti i modelli (a caldo, a freddo o ad ebollizione) basta aggiungere acqua nel serbatoio apposito e accendere il dispositivo. I modelli migliori hanno sensori che permettono di valutare in totale autonomia il livello di umidità nell’aria e rilasciare vapore solo quando necessario. Ovviamente non mancano anche i modelli in cui è possibile personalizzare il livello di umidità.

C’è un momento della giornata in cui è consigliato utilizzarlo? Assolutamente no, è possibile accenderlo quando desiderato o farlo andare di continuo. Non ci sono contrindicazioni anche se viene utilizzato di notte.

Quanto costa un umidificatore

il costo di un umidificatore varia in base a diversi fattori come la capacità del serbatoio, le funzioni e la tecnologia utilizzata. Ecco le varie fasce di prezzo:

  • Fascia economica: sotto le 35,00 €, ci sono modelli con serbatoio inferiore ad un litro, senza modalità automatiche di rilevamento del tasso di umidità
  • Fascia media: tra le 35,00 e le 70,00 €, ci sono modelli con serbatoio più capiente e dotati di tante funzionalità in più
  • Fascia alta: oltre le 70,00 €, ci sono modelli al top di gamma che permettono di scegliere tra l’evaporazione a caldo o a freddo e hanno un’autonomia di lavoro davvero alta

Migliore umidificatore più Economico

Scelta Convenienza
Mini Umidificatore ad Ultrasuoni 500ML, Umidificatore d'aria...
  • 【Funzionamento completamente silenzioso】...
  • 【Due modalità di spruzzo regolabili】 Questo...
  • 【Il volume d'acqua basso si spegne...

Come scegliere l’umidificatore giusto

Ma quali sono le caratteristiche per valutare un umidificatore? Vediamole insieme in modo da scegliere il modello giusto per le proprie esigenze.

Autonomia e potenza

L’autonomia e la potenza sono due caratteristiche che vanno di pari passo. E variano anche in base al tipo di tecnologia prescelta. Ad esempio un umidificatore ad ebollizione sarà più potente e consumerà molto di più di un umidificatore a freddo, ma potrà anche emettere molto più vapore acqueo.

L’autonomia che è la capacità di emettere vapore acqueo senza dover rabboccare acqua e dipende dalla capienza del serbatoio. Ovviamente la scelta della grandezza del serbatoio dovrà essere valutata anche in base all’ambiente che si desidera umidificare: più è grande (magari un salone o un ufficio) e più grande dovrà essere l’umidificatore e con un’autonomia maggiore.

I modelli con serbatoio capiente, circa 6 – 7 litri, hanno un’autonomia anche di un giorno intero. Per umidificare una stanza di medie dimensioni, comunque, basta anche un umidificatore di 3 o 4 litri, la cui autonomia è di circa 15 ore.

Per quanto riguarda la potenza, questa, come abbiamo detto, è legata alla forza di erogazione del vapore acqueo. Se cercate un umidificatore che consumi poco, allora la scelta è per quello a freddo (con potenza di circa 50 Watt), mentre quelli a caldo, che hanno però anche prestazioni maggiori, consumano molto di più a forte di una potenza davvero maggiore (circa 300 – 400 Watt). Infine, i modelli che consumano meno di tutti sono quelli ad evaporazione, ma sono anche i meno potenti (circa 30 Watt).

Oggi in OffertaLa nostra Scelta
LEVOIT Umidificatore Ambiente Ultrasuoni 6L Top-Fill per...
  • 【Controllo Smart con APP e Alexa】Il design di...
  • 【Riempire l'Acqua dall'Alto】Aprire il...
  • 【Grande Capacità】Il serbatoio dell'acqua da...

Funzioni e modalità

Prima dell’acquisto è bene anche valutare le modalità di programmazione e di funzionamento che possono rendere l’umidificatore un dispositivo più o meno efficiente.

  • Timer: presente in quasi tutti i modelli è utile per programmare l’accensione e lo spegnimento dell’umidificatore, in modo che resti acceso solo per il tempo necessario
  • Regolazione dell’emissione di vapore: in questo modo è possibile scegliere qual è il tasso di umidità desiderato
  • Valutazione del grado di umidità: un igrometro interno valuta il grado di umidità in modo autonomo e permette di regolare l’umidificatore in caso di bisogno
  • Modalità notturna: funzione ideale per chi lo desidera utilizzare anche durante il sonno. Permette di regolare l’emissione di vapore e ridurre la rumorosità del dispositivo
  • Diffusione di aromi e olii essenziali: alcuni modelli hanno un piccolo serbatoio apposito dove versare olii essenziali o aromi e lasciare che vengano diffusi nell’ambiente
  • Spegnimento automatico: utile quando il serbatoio termina l’acqua

Capacità di umidificazione

Di questo ne abbiamo già accennato nei paragrafi precedenti. E’ importante scegliere un umidificatore che abbia una capacità di lavoro adeguata all’ambiente dove viene utilizzato. Questo dato viene misurato in ml/h, ovvero nella quantità di vapore acqueo che viene rilasciato nell’ambiente in un’ora.

In ambienti di grandi dimensioni, ovvero oltre i 40 m² occorre un umidificatore con una capacità di 400 ml/h, mentre per ambienti inferiore, basterà un dispositivo con una capacità di 200 ml/h.

Rumorosità

La rumorosità è un dato da non sottovalutare soprattutto nel caso in cui si voglia utilizzare di notte. Ricordiamo che gli umidificatori a caldo sono più rumorosi degli altri modelli: basterà, comunque, controllare il grado di rumorosità che dovrebbe essere inferiore a 30dB per non disturbare. I modelli dotati di modalità notturna, permettono di diminuire il grado di rumorosità durante il sonno.

Manutenzione

Infine, è bene sapere che gli umidificatori necessitano di una manutenzione specifica e regolare per garantire il corretto funzionamento. Occorre pulire periodicamente il serbatoio per evitare che si formi il calcare o anche muffe o batteri, e in quelli a caldo occorre pulire anche gli ugelli di fuoriuscita del vapore perché si può formare il calcare. Nei modelli ad evaporazione occorre pulire i filtri e cambiarli se necessario.

Migliori Umidificatori

1 - LEVOIT Umidificatore Ambiente

offerta1° miglior Umidificatore
LEVOIT Umidificatore Ambiente Ultrasuoni 6L Top-Fill per...
  • 【Controllo Smart con APP e Alexa】Il design di...
  • 【Riempire l'Acqua dall'Alto】Aprire il...
  • 【Grande Capacità】Il serbatoio dell'acqua da...

2 - Umidificatore,ad ultrasuoni per

2° miglior Umidificatore
Umidificatore,ad ultrasuoni per bambini 3,5 l, 30 W (filtro...
  • Silenzioso e salutare, l'umidificatore ad...
  • Il filtro in ceramica extra fine filtra le...
  • Il doppio ugello di nebulizzazione rotante produce...

3 - Levoit Umidificatore Ambiente Casa

offerta3° miglior Umidificatore
Levoit Umidificatore Ambiente Casa Ultrasuoni 5,5L,...
  • 【Nebbia Calda& Fredda】La nebbia calda fornita...
  • 【Umidificatore Più Veloce】Con un'emissione di...
  • 【Sensore Umidità & Modalità Auto】Indicatore...

4 - SmartDevil Umidificatore,Mini

4° miglior Umidificatore
SmartDevil Umidificatore,Mini Umidificatore a...
  • 【Ideale per camera da letto】: idrata l'aria a...
  • 【Nano-Classe Umidificatore Fresco Nebbia】:...
  • 【Due Modalità Miste Regolabili】: Premere Il...

5 - Umidificatore Ambiente Ultrasuoni,

5° miglior Umidificatore
Umidificatore Ambiente Ultrasuoni, Diffusore Profuma...
  • ✅ 2in1 UMIDIFICATORE AMBIENTE e DIFFUSORE DI...
  • ✅ ARIA PIÙ FRESCA e MENO SECCA....
  • ✅ WIRELESS e PORTATILE. Umidificatore portatile...

6 - Amazon Basics - Umidificatore con

6° miglior Umidificatore
Amazon Basics - Umidificatore con luce notturna e diffusore...
  • Umidificatore a ultrasuoni per nebbia fredda, con...
  • Vassoio per miscele di oli essenziali per...
  • Controllo manuale con manopola e ugello...

7 - Ardes 820 AR820 Umidificatore a

offerta7° miglior Umidificatore
Ardes 820 AR820 Umidificatore a Vapore Caldo PACO ad...
  • Ingombro ridotto, Indicato per ambienti fino a 60...
  • Capacità nominale 2 litri, Autonomia 8 ore
  • Provvisto di regolatore del vapore, di astina...

8 - Mini Umidificatore ad Ultrasuoni

8° miglior Umidificatore
Mini Umidificatore ad Ultrasuoni 500ML, Umidificatore d'aria...
  • 【Funzionamento completamente silenzioso】...
  • 【Due modalità di spruzzo regolabili】 Questo...
  • 【Il volume d'acqua basso si spegne...

FAQ sugli Umidificatori

Qual è la posizione migliore dove collocare un umidificatore?

Anche se la maggior parte dei modelli è pensato per essere collocato su una superficie come un tavolo o una mensola, il posto migliore sarebbe in terra, lontano dal mobilio.

Si può utilizzare anche nella camera dei bambini?

Certo che si, nel caso in cui l’aria sia troppo secca.

Vuoi chiederci qualcosa?

Nome e Commento saranno pubblicati. La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
I tuoi dati sono trattati nel rispetto della privacy.
(* dato richiesto)