Aspirabriciole a batteria, senza spendere troppo

Aspirabriciole a batteria
Comodi, maneggevoli e versatili: ecco i migliori aspirabriciole a batteria

“Non solo briciole”: potrebbe sintetizzarsi con tre parole la funzionalità dell’aspirabriciole a batteria che, nonostante il suo nome, è progettato per aspirare anche polvere, peli di animali e residui solidi di piccole dimensioni. Comodo e maneggevole, specialmente perché senza fili, le sue prestazioni vanno valutate per quello che promette di essere, ovvero un apparecchio adatto ad eliminare lo sporco meno impegnativo.

Vediamo, di seguito, le sue caratteristiche e qualche suggerimento utile a scegliere l’aspirabriciole più adatto alle vostre esigenze di pulizia.

Aspirabriciole: cos’è e come funziona

Perché acquistare un’aspirabriciole?

Pratico e maneggevole, l’aspirabriciole “cordless” è un dispositivo ideato per rimuovere le briciole rimaste sul tavolo da pranzo, ma può essere usato anche per aspirare la polvere da divani e tappeti, per pulire gli interni dell’auto (inclusi i sedili) e per tutte le pulizie ordinarie che richiedono la rimozione di piccoli residui senza necessariamente tirare fuori il bidone aspiratutto e neanche la pratica scopa elettrica.

Aspirabriciole a batteria
Comodi, maneggevoli e versatili: ecco i migliori aspirabriciole a batteria

Funzionamento

Il suo sistema è simile a quello di un aspirapolvere, ma è meno potente: alimentandosi a batteria, ha un’autonomia di esercizio limitata, strumentale all’uso per il quale è progettato, ovvero una pulizia non particolarmente impegnativa.

Funziona tramite un motore interno, con una turbina che genera un risucchio d’aria, anche se ormai, sempre più frequentemente, il sistema tradizionale viene sostituito dalla più efficiente tecnologia “ciclonica”. Quest’ultima si serve dell’azione di una ventola aspirante che, agendo in sinergia con un filtro di depurazione dell’aria, trattiene nel serbatoio tutti i residui, rimettendo in circolo aria ripulita anche dalle più sottili particelle di polvere.

Alcuni modelli sono dotati anche della tecnologia “Wet & Dry”, che permette di aspirare gocce di liquido ed è, quindi, particolarmente utile in cucina, dove può succedere di dover raccogliere residui solidi e liquidi insieme.

Batteria

Resta da dire che è a pieno titolo un aspirapolvere senza fili: la batteria tramite cui si alimenta un aspirabriciole senza fili è generalmente del tipo agli ioni di litio, che assicura all’apparecchio una buona autonomia (mediamente 15/20 minuti di uso continuativo) e si ricarica in breve tempo (circa 6 ore), collegandola alla base apposita.

Come si usa un’aspirabriciole

Vale la pena spendere qualche parola sul modo corretto di utilizzare l’aspirabriciole: sebbene il suo uso sia semplice e intuitivo al pari di quello di un aspirapolvere, è alle sue dimensioni che si deve fare riferimento per comprendere fino a che punto può arrivare la sua funzionalità.

Se vi serve un elettrodomestico piccolo, maneggevole e versatile, da utilizzare per pochi minuti o in emergenza, l’aspirabriciole fa al caso vostro. Purché non abbiate aspettative maggiori, però, perché questo apparecchio non è progettato per pulire a lungo.

Alcuni modelli, avendo una maggiore autonomia possono essere tenuti in funzione anche poco più di 15/20 minuti, ma di certo non consentono un uso che si discosti molto dall’aspirazione di briciole o polvere.

Si tratta dunque di un utile elettrodomestico, da usare per quello che è, senza pretendere di snaturarne la destinazione, rischiando di rovinarlo irrimediabilmente con uno sforzo funzionale che non potrebbe affrontare.

Prezzo medio di un’aspirabriciole

Pur essendo un piccolo elettrodomestico, le funzionalità e la tecnologia dell’aspirabriciole a batteria possono variare anche di molto nei diversi modelli, motivo per cui il ventaglio dei prezzi è piuttosto ampio. Si possono individuare, orientativamente, tre fasce di prezzo:

  • Una fascia bassa, nella quale si trovano prodotti con autonomia ridotta e poco potenti, il cui costo si attesta tra i 15,00 e i 40,00 €;
  • Una fascia media, con modelli dalle prestazioni aumentate e dal prezzo che oscilla tra i 50,00 e gli 80,00 €;
  • Una fascia alta, in cui è possibile trovare esemplari di aspirabriciole più potenti e dotati di maggiore autonomia, con un prezzo che parte da 90,00 € e può anche superare i 150,00 €.

Tenete presente un fatto: gli aspirabriciole che costano meno di 15,00 € sono esemplari dalla solidità poco affidabile e dalla meccanica davvero elementare, per cui vi sconsigliamo di orientarvi verso questo genere di prodotti. A seconda delle vostre esigenze, sarà meglio optare per un modello di fascia medio/alta, che garantisce (almeno in linea di principio) una qualità in grado di assicurare prestazioni adeguate all’uso a cui l’apparecchio è destinato.

Aspirabriciole più Economico

Scelta Convenienza
URAQT Aspirabriciole Senza Fili, Aspirapolvere Portatile...
  • 【Compatto & Potente Aspirabriciole】Questo...
  • 【Tecnologia di Ricarica Rapida - Alta Efficienza...
  • 【Funzionamento Silenzioso e Filtro...

Come scegliere l’aspirabriciole: cosa valutare prima dell’acquisto

Esistono alcuni parametri oggettivi ai quali fare riferimento quando si desidera acquistare un aspirabriciole e li vediamo di seguito.

Potenza e prestazioni

In primo luogo, va osservata la potenza del motore, espressa in Volt (V), che può essere bassa (2/7 V), media (7/13 V) oppure alta (13/22 V). In realtà, nelle specifiche tecniche dovrebbe trovarsi anche un altro valore, quello relativo alla potenza aspirante, espresso in Air Watt (AW), ma non sempre viene dichiarato dalla casa produttrice.

Se riuscite a trovarlo, tenete presente che un buon aspirabriciole deve avere una potenza di aspirazione tra i 10 e i 20 AW: al di sotto di questi valori le prestazioni dell’apparecchio potrebbero risultare deludenti.

Sistema di filtraggio

Poiché la sua funzione è quella di aspirare le briciole ma anche la polvere, il filtro serve non solo a proteggere il motore dalle infiltrazioni di particelle dannose, ma anche a purificare l’aria che viene “restituita” nell’ambiente priva di residui.

Per questo motivo, gli aspirabriciole dalla tecnologia più avanzata possiedono un sistema composto da due filtri, di cui uno è destinato a trattenere lo sporco e l’altro ha il compito di purificare l’aria.

I migliori filtri della seconda categoria sono in assoluto quelli HEPA, capaci di trattenere fino al 99,97% delle microparticelle, compresi batteri, pollini, acari della polvere e altri allergeni, assicurando una pulizia profonda delle superfici e una qualità dell’aria decisamente superiore.

Oggi in OffertaLa nostra Scelta
BLACK+DECKER NVC115W-QW Aspiratore Ricaricabile...
  • Potenza: 3,6V
  • Doppio sistema di filtraggio nel contenitore...
  • Pratico supporto a muro per appendere e ricaricare...

Struttura e maneggevolezza

I materiali di fabbricazione di un aspirabriciole incidono sulle sue prestazioni e sulla sua maneggevolezza: l’ideale è una struttura esterna in plastica dura, resistente, ma con un peso limitato che agevola il comfort di utilizzo. Meglio se l’apparecchio ha una forma ergonomica ed è dotato di impugnatura antiscivolo, che consenta anche di accedere direttamente ai comandi.

Oggi la maggioranza dei modelli in commercio utilizza la tecnologia ciclonica, che rende l’aspirabriciole particolarmente efficiente e non necessita di sacchetti di raccolta: lo sporco, infatti, viene trattenuto in un serbatoio interno all’apparecchio, che va semplicemente svuotato, alla fine del lavoro, versandone il contenuto fra i rifiuti indifferenziati.

Quanto alle dimensioni, mentre la lunghezza dell’aspirabriciole è relativamente ininfluente (in media si attesta intorno ai 40 cm), più importante è il suo peso: è preferibile orientarsi verso un modello dal peso non superiore a 1 kg, ma sappiate che in commercio è possibile reperire anche modelli ultra leggeri intorno ai 700 g di peso complessivo, dall’uso particolarmente confortevole.

Capacità del contenitore

Rilevante la capacità del contenitore, che si misura in litri o meglio, date le dimensioni, in millilitri: in media, gli aspirabriciole hanno un serbatoio con una capienza compresa fra 350 e 500 ml, anche se i modelli più grandi hanno serbatoi con una capienza più elevata. Di norma, il contenitore è in plastica, opaca o trasparente: la seconda opzione è quella preferibile, perché consente di monitorare dall’esterno il livello di riempimento del serbatoio.

I migliori aspirabriciole senza fili

Non c’è dubbio che una marca conosciuta costituisce di per sé una maggiore garanzia, sia per quanto riguarda l’affidabilità del prodotto, sia nell’assistenza post vendita. Praticamente tutti i marchi più noti nel settore degli elettrodomestici hanno messo in commercio i loro modelli di aspirabriciole a batteria, che hanno caratteristiche anche sostanzialmente molto diverse tra loro.

I prodotti Bosch assicurano prestazioni superiori alla media, sono robusti e molti di essi possiedono anche la tecnologia “Wet&Dry”; lo stesso può dirsi per quelli a marchio Electrolux che, in più, sono particolarmente maneggevoli. Fra gli aspirabriciole compatti, i più quotati sono quelli proposti da Hoover, che hanno anche un ottimo rapporto qualità/prezzo.

In una fascia media, sia per qualità che riguardo alle prestazioni, troviamo i prodotti di Black&Decker e Ariete, in commercio a prezzi convenienti. Infine, un buon compromesso è rappresentato dagli aspirabriciole Holife, preferiti spesso per la maneggevolezza unita alle buone prestazioni e ad un prezzo adeguato.

1° in classifica Aspirabriciole
VACPOWER Aspirabriciole Senza Fili Portatile, 6500pA...
  • 【6500pA Forte Aspirazione】: l'aspirapolvere ha...
  • 【Batteria da 2500 mAh e Tempo di Utilizzo di...
  • 【Filtro Hepa Lavabile Migliorato】: il nostro...
2° in classifica Aspirabriciole
URAQT Aspirabriciole Senza Fili, Aspirapolvere Portatile...
  • 【Compatto & Potente Aspirabriciole】Questo...
  • 【Tecnologia di Ricarica Rapida - Alta Efficienza...
  • 【Funzionamento Silenzioso e Filtro...
offerta3° in classifica Aspirabriciole
BLACK+DECKER NVC115W-QW Aspiratore Ricaricabile...
  • Potenza: 3,6V
  • Doppio sistema di filtraggio nel contenitore...
  • Pratico supporto a muro per appendere e ricaricare...
offerta4° in classifica Aspirabriciole
BLACK+DECKER DVJ325J-QW Aspiratore Ricaricabile...
  • Potenza elettrica: 10.8 V, rumorosità: 80 dB
  • Autonomia: 10-16 min
  • Tempo di ricarica: 6 h
offerta5° in classifica Aspirabriciole
SIMBR Aspirabriciole Senza Fili,Aspirapolvere Portatile...
  • 【7000PA Potente Aspirazione】SIMBR...
  • 【Ricarica Rapida e Tempo di Utilizz...
  • 【Luce A LED, Filtro HEPA Inossidabile】 La...
6° in classifica Aspirabriciole
VACPOWER Aspirabriciole Senza Fili Portatile, 6500pA...
  • 【6500pA Aspirabriciole】: l'aspirapolvere per...
  • 【Batteria Ricaricabile da 2500 mAh e Durata di...
  • 【Aspirapolvere Portatile con Filtro Hepa...
7° in classifica Aspirabriciole
Holife Aspirabriciole Senza Fili, 3 in 1 Aspirapolvere...
  • ▶PICCOLO VOLUME & GRANDE ASPIRAZIONE:...
  • ▶RICARICA A PARETE & RICARICA 3-4 ORE: La...
  • ▶DESIGN UNICO DEL FILTRO & SECCO E UMIDO: Grazie...

Altre domande frequenti

Va bene per aspirare la cenere del camino?

Sì, solo se fredda e se la quantità di cenere non è eccessiva, altrimenti sarà indispensabile svuotare frequentemente l’aspirabriciole durante l’uso. Può essere usato anche per aspirare i piccoli scarti del legno che cadono dalla stufa, ma non è adatto per i pezzi carbonizzati.

Si può usare per realizzare il sottovuoto?

Anche se tecnicamente alcuni modelli più potenti potrebbero essere idonei, funzionalmente l’aspirabriciole non è adatto a realizzare il sottovuoto.

È rumoroso?

Non molto. In genere, si tratta di un apparecchio abbastanza silenzioso o poco rumoroso (70/80 dB).

Accessori per aspirabriciole

La dotazione di un kit di accessori può essere il valore aggiunto di un aspirabriciole a batteria, perché accresce la sua versatilità.

Quindi, se avete infine deciso di acquistarlo, verificate che nella confezione siano incluse altre spazzole e bocchette che vi consentano di pulire superfici diverse con identica facilità: come la spazzola specifica per moquette e tappeti o la spazzola a disco che copre una superficie maggiore, aspirando lo sporco in minor tempo. Oppure la bocchetta a lancia, che raggiunge gli spazi più nascosti e difficili, o ancora quella telescopica e allungabile, per tutte le fessure e le fughe.

Anche se non dovessero essere “di serie”, verificate comunque che il prodotto preveda la possibilità di essere integrato con accessori da comprare a parte: potranno esservi utili in un secondo momento, quando avrete necessità di impiegare il vostro aspirabriciole per un uso che non avevate contemplato al momento dell’acquisto.

Vuoi chiederci qualcosa?

Nome e Commento saranno pubblicati. La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
I tuoi dati sono trattati nel rispetto della privacy.
(* dato richiesto)