Migliori Aspirapolvere senza fili

Migliore aspirapolvere senza fili
L'Aspirapolvere senza fili permette di pulire con molta praticità. Ma è anche abbastanza potente e adatto per tutta la casa?

Senza fili! Quante volte avete maledetto il cavo della vostra aspirapolvere durante le pulizie di casa? Oggi, per fortuna, gli aspirapolvere si stanno sviluppando in gran parte a batteria: promettono di essere potenti, pratici, maneggevoli. Tutto bello sulla carta: ma come funzionano davvero? Sono affidabili ed efficaci come quelli tradizionali? E la durata della batteria?

Se state valutando di comprare un aspirapolvere senza filo, sono domande che è bene porsi. Ma fate attenzione: le risposte non sono ovvie, in quanto escono continuamente prodotti nuovi, alcuni molto validi, altri meno. Per questo motivo, è molto importante farsi guidare nella scelta dei migliori modelli, e noi di Okspot siamo qui per questo!

Passiamo quindi in rassegna alcune caratteristiche comuni e poi andiamo a vedere i modelli migliori di aspirapolvere senza fili del momento, quelli che più ci hanno convinto.

I migliori aspirapolvere senza fili

Esiste una scelta molto ampia di marche e modelli, e tra i modelli della stessa marca ci sono differenze spesso minime, per cui riteniamo che sia più utile illustrare non tanto i migliori modelli specifici, quanto le linee di ogni marca.

All’interno della medesima linea, potrete poi optare per il modello leggermente più costoso, in genere con batteria un po’ più grande e una potenza leggermente superiore, o un sistema di filtraggio diverso, ma sostanzialmente si tratta sempre dello stesso apparecchio, con gli stessi pregi e difetti.

Ecco le linee migliori secondo Okspot, in breve:

  • Dyson: linee V8, V10 e l’ultima nata, la V11
  • Rowenta: collaudate e innovative, una delle scelte top!
  • Hoover: marca prestigiosa che propone modelli ultra economici ma di qualità
  • Proscenic: marca economica che “imita” Dyson, con prodotti molto validi

1- Dyson V15 Detect – il TOP

Aspirapolvere Dyson senza cavo V15 Detect, un colore
  • Il laser rivela la polvere microscopica. Aspirapolvere...
  • Potenza: 120 Watt
  • Rumorosità: 78 dB
  • Capienza serbatoio sporco: 0,78 litri
  • Autonomia: 60 minuti

E’ stato Dyson ad aver rivoluzionato il concetto di aspirapolvere, dapprima con quelli a filo a tecnologia ciclonica, e poi con modelli portatili potenti e leggerissimi. Ancora oggi sono sicuramente il riferimento del mercato, con potenze sempre maggiori, e costi che li collocano indubbiamente in fascia alta. Qui potete leggere il nostro approfondimento sugli aspirapolvere Dyson.

La linea V15 è la migliore della nuova generazione. Dotato di spazzole con tecnologia antigroviglio Motorbar per evitare che peli o capelli non vengano più via, impedendo la normale funzione. La spazzola Fluffy mette in evidenza anche la polvere più invisibile.

2- Rowenta X-Pert 6.60 – Innovativa

Rowenta X-PERT 6.60 Essential Aspirapolvere Senza Fili...
  • ASPIRAPOLVERE SENZA FILO: L'aspirapolvere senza fili Rowenta...
  • PULIZIA 3 IN 1: Progettato per raggiungere ogni centimetro...
  • SPAZZOLA CON LUCI LED: La spazzola motorizzata con rullo...
  • Potenza: 100 Watt
  • Rumorosità: n.d.
  • Capienza serbatoio sporco: 0,6 litri
  • Autonomia: 45 minuti

Alcuni anni fa, Rowenta stupiva con scope elettriche a batteria robuste, dal costo contenuto e dalla autonomia incredibile (anche un’ora e mezza!). Sono state tra le prime marche a credere al “senza fili” e questo si traduce oggi in una vastissima gamma al passo con i tempi, fatta di modelli con il motore in alto, ed una impugnatura “a pistola”, davvero molto comoda.

L’aspirapolvere sta in piedi da sola quando non utilizzata, una funzione sempre molto comoda.

Dotato di tecnologia ciclonica e velocità automatiche eco, surface e modalità Turbo. La spazzola motorizzata con rullo rimovibile è solo 2 cm ideale anche per arrivare sotto i mobili più bassi. E’ dotata di illuminazione con luci LED per mettere in evidenza la polvere.

Anche per questa marca, abbiamo scritto un approfondimento: aspirapolvere senza fili Rowenta, mentre qui di seguito trovate i modelli attuali che abbiamo scelto per voi:

3- Hoover H-Free 100 – qualità/prezzo OK

Hoover H-FREE 100 HF122GPT 011 Aspirapolvere Elettrica Senza...
  • CICLONICA: la tecnologia ciclonica di H-FREE 100 garantisce...
  • AUTONOMIA 40 MIN: la batteria removibile e ricaricabile al...
  • MINI TURBO SPAZZOLA: studiata per rimuovere in profondità i...
  • Potenza: 170 Watt
  • Rumorosità: n.d.
  • Capienza serbatoio sporco: 0,9 litri
  • Autonomia: 40 minuti

Hoover è da sempre sinonimo di qualità, una marca affidabile, come Miele e le altre top americane e tedesche, specialmente nel campo degli aspirapolvere nel quale è stata pioniera con i suoi bidoni aspiratutto potentissimi.

Sulle scope senza filo si è invece “gettata nella mischia” con modelli molto competitivi sotto il profilo del prezzo, riuscendo a centrare H-Free, uno dei modelli più venduti in assoluto, proprio grazie ad un rapporto qualità/prezzo vincente ed una ricca dotazione che spazia dal filtro antiallergico a spazzole di varie dimensioni.

Anche in questo caso, trovate una nostra ampia recensione degli aspirapolvere senza filo Hoover.

4- Proscenic P12 – Scelta convenienza

Oggi in sconto Oggi in sconto
Proscenic P12 Aspirapolvere Senza Fili 33Kpa/450W Scopa...
  • Spazzola a rullo anti-groviglio migliorata Il motore...
  • Forte potenza di aspirazione di 33 kPa Il motore brushless...
  • Vertect Light Vertect Light è il faro a rilevamento verde...
  • Potenza: 450 Watt
  • Rumorosità: n.d.
  • Capienza serbatoio sporco: 1,2 litri
  • Autonomia: 60 minuti

Sicuramente avrete visto questa marca imperversare tra le più vendute di Amazon e quindi abbiamo deciso di parlarvene. Si tratta di una delle nuove marche “globali” che propone elettrodomestici economici, ma al passo con i tempi.

La linea P12, in particolare, ricorda molto gli ultimi Dyson e viene proposta con molti accessori ed uno scenografico display touch. A dispetto del prezzo, ha una potenza davvero invidiabile ed è una scelta concreta per chi cerca qualcosa di efficiente, ma senza spendere troppo.

E’ dotata di setole a forma di V con un design a doppio pettine: in questo modo peli e capelli non si aggrovigliano sulla spazzola a rullo. Ideale per chi possiede animali domestici. La spazzola è anche dotata di luce Vertec che permette di mettere in evidenza le particelle più piccole della polvere.

5- Candy Viva CVIVA15 011

Oggi in sconto Oggi in sconto
Candy Viva CVIVA15 011 Aspirapolvere Ricaricabile, Senza...
  • CICLONICA: la tecnologia ciclonica dell'Aspirapolvere Senza...
  • AUTONOMIA FINO A 35 MINUTI: la batteria al litio...
  • SVUOTAMENTO AUTOMATICO: premendo il pulsante di espulsione...
  • Potenza: 240 Watt
  • Rumorosità: n.d.
  • Capienza serbatoio sporco: 0,7 litri
  • Autonomia: 35 minuti

Questo modello della Candy è dotato di tecnologia ciclonica e ha una durata della batteria di 35 minuti. Il serbatoio è pratico e semplice da svuotare anche con una mano sola. La spazzola con luce a LED permette di mettere in evidenza anche la polvere più nascosta come quella sotto la mobilia.

Va benissimo sulla maggior parte di superfici come pavimenti duri, delicati e tappeti. Ha un accessorio che permette di arrivare a pulire anche nelle zone più nascoste e difficili da raggiungere.

6- Honiture S15 Aspirapolvere senza fili – Ottimo rapporto qualità prezzo

HONITURE Aspirapolvere Senza Fili Potente 450W/38Kpa, Scopa...
  • 【Motore potente 】Aspirapolvere senza fili S15 ha una...
  • 【60Mins di lunga durata】S15 Scopa Elettrica Senza Fili...
  • 【Grande schermo touch a colori】 L'aspirapolvere HONITURE...
  • Potenza: 450 Watt
  • Rumorosità: 65 dB
  • Capienza serbatoio sporco: 1,2 litri
  • Autonomia: 60 minuti

Aspirapolvere potente che ha fino a 60 minuti di autonomia. La batteria si può togliere per poterla ricaricare fuori o dentro all’aspirapolvere. Sul display posto sulla parte anteriore viene mostrato in tempo reale lo stato di funzionamento della spazzola per pavimenti, la modalità di alimentazione, eventuale rapporto di errore.

Si può scegliere fino a 3 velocità regolabili, compresa la modalità turbo per lo sporco più difficile. Le luci a LED sulla spazzola aiutano a mettere in evidenza lo sporco più difficile da vedere ad occhio nudo. Aspira bene anche lungo i bordi grazie al design della sua spazzola.

7- Akitas V8

HONITURE Aspirapolvere Senza Fili Potente 450W/38Kpa, Scopa...
  • 【Motore potente 】Aspirapolvere senza fili S15 ha una...
  • 【60Mins di lunga durata】S15 Scopa Elettrica Senza Fili...
  • 【Grande schermo touch a colori】 L'aspirapolvere HONITURE...
  • Potenza: 150 Watt
  • Rumorosità: n.d.
  • Capienza serbatoio sporco: 0,8 litri
  • Autonomia: 30 minuti

Ideale per chi ha animali domestici in casa, questo aspirapolvere è leggero e maneggevole. Dotato di filtrazione ciclonica, oltre al filtro HEPA. Si può scegliere tra modalità Eco e Turbo, per togliere anche lo sporco più difficile. E’ adatto sia per i pavimenti duri che per le moquette e i tappeti.

La spazzola è illuminata con luci a LED per mettere in evidenza anche lo sporco più difficile, invisibile ad occhio nudo. Può stare da sola in piedi e non c’è bisogno tutte le volte di doverla appoggiare in terra.

8- Folletto senza filo VB100 – troppo caro

Anche l’inossidabile Folletto ha “ceduto” e ha affiancato, già da tempo, un modello a batteria al tradizionale sistema di pulizia: si chiama Vorwerk Folletto VB100. La sua scopa elettrica ha una forma tradizionale, è molto robusta e può anche essere acquistata online! Questa è una vera rivoluzione per la Vorwerk!

A noi di Okspot però non convince il prezzo, come sempre nei prodotti Folletto: quasi MILLE euro di listino!! Se volete saperne di più, leggete il nostro punto di vista su Folletto.

Come scegliere l’aspirapolvere senza fili

Bene, adesso che avete ben chiaro se fa per voi un aspirapolvere senza fili, andiamo ad analizzare le caratteristiche da valutare prima dell’acquisto, in modo da essere sicuri di non sbagliare.

Autonomia e batteria

Partiamo dal componente più critico. Inutile ricordare che la batteria DEVE essere agli ioni di litio: se trovate modelli con le vecchie batterie “green” al NiMh, lasciate perdere!

L’autonomia, insieme alla velocità di ricarica della batteria, è uno dei punti chiave per la scelta del modello giusto. Ne abbiamo già parlato, ma vi diciamo di nuovo che in linea di massima gli aspirapolvere hanno un’autonomia variabile da 20 a 60 minuti, mentre i tempi di ricarica (completa) da 2 a 5 ore, circa, ma possono essere annullati utilizzando una stazione di ricarica.

Per allungare l’autonomia, alcuni modelli mettono a disposizione una seconda batteria che si può velocemente intercambiare alla prima, nel caso questa si esaurisca. In questo modo non sarà necessario mettere di nuovo a ricaricare l’aspirapolvere, ma si può continuare con il lavoro. In questo caso l’autonomia aumenta di moltissimo e si può arrivare fino a due ore consecutive che possono bastare anche per una pulizia di primavera in una casa di grandi dimensioni!

Il sistema che preferiamo, però, per la maggiore autonomia, è quello della stazione di ricarica: Dyson ad esempio (ma non solo), da sempre “costringe” a riporre l’aspirapolvere in un supporto che la ricarica, in modo da avere sempre la batteria al 100% ad ogni utilizzo.

Struttura ed ergonomia

Nonostante la presenza della batteria, le componenti compatte fanno si che gli aspirapolvere senza fili abbiano, di solito, un peso addirittura inferiore rispetto alle scope elettriche con il filo. E’ per questo che, anche grazie alla loro struttura, sono più ergonomiche e maneggevoli della altre.

Non solo: la tendenza è quella di avere modelli con motore in alto ed un tubo snello, in modo da arrivare agevolmente sotto ai mobili, anche con accorgimenti tecnici quali snodi o spazzole ultra piatte, luci, rotazione e molto altro.
Molto bene in questo campo ma, a maggior ragione fate attenzione a non perdere l’occasione di acquistare il modello che abbia l’ergonomia giusta per voi, ad esempio quello che può aspirare sotto al vostro letto.

Filtro

I filtri sono i componenti più delicati, perché sono quelli responsabili della qualità dell’aria reimmessa nell’ambiente: questo aspetto è importante se in casa avete persone allergiche. Per fortuna la tecnologia è andata avanti e oggi, anche nel modelli economici, sono presenti validi filtri antiallergici.

Fate attenzione alla sigla HEPA che segnala la capacità di intrappolare anche le particelle più piccole che possono far insorgere allergie o problemi respiratori.
I modelli segnalati come “allergy” hanno filtri migliori.

Potenza

La potenza pura di un aspirapolvere a batteria è ridotta, e infatti praticamente tutti utilizzano una turbo-spazzola per aiutarsi. Lo stratagemma funziona piuttosto bene tanto che, alla resa dei conti, è difficile misurare la capacità pulente (e di conseguenza confrontarla nei dati tecnici). Date quindi il giusto peso al valore della potenza aspirante espresso in KPa: bisogna provarli.
Una maggior potenza di aspirazione la trovate senz’altro negli aspirapolvere multiciclonici: sono i modelli che piacciono molto anche a noi e che preferiamo rispetto agli altri.

Capacità del serbatoio

La maggior parte degli aspirapolvere senza fili sono senza sacco: qui trovate il nostro approfondimento sui migliori aspirapolvere senza sacco.

Valutate quindi anche la capacità del serbatoio: non sono mai molto capienti, ma la loro facilità di essere svuotati, la rende una delle caratteristiche tutto sommato secondarie da valutare. In linea di massima, comunque, di solito questi modelli sono in grado di raccogliere fino a 0,6 litri di sporco. Noi vi consigliamo di svuotarlo spesso in modo che si mantenga intatta l’efficienza di pulizia dell’apparecchio. Semmai, valutate la facilità di apertura e svuotamento, operazione segnalata come noiosa in alcuni modelli, specie dagli estimatori degli aspirapolvere con sacchetto.

Fatevi la domanda: cosa vi serve, davvero? L’aspirapolvere a batteria più potente sul mercato o siete alla ricerca di un buon aspirapolvere che però non costi troppo? Magari siete interessati alla maneggevolezza estrema e non vi importa la durata della batteria.

I 5 motivi per acquistare un aspirapolvere senza fili

Prima di addentrarci nei modelli consigliati, mettiamo in chiaro alcuni punti sui vantaggi e svantaggi di un moderno aspirapolvere a batteria rispetto ai tradizionali aspirapolvere con filo.

PRO

  1. Certamente la caratteristica che rende l’aspirapolvere più comodo da usare è l’assenza del filo: non ci saranno più i problemi legati alla lunghezza del filo, alla problematica di non poter arrivare in tutta la casa e a dover, quindi, cambiare la presa di corrente di volta in volta.
    Il fatto di non dover pensare al cavo, rende l’aspirapolvere senza fili l’alleato giusto per le veloci pulizie quotidiane: un ottimo sostituto della scopa.
  2. Rispetto alle classiche scope elettriche, l’aspirapolvere senza filo è più leggero, ergonomico e maneggevole: di solito la struttura complessiva non supera i 4 Kg di peso, quindi si può passare quotidianamente senza fare troppa fatica.
  3. Un altro motivo per cui l’aspirapolvere senza fili è da preferire rispetto ad uno con il filo è la sua versatilità (anche se dipende dai modelli): il manico pieghevole o il fatto di poterlo accorciare per farlo diventare un semplice aspirabriciole, lo rende di comodo utilizzo.
  4. Un’altra caratteristica che ci piace di più è il fatto che questi aspirapolvere siano (quasi sempre) senza sacco: meno costi e seccature.
  5. Infine, la stazione di ricarica, presente in molti modelli, lascia tutto in ordine e annulla i tempi di ricarica.

CONTRO

  • L’autonomia della batteria sta lentamente migliorando con gli anni: fino a poco tempo fa l’autonomia massima era di circa 30 – 35 minuti, adesso con gli ultimi modelli senza fili si può arrivare anche a due ore, ma soltanto per quei modelli che offrono una batteria supplementare da poter cambiare “al volo” durante la pulizia.
  • Anche il serbatoio non è proprio così capiente come quello delle aspirapolvere con/senza sacco ma con il filo: difficilmente si superano gli 0,6 litri contro gli oltre 2 litri che mette a disposizione un modello qualsiasi dell’aspirapolvere a traino.

Anche se i vantaggi sono certamente molti di più rispetto agli svantaggi, noi vi consigliamo di considerare un aspirapolvere senza fili per le pulizie quotidiane e di affidarsi, invece, ad un aspirapolvere a traino per le pulizie straordinarie e più approfondite. Qui, ad esempio, trovate una indicazione dei migliori bidoni aspiratutto.

Migliore aspirapolvere senza fili
L’Aspirapolvere senza fili permette di pulire con molta praticità. Ma è anche abbastanza potente e adatto per tutta la casa?

Quanto costa un aspirapolvere senza fili

Il prezzo dell’aspirapolvere senza fili varia ovviamente in base a diversi fattori, in primis la potenza e la marca: un’aspirapolvere Dyson costerà sempre di più di un modello sconosciuto.

In linea di massima, possiamo affermare che per un’aspirapolvere senza fili si spendono in media 150,00 €. Altrimenti se vorrete spendere ancora meno potrete fare riferimento alle scope elettriche senza fili. Vediamo le varie fasce di prezzo:

  • Fascia economica: sotto le 100,00 € si trovano modelli di marche poco conosciute, ma anche qualche super-offerta di marca (occhio a Hoover!).
  • Fascia media: tra le 100,00 € e le 200,00 € in questa fascia rientrano la maggior parte dei modelli più diffusi, con buona durata della batteria, tecnologia ciclonica e accessori.
  • Fascia alta: oltre le 200,00 € (fino a 500,00 e oltre!) ci sono i modelli di riferimento delle marche top, come Dyson, Bissell, Miele, Rowenta che offrono un altissimo livello di qualità e filtri Hepa.

Com’è fatto e come funziona un aspirapolvere senza fili

Caratteristiche principali

Le aspirapolvere senza fili hanno, quasi tutte, una forma snella lontana da quella delle scope elettriche alle quali eravamo abituati. Pioniere di questo nuovo design snello e affusolato è certamente Dyson che ha creato una delle prime aspirapolvere senza filo e senza sacco: per una pulizia in totale autonomia senza legami con il filo o con il sacco da dover cambiare.

Il corpo motore è spesso dotato di un’impugnatura ergonomica da dove si può azionare l’aspirapolvere attraverso un’interruttore che basta premere e tenere premuto durante l’azione di pulizia.

In alcuni modelli il corpo motore può essere intercambiato con accessori diversi a seconda della necessità del momento: togliendo l’asta centrale è possibile ridurre la dimensione dell’aspirapolvere e utilizzarlo ad esempio come aspirabriciole oppure come spazzole per la pulizia dei divani e dei tessuti, tappeti inclusi. Altri modelli, invece, hanno anche un manico pieghevole, utile per arrivare ad aspirare anche negli infratti più difficili da raggiungere, senza doversi sforzare o piegare.

Passiamo al serbatoio: tutte le aspirapolvere senza filo sono anche senza sacco. Sfruttano, infatti, la tecnologia ciclonica, ovvero che grazie alle forze centrifughe interne al serbatoio viene creato un piccolo “microtornado”, che riesce a richiamare e ad intrappolare la polvere e lo sporco all’interno del contenitore senza l’uso di particolari sistemi di filtrazione.

Le aspirapolvere senza filo di ultima generazione sfruttano la tecnologia multiciclonica, dove non viene creato un tornado soltanto, ma tanti piccoli cicloni in grado di risucchiare molta più polvere di quella aspirata con un cono soltanto.

In commercio si trovano ancora modelli che non usano la tecnologia ciclonica: questi fanno ancora affidamento su un sistema di filtraggio che richiede un bel po’ di manutenzione.

Quanto sono efficaci?

Vi diciamo subito che questi aspirapolvere hanno una potenza aspirante minore di quelli classici con il filo, ma proprio a causa della minor potenza, vengono dotati di spazzole rotanti in grado di togliere lo sporco più profondo che si annida nei commenti e in alcune tipologie di pavimento come ad esempio quello in cotto ruvido. Si, proprio come un battitappeto.

Gli aspirapolvere a batteria sono perfetti per una passata quotidiana della casa, per togliere lo sporco superficiale della giornata, mentre per le grandi “pulizie di primavera”, quelle profonde, consigliamo l’utilizzo del classico aspirapolvere con il bidone che si rivela, in questo caso, ancora imbattibile. Visto anche che, in alcuni casi, può aspirare in contemporanea sia i solidi che i liquidi.

Funzione lavapavimenti

Ormai sono sempre più diffusi gli aspirapolvere con funzione di lavapavimenti, e anche questi ormai lavorano senza fili, grazie a potenti batterie al litio. L’argomento è ampio e non ci soffermeremo qui oltre, ma vi rimandiamo al nostro articolo sui migliori lavapavimenti senza fili.

Aspirapolvere Robot

Stesso discorso per i robot: se state cercando un aspirapolvere senza fili che faccia tutto da solo, allora non siete nella sezione giusta. Il mondo dei robot aspirapolvere è tutt’altra cosa ed è caratterizzato da marche e da peculiarità totalmente diverse da quelle delle normali scope. Si tratta infatti di elettrodomestici di domotica ad alta tecnologia, soggetti ad un’evoluzione molto rapida, e che (va detto) stanno raggiungendo una grande efficienza. In breve: orientatevi sui robot iRobot Roomba e sui Samsung Powerbot.

Come usare l’aspirapolvere senza fili

Anche se una volta tolto dalla scatola avrà probabilmente un po’ di autonomia (a seconda dei modelli), il nostro consiglio è quello di fissare la base di ricarica e mettere l’aspirapolvere a caricare. Nel caso in cui la batteria sia a zero, ci sta che ci voglia qualche ora in più del necessario per ricaricarla.

Se volete che la batteria duri di più, allora utilizzate l’aspirapolvere non in modalità Turbo o Max, ma in modalità normale.

Durata della batteria

La durata della batteria dipende ovviamente dal tipo di aspirapolvere che sceglierete: alcuni modelli hanno solo 15 minuti di autonomia, mentre altri arrivano a mezz’ora e più. In genere una ventina di minuti sono sufficienti per dare una buona passata ad una casa di medie dimensioni.

In realtà l’autonomia non è mai un grosso problema, in quanto dopo l’utilizzo va sempre riposto nell’apposito dock di ricarica, quindi ad ogni utilizzo lo troverete sempre al massimo della carica, pronto per un nuovo utilizzo.

Come svuotare il serbatoio

Queste aspirapolvere sono spesso dotate di sistemi che evitano che si venga a diretto contatto con lo sporco: basta tirare una leva, o premere un pulsante, perché questo si apra rilasciandone il contenuto nel secchio dell’indifferenziata.

FAQ Aspirapolvere senza fili

Con una ricarica è possibile pulire tutta la casa?

Dipende dalla superficie che è necessario pulire. Ad esempio per una casa di meno di 80 metri quadrati, vanno benissimo le aspirapolvere con un’autonomia di 30 – 35 minuti, ma non utilizzate in modalità Turbo. In quel caso, infatti, vi ritroverete ad aver pulito soltanto metà casa.

L’aspirapolvere senza fili si adatta ad ogni tipo di pavimento?

Gli aspirapolvere senza fili utilizzano spesso con un sistema di rulli nella spazzola, adatti per aspirare alla grande sia sui pavimenti duri che sui tappeti. Tra gli altri accessori ci sono anche spazzole adatte per arrivare negli angoli più nascosti.

Autore: MarcoR

MarcoR
Dopo gli studi in ingegneria, Marco Ricca si dedica alla divulgazione web di articoli sulla tecnologia, sui viaggi, sulla finanza e sul futuro. Pubblica il suo primo sito nel 1999, ed è fondatore e autore di Okspot dal 2009. Ogni giorno scrive per condividere le proprie impressioni sulle novità tech del momento: le sue recensioni hanno successo anche su Google, su Amazon e su molte testate giornalistiche Italiane.
guest

0 Commenti
Inline Feedback
Vedi tutti i Commenti