Lavavetri elettrico: ma funziona? I migliori

Lavavetri elettrico
Semplice da usare, il lavavetri elettrico faciliterà le operazioni di pulizia dei vetri ed altre superfici

Non solo lavare i vetri è una delle pulizie domestiche meno amate, ma fare in modo che, al termine dell’operazione, il risultato siano superfici splendenti e senza aloni pare davvero un’impresa impossibile.

Ecco che allora l’idea di un lavavetri elettrico risulta particolarmente allettante, specie se a prezzi contenuti. Ma sarà davvero efficace? I vetri saranno brillanti e senza macchie? Vediamo i modelli che possono davvero dare un aiuto.

Lavavetri elettrico: cos’è e come funziona

Quanti tipi di lavavetri ci sono?

Facciamo subito chiarezza sui modelli e le tipologie di lavavetri. Esistono tre tipi di lavavetri:

  • Elettrici (a batteria): sono degli aspiragocce, solitamente privi della funzione di detergenza, questo significa che asciugano soltanto, risucchiando l’acqua sporca e togliendo aloni e necessità di ripassare
  • Magnetici: una coppia di calamite che vengono fatte strisciare sul vetro, sono più economici e leggeri di quelli elettrici, ma oltre a non risolvere il disagio del doppio passaggio, risultano essere anche meno efficienti
  • A vapore: la tipologia a vapore in una sola passata, lava, igienizza e asciuga. Questo vantaggio però comporta un peso maggiore dato dalla doppia presenza di sistema di vaporizzazione e contenitore per acqua e vapore stesso

Noi qui ci occuperemo di quelli elettrici.

Lavavetri elettrico
Semplice da usare, il lavavetri elettrico faciliterà le operazioni di pulizia dei vetri ed altre superfici

Com’è fatto un lavavetri elettrico?

L’aspetto è molto simile a quello di un normale lavavetri, ma un poco più grande nella zona dell’impugnatura: all’interno di essa, infatti, vi è alloggiata una batteria, utile per facilitare le pulizie senza essere ostacolati da cavi e prolunghe.

All’interno è costituito da un serbatoio per l’acqua sporca e da una spatola da passare sui vetri per togliere il detergente che si è precedentemente spruzzato: funziona a batteria e il potente motore di cui sono dotati (ovviamente sempre in proporzione al tipo di elettrodomestico), serve per aspirare acqua sporca, detergente e umidità senza lasciare residui, ideale per chi desidera superfici brillanti.

Perché acquistare un lavavetri elettrico?

Grazie al lavavetri elettrico, potrete ridurre i tempi del lavaggio a un solo ed unico passaggio. I modelli migliori sono quelli più accessoriati che insieme al prodotto includono apposite spazzole per gli aloni o manici telescopici per arrivare alle zone più alte delle finestre.

Pulisce bene?

A nostro avviso si, abbastanza. Aspirando i residui di liquido dalle superfici si evitano gocciolature e aloni ed inoltre si limita la fatica durante la pulizia.

Come si usa un lavavetri elettrico

L’utilizzo di un lavavetri elettrico è molto semplice. Per prima cosa occorre spruzzare dell’acqua e/o del detergente sui vetri o sulle zone da lavare: a questo punto basterà passare un panno in microfibra (venduto quasi sempre insieme al lavavetri) e successivamente passare il lavavetri: il panno servirà per togliere lo sporco più ostinato e le macchie, mentre il lavavetri servirà per asciugare le superfici evitando che si formino gli aloni. Basterà poggiare la parte in gomma sulla parte superiore della superficie da pulire e trascinare il lavavetri verso il basso che ne mentre aspirerà gocce e residui di liquido.

A mano a mano che si procede con le pulizie, il serbatoio interno si riempie, quindi, a seconda della superficie da lavare, di tanto in tanto andrà svuotato per continuare il lavoro. La batteria in genere garantisce l’asciugatura di tutte le finestre di una casa media.

Quanto costa un lavavetri elettrico?

Sul mercato esiste una proposta in continua crescita di modelli diversi per tipologie, caratteristiche e prezzi. Sorprenderà però scoprire che si può acquistare questo prodotto senza spendere una fortuna e che ci sono lavavetri di buona qualità alla portata davvero di tutti.

  • Fascia economica: da 30,00 a 50,00 € già a questi prezzi si possono acquistare modelli base, ossia con la sola funzione di asciugatura
  • Fascia media: da 50,00 a 100,00 € all’interno di questa fascia rientrano i migliori lavavetri di uso domestico dotati di diversi accessori
  • Fascia alta: oltre 100,00 €, lavavetri per grandi superfici e di tipo professionale, oppure il sifisticato lavavetro Folletto VG100

Lavavetri elettrico più Economico

Oggi in OffertaScelta Convenienza
TACKLIFE Aspiragocce per Finestra, Lavavetri Pulitore, 280...
  • Alta efficenza - Con un 280 mm tergipavimento,...
  • Efficente e durevole - Il lavavetri è dotato di...
  • Conveniente e confortevole - Ugello commutabile è...

Come scegliere un lavavetri elettrico: cosa valutare prima dell’acquisto

Come avete visto, l’acquisto di un lavavetri elettrico non comporta una spesa eccessiva, ma questo, strano a dirsi, ne complica ancor più la scelta, visto che con una differenza di pochi euro si possono acquistare sia prodotti molto validi che modelli insoddisfacenti. Occorre perciò soffermarsi a valutare le caratteristiche più importanti:

  • Voltaggio e potenza
  • Autonomia e resa per carica
  • Capacità del serbatoio
  • Peso e maneggevolezza

Voltaggio e Potenza

Questo valore fornisce già una buona indicazione della qualità di un lavavetri. Un voltaggio soddisfacente non deve essere inferiore ai 3,6 volt. La maggior parte di questi prodotti sono a batterie, solitamente longeve ed efficienti, purché siano a ioni di litio.

Autonomia e resa per carica

Anche la durata della batteria è un elemento importante da valutare, occorre che non sia inferiore a 30 minuti, ma è preferibile duri più a lungo per non doversi interrompere durante le operazioni di pulizia per farla ricaricare. Per circa 30 minuti di autonomia, la superficie che potrete pulire corrisponde a 100 mq, che va bene per una casa normale. Poi, si ricarica.

Oggi in OffertaLa nostra Scelta
Kärcher WV 5 Plus N Aspiragocce - Batteria Li-Ion,...
  • Resa per ricarica 105m? (35 finestre)
  • Tempo durata batteria: 35 minuti
  • Serbatoio dell'acqua sporca: 100ml

Capacità del serbatoio

Con capacità si intende quella del contenitore dove viene raccolta l’acqua sporca, la cui capienza dipende anche dall’uso che si fa del lavavetri, della quantità di superfici da pulire e della loro grandezza. Per avere un’unità di misura che chiarisca le idee in merito un contenitore da 200 ml basta per case di media grandezza. Ma visto che probabilmente non pulirete tutti insieme i vetri e le altre superfici di casa, basta anche un serbatoio da 100 ml.

Meglio ancora se il contenitore oltre ad essere capiente è anche estraibile, per facilitare le operazioni di pulizia dello stesso, a volte anche lavabile in lavastoviglie.

Peso e maneggevolezza

Più a lungo si dovrà tenere in mano il lavavetri, maggiore importanza rivestirà il peso complessivo del prodotto. Nella maggior parte dei casi, si tratta di un elettrodomestico piuttosto leggero, ma un serbatoio capiente ad esempio significherà anche che, quando pieno, sarà meno maneggevole.

Sono inoltre da prediligere modelli non solo leggeri, ma anche che non vadano tenuti premuti troppo contro il vetro, poiché quest’ultimi richiedono una forza maggiore e quindi comportano anche una maggiore fatica.

I migliori lavavetri elettrici

Quando in un settore la concorrenza è alta e i modelli tra i quali scegliere un rappresentano un numero davvero elevato, occorre affidarsi alle marche migliori, quelle più affidabili, conosciute e prestigiose, in materia di lavavetri elettrici queste sono senz’altro: Vileda, Karcher, Polti e Leifheit. E anche Folletto, che vediamo però dopo, a parte.

1° in classifica Lavavetri
Aidodo Lavavetri Elettrico, Aspiragocce per Finestra...
  • Utile e conveniente: Il lavavetri è ideale per...
  • Design avanzato: il lavavetri assorbe l'acqua in...
  • Il pratico e ergonomico lavavetro Aidodo consente...
offerta2° in classifica Lavavetri
TACKLIFE Aspiragocce per Finestra, Lavavetri Pulitore, 280...
  • Alta efficenza - Con un 280 mm tergipavimento,...
  • Efficente e durevole - Il lavavetri è dotato di...
  • Conveniente e confortevole - Ugello commutabile è...
offerta3° in classifica Lavavetri
Kärcher WV 5 Plus N Aspiragocce - Batteria Li-Ion,...
  • Resa per ricarica 105m? (35 finestre)
  • Tempo durata batteria: 35 minuti
  • Serbatoio dell'acqua sporca: 100ml
4° in classifica Lavavetri
Leifheit Dry & Clean Set Lavavetri elettrico con manico e...
  • Pulizia assoluta – Il lava vetri finestre e...
  • Azione a 360° – Il tergivetro per doccia e tira...
  • Funzione Stand-by – Con l’intelligente...
5° in classifica Lavavetri
MVPower Lavavetri Elettrico senza Macchie d'acqua con...
  • 【Alta prestazione】: Con la tecnologia...
  • 【Con asta telescopica】: asta telescopica...
  • 【Rotazione a 360°】: grazie alla testa...
6° in classifica Lavavetri
PRIXTON - Robot lavavetri/Robot pulisci vetri Automatico con...
  • Robot vetri adatto a vetri con e senza cornice,...
  • Lavavetri robot per vetri adatto a vetri con...
  • Lavavetri automatico ha sensori anti-caduta e...
offerta7° in classifica Lavavetri
INTEY Aspiragocce Elettrico, Lavavetri pulitore...
  • ✔ Cuore potente - La potenza della lavavetri...
  • ✔ Carica veloce - Questa Macchina Aspiragocce...
  • ✔ Design perfetto - Il Lavavetri ha una forma...

Lavavetro Folletto VG100

Parliamo a parte del dispositivo Vorwerk, il Lavavetro “Folletto” VG100″, che si differenzia dalla massa per complessità, efficacia e, purtroppo, anche costo. Si tratta di un dispositivo ricaricabile a doppio serbatoio, che funziona un po’ come una lavapavimenti: viene rilasciato il liquido con detergente, il vetro viene pulito tramite un panno in microfibra, e l’acqua sporca viene subito raccolta da un mini aspiratore.

In pratica, si passa sul vetro e si ottiene una superficie pulita e asciutta. E’ un po’ pesante e faticoso da usare, ma il principio di funzionamento è molto completo. Sarebbe meglio provarlo prima dell’acquisto.

Lo trovate in vendita online sul sito ufficiale Vorwerk – Lavavetro ad un costo di 290,00 € inclusa IVA e spedizione.

Altre domande frequenti

Ha bisogno di manutenzione?

Un lavavetri non necessita di grandi operazioni di manutenzione e in ogni caso mantenerlo pulito è semplice e veloce. Il contenitore dell’acqua e la bocchetta di aspirazione sono gli unici due elementi da lavare periodicamente.

Quali dettagli fanno la differenza?

Potrebbero sembrare dettagli di poco conto ma un’impugnatura ergonomica rende il lavavetri maneggevole, un collo flessibile o una testa snodabile permettono di arrivare anche negli angoli più difficili e un modello silenzioso, alla lunga, si apprezza di più.

Quando e come pulire i vetri?

Il momento ideale per pulire i vetri è quando il sole non batte direttamente sulla superficie, il movimento del lavavetri non deve essere casuale, ma partire dall’alto e muoversi verso il basso, infine meglio se prima delle operazioni di pulizia si elimina la polvere con un panno.

Gli accessori per un lavavetri elettrico

I modelli migliori sono venduti già comprensivi di molti accessori, ma qualora non siano presenti, è bene acquistare separatamente bocchette e spazzole aggiuntive di dimensioni diverse per arrivare negli angoli più difficili, spazzole per aloni, testina rotante per pulire al meglio e una prolunga estensibile per arrivare nei punti più alti.

Vuoi chiederci qualcosa?

Nome e Commento saranno pubblicati. La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
I tuoi dati sono trattati nel rispetto della privacy.
(* dato richiesto)