Lavapavimenti Tineco: come vanno?

Lavapavimenti Tineco
Ecco come funzionano le nuove lavapavimenti senza fili Tineco - Foto dal sito ufficiale Tineco

Le lavapavimenti sono elettrodomestici innovativi che facilitano la pulizia dei pavimenti: oltre ad aspirare, infatti, lavano e asciugano le superfici con una sola passata. In questo articolo abbiamo deciso di analizzare le lavapavimenti Tineco, per capire come funzionano e per fare un confronto con Hoover, Karcher, Bissell e gli altri marchi top quando si parla di pulizia dei pavimenti.

La particolarità delle lavapavimenti Tineco che ha attirato la nostra attenzione è l’ulteriore spinta innovativa che è stata data a questi elettrodomestici: è infatti tra le prime lavapavimenti senza fili, il che assicura sia una buona aspirazione che un lavaggio approfondito attraverso i rulli, oltre ad implementare nuovi sensori e nuove tecnologie. Scendiamo in dettaglio.

Tineco: cosa c’è da sapere

Che marca è Tineco?

Rispetto a tanti altri marchi storici di elettrodomestici, Tineco è un brand relativamente giovane. L’azienda è nata nel 1998, ma è solo nel 2013 che è stato presentato sul mercato il loro primo elettrodomestico per la pulizia della casa, un’aspirapolvere senza fili.

Come avrete capito l’azienda punta molto sull’innovazione e sul design, tanto che si è aggiudicata alcune delle migliori premi per la progettazione di questi prodotti. Passiamo adesso a vedere come sono fatte le lavapavimenti Tineco e le loro caratteristiche generali.

Tineco IFloor 3
  • LAVAGGIO SMART, PIU’ TEMPO PER TE:...
  • ASPIRAZIONE POTENTE & SILENZIOSA: abbiamo messo...
  • SI PULISCE DA SOLA: usare e tenere pulito...

Lavapavimenti Tineco: com’è fatta

Tineco è senza fili

La prima caratteristiche che balza all’occhio è che per questo elettrodomestico, la casa ha puntato subito solo su versioni a batteria, senza fili.
Nel nostro approfondimento sulle lavapavimenti senza fili abbiamo riscontrato che non sono ancora molti i modelli cordless di lavasciuga, quindi questa è la prima cosa che ci ha colpito di Tineco, molto piacevolmente.

Andremo dopo ad analizzare meglio le caratteristiche della batteria, la durata e la ricarica.

Caratteristiche esterne

Il corpo centrale, completamente in plastica dura e resistente, è cilindrico, poco ingombrante e vi è assemblata la spazzola all’interno della quale sono inseriti i rulli per il lavaggio dei pavimenti. Sulla parte superiore del corpo centrale c’è un display a LED che permette di controllare in tempo reale alcune informazioni sul lavoro svolto dall’apparecchio come la potenza utilizzata, il livello della batteria e quello dei due serbatoi, acqua sporca e pulita.

I due serbatoi si trovano all’interno del corpo centrale: quello in alto è per l’acqua pulita, mentre quello in basso, vicino alle spazzole, per l’acqua sporca. Il manico ergonomico completa l’elettrodomestico. Quando lo acquisterete, insieme alla lavapavimenti, nella confezione troverete anche la base di appoggio per la ricarica, un filtro di ricambio, una scopetta per la pulizia delle spazzole e un flacone di detergente per la pulizia dei pavimenti.

Quando la userete per la prima volta vi renderete conto che non è poi così leggera: pesa, infatti, 4 Kg. Fortunatamente però la forza del rullo e i controlli posti sul manico ergonomico, facilitano al massimo le operazioni di pulizia, tanto che potrete passare la lavapavimenti senza fatica anche con una mano sola. Tutte le componenti della lavapavimenti sono estraibili e lavabili, ed è possibile sfruttare il lavaggio automatico dei rulli attraverso un pulsante, in modo da averli sempre pronti per l’uso.

Funzionamento

Lavapavimenti Tineco
Ecco come funzionano le nuove lavapavimenti senza fili Tineco – Foto dal sito ufficiale Tineco

Iniziare ad usarla è molto semplice e intuitivo: basta riempire il serbatoio in alto con acqua e detergente (o anche solo con acqua) e accendere la lavapavimenti. A controllare tutto il resto, dall’autonomia della batteria all’efficienza di pulizia, penserà a tutto la lavapavimenti Tineco. Ve lo abbiamo detto che sono degli elettrodomestici innovativi, no? Vediamo come funzionano.

Una volta in funzione si può scegliere tra due tipologie di aspirazione e lavaggio:

  • Automatico: grazie ai sensori basati sulla tecnologia ILoop (solo per il modello One S3), la lavapavimenti riesce a valutare la quantità di sporco presente sulla superficie da trattare e a gestire in automatico la potenza e la quantità di acqua in modo da lasciare il pavimento lavato e asciugato in una sola passata. In tempo reale potrete controllare il lavoro svolto dall’apparecchio attraverso il display: nel momento in cui la curva di colore rosso lascerà via via il posto a quella di colore azzurro vorrà dire che non ci sarà più sporco e la superficie è pronta.
  • Max: si esclude il “pilota automatico” e si pulisce la superficie al massimo delle prestazioni. In questo modo, il serbatoio, invece di essere dosato in base allo sporco, si esaurirà nel giro di pochi minuti (circa 6) e dovrete prodigarvi per rabboccarlo di nuovo.

Quando utilizzare una funzione o l’altra? Vi diciamo che la lavapavimenti Tineco è molto potente ed efficiente, ma va benissimo per eliminare e pulire lo sporco quotidiano e non per le pulizie più intense. Infatti, con la modalità automatica e uno sporco quotidiano, la Tineco darà il suo massimo, sia in termini di pulizia, che di tempo, oltre che di autonomia.

Al contrario, per eliminare uno sporco più ostinato potrà essere necessario impostare la funzione Max: in questo modo dovrete rabboccare più volte il serbatoio visto che probabilmente saranno necessarie più passate, ma avrete degli ottimi risultati in termini di pulizia.

A differenza di altre lavapavimenti che a causa della forma della spazzola non arrivano bene negli angoli, la Tineco ha una spazzola snodabile che permette di arrivare anche nei posti più nascosti. L’unica cosa, è che non arriva mai ad assumere una posizione parallela al pavimento: per questo, difficilmente riuscirà ad arrivare nei luoghi più lontani come sotto ad un cassettone profondo.

Alla fine dell’utilizzo, la lavapavimenti comunicherà con voi: vi potrà suggerire di pulire il serbatoio dell’acqua, o di inserire il programma di pulizia automatica dei rulli.

Lavapavimenti Smart

Ecco la particolarità del modello One S3: la lavapavimenti si può connettere alla rete Wi-fi e tramite l’App apposita (scaricabile sia per Android che per iOs) è possibile controllare e visionare in tempo reale le informazioni circa la pulizia dei serbatoi e delle spazzole e l’autonomia della batteria.

Inoltre attraverso l’app è possibile comunicare con la lavapavimenti anche a distanza: se, ad esempio, c’è bisogno di pulire i rulli, si potrà far partire il programma in modo da tornare a casa e averla pronta per le pulizie. Infine l’app vi permetterà di comunicare anche attraverso l’assistente vocale. La funzione della connettività non è presente nel modello IFloor 3.

Autonomia della batteria

Le lavapavimenti Tineco sono molto potenti ed efficienti: la batteria da 4.000 mAh installata sul modello One S3 permetterà di avere un’autonomia di pulizia fino a 35 minuti, mentre il modello IFloor 3 intorno ai 25 minuti.

Se si utilizza la funzione Max, per entrambe le lavapavimenti, la durata della batteria sarà inferiore di circa 10 minuti. A meno che lo sporco non sia particolarmente ostinato, conviene sempre utilizzare la funzione automatica in modo da sfruttare al massimo l’autonomia della batteria. Una volta esaurita, per avere una ricarica completa occorrono circa 4 ore.

Solo aspirapolvere o anche lavapavimenti?

Oltre alle lavapavimenti, Tineco produce anche delle aspirapolvere cordless estremamente potenti ed efficienti: quale scegliere tra i due? Meglio un’aspirapolvere potente che tolga lo sporco con una sola passata e poi intervenire con lo straccio o una lavapavimenti che dovrebbe ovviare al secondo problema?

Tutto dipende da come avete intenzione di utilizzare la lavapavimenti: è un elettrodomestico ideale per le pulizie quotidiane, per una passata e via, per togliere quello sporco appiccicoso dopo pranzo senza doversi curare di passare prima l’aspirapolvere perché la lavapavimenti aspira, lava e asciuga allo stesso tempo.

La lavapavimenti, a nostro avviso, invece, è poco indicata per le pulizie straordinarie: in questo caso, infatti, è più utile un’aspirapolvere potente che vi permetta di togliere quello sporco in eccesso presente sulla superficie e finire il lavoro con lo straccio. Quindi? Per rispondere alla domanda, vi diciamo che sono utili entrambe.

Lavapavimenti Tineco: quanto costa

La lavapavimenti Tineco ha un prezzo in linea con gli altri modelli di lavapavimenti, anche se è leggermente più cara. In effetti, per adesso sul mercato non si trovano ancora modelli dotati di connettività e neanche modelli cordless che permettano un’aspirazione e un lavaggio davvero potenti ed efficienti.

Tineco IFloor 3
  • LAVAGGIO SMART, PIU’ TEMPO PER TE:...
  • ASPIRAZIONE POTENTE & SILENZIOSA: abbiamo messo...
  • SI PULISCE DA SOLA: usare e tenere pulito...

Dove acquistare la lavapavimenti Tineco

Confronto tra Floor One S3 e IFloor 3

Tineco commercializza due modelli di lavapavimenti, la IFloor 3 e la Floor One S3. Diciamo subito che la più innovativa tra le due è la seconda, la S3. Dal punto di vista del design sono molto simili: il corpo centrale ha una forma cilindrica sulla cui sommità c’è un display che restituisce le informazioni di funzionamento in tempo reale, inoltre sono entrambe dotate di un manico ergonomico, della base di ricarica e dello scopettino per la pulizia delle spazzole e per la manutenzione ordinaria della lavapavimenti.

E’ la stessa anche la capacità dei due serbatoi, quello dell’acqua pulita e quella dell’acqua sporca (rispettivamente 0,6 l e 0,5 l). Infine, hanno entrambe la funzione di autopulizia dei rulli attraverso un solo pulsante: in questo modo i rulli saranno sempre pronti per essere riutilizzati.

Passiamo quindi, alle differenze. La prima è l’autonomia della batteria: la S3 arriva fino a 35 minuti, mentre la IFloor 3 ha un’autonomia minore, di 25 minuti. Anche se 10 minuti sembrano pochi, in una casa di medie dimensioni possono significare una stanza pulita, in più o in meno.

Per quanto riguarda il funzionamento la S3 è dotata di alcuni sensori che la IFloor 3 non ha: la S3, infatti, ha integrata la tecnologia ILoop che permette alla lavapavimenti di valutare il grado di sporcizia sul pavimento e di regolare la potenza di aspirazione e il flusso d’acqua per riuscire a pulire i pavimenti con una sola passata, in modo che non ci siano sprechi, nè di tempo e neanche di acqua.

Infine, la Floor One S3 è anche smart dal punto di vista della connettività e della domotica: attraverso l’app è possibile controllare l’autonomia della batteria, si possono monitorare le prestazioni, avere un’assistenza per eventuali problemi e molto altro. Lo stesso si può avere attraverso l’assistente vocale: collegando Tineco sarà possibile avere il controllo dell’elettrodomestico in tempo reale.

Tineco IFloor 3 – senza fili

La prima lavapavimenti Tineco: ve la consigliamo nel caso in cui non siate interessati alla connettività tramite l’app e non abbiate una casa oltre i 100 mq. La sua autonomia è di 25 minuti e per pulire interamente case grandi occorrerebbe ricaricarla almeno una volta.

A differenza del modello One S3, non ha la tecnologia ILoop che permette di valutare il grado di pulizia della superfice, ma è comunque dotata di tutti i potenti sistemi Tineco, compresa la pulizia automatica delle spazzole.

Tineco IFloor 3
  • LAVAGGIO SMART, PIU’ TEMPO PER TE:...
  • ASPIRAZIONE POTENTE & SILENZIOSA: abbiamo messo...
  • SI PULISCE DA SOLA: usare e tenere pulito...

Tineco Floor One S3 – senza fili + app

Il top di gamma delle lavapavimenti Tineco: in questo momento, sul mercato non c’è una lavapavimenti dotata di tecnologia ILoop e del controllo tramite App.

Una vera innovazione, ovviamente cordless, che è il “marchio” di fabbrica.

Tineco Floor One S3
  • PULIZIA FACILE SU TUTTE LE SUPERFICI - Con la...
  • DUE IN UNO, SENZA SFORZO - FLOOR ONE S3 di TINECO...
  • SMART, CON DISPLAY LED E APP - Lo schermo...

Confronto tra Tineco e Bissell

Il confronto lo effettuiamo sui due modelli top di gamma, la Bissell CrossWave e la Tineco Floor One S3. A prima vista i due modelli di lavapavimenti sono davvero simili: il corpo macchina e il manico hanno la stessa fattura. Inoltre entrambe sono dotate di due serbatoi, uno per l’acqua sporca e uno per quella pulita ed entrambe hanno la funzione di pulizia automatica delle spazzole.

Passiamo adesso alle differenze.

  • Autonomia: la Bissell si ferma a 25 minuti, mentre la Tineco arriva a 35 minuti. Non che i 10 minuti siano essenziali, ma spesso possono essere cruciali per completare il lavoro di pulizia. Tra l’altro il tempo di ricarica è lo stesso (4 ore).
  • Superfici lavabili: la Bissell è adatta sia alle superfici dure che ai tappeti, mentre la Tineco dà il suo massimo solo sulle superfici dure come parquet, marmo, gres.
  • Capienza serbatoio: il serbatoi della Bissell sono leggermente più capienti di quelli della Tineco. Quello dell’acqua pulita contiene fino a 0,82 litri contro gli 0,6 litri della Tineco e quello dello sporco contiene fino a 0,6 litri contro gli 0,5 litri della Tineco.
  • Tecnologia: in questo campo la Tineco batte la Bissell, perché è dotata della funzione ILoop in grado di valutare la quantità di sporco presente sulla superficie da lavare. Inoltre il display permette di controllare lo stato della lavapavimenti in tempo reale.
  • Connettività: vale anche in questo caso quanto detto al punto precedente. Tineco mette a disposizione un’app e la possibilità di controllare la lavapavimenti attraverso la connessione Wi-Fi e l’assistente vocale.
  • Prezzo: è molto simile, entrambe hanno un costo superiore alle 400,00 €

Quindi, quale acquistare? A noi piace molto l’innovazione della Tineco: il fatto di poter controllare la lavapavimenti attraverso l’app e di sfruttare al massimo la funzione ILoop per limitare il flusso d’acqua ed avere una sorta di economicità anche in termini di tempo.

Vuoi chiederci qualcosa?

Nome e Commento saranno pubblicati. La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
I tuoi dati sono trattati nel rispetto della privacy.
(* dato richiesto)